Dopodomani con Verona è subito big match!

Ormai un classico.
Confronto diretto numero 23 in Superlega alle porte tra Sir Safety Conad Perugia e Calzedonia Verona con i Block Devils che, dopo l’allenamento tecnico di oggi pomeriggio, partiranno domani in direzione Verona dove domenica pomeriggio, all’AGSM Forum a partire dalle ore 18:00, sfideranno i gialloblu di casa in un confronto spesso ricco di adrenalina e di grande spettacolo nelle ultime stagioni. 
È subito big match dunque per Perugia alla seconda di Superlega. Sì, perché la Calzedonia rappresenta, secondo i pronostici di inizio stagione degli addetti ai lavori, la prima alternativa alle quattro favorite della Superlega. A buon diritto certamente perché gli scaligeri nelle ultime stagioni sono cresciuti esponenzialmente sia dal punto di vista strutturale che tecnico. E domenica per Lorenzo Bernardi ed i suoi ragazzi ci sarà sicuramente da sudare molto.
Verona, squadra profondamente rinnovata durante l’estate, è guidata in panchina ed in campo da due grandi ex bianconeri. Al timone di comando siede Nikola Grbic, a Perugia nella stagione 2014-2015 ed anche CT della nazionale serba di Podrascanin ed Atanasijevic. In campo al centro della rete, a far coppia con il temibile sloveno Pajenk, c’è Emanuele Birarelli, nelle ultime due stagioni protagonista al PalaEvangelisti, atleta di grandissima esperienza e qualità tecniche.
Tutta nordamericana la coppia di martelli con lo schiacciatore classe ’93 a stelle e strisce Jaeschke (compagno in nazionale di Russell e Shaw) ed il canadese classe ’94 ex Padova Maar, in panchina primo cambio l’iraniano Manavinezhad. In regia esuberanza fisica e tecnica assicurate dall’azzurro Spirito, mentre l’opposto è ancora Mitar Djuric, alle prese però con alcuni problemi fisici ed in dubbio per domenica (pronto in caso l’altro sloveno Stern). A chiudere i sette c’è il libero Pesaresi, di ritorno a Verona dopo una stagione a Civitanova.
Squadra certamente a trazione anteriore Verona, potenzialmente formidabile in attacco e pericolosissima al servizio. Sarà gara dura per Perugia, in un campo difficile e contro un avversario di alto livello e voglioso di riscatto dopo la sconfitta di ieri sera a Modena nei quarti di Coppa Italia. Ma, lo diceva giusto l’altro ieri Max Colaci, se la Sir vuol diventare una squadra con la mentalità vincente deve cercare di imporre il proprio gioco anche su campi del genere.
Al talaflex dell’AGSM Forum domenica il responso.

UFFICIO STAMPA SIR SAFETY CONAD PERUGIA