Il Gi Group Team Monza lascia alla Revivre Milano il pass per la finale di Montichiari

Gi Group Team Monza – Revivre Milano 1-3 (25-19, 20-25, 21-25, 23-25)
Gi Group Monza
: Botto 3, Beretta 7, Blasi 2, Dzavoronok 17, Buti 9, Finger 14; Rizzo (L). Terpin, Hirsch 5. N.E. Karakula, Brunetti (L), Langlois, Barone, Arasomwan. All. Falasca
Revivre Milano: Piano 13, Sbertoli 4, Schott 14, Galassi 10, Abdel-Aziz 20, Klinkenberg 12; Fanuli (L). Piccinelli (L), Daldello, Tond, Preti. N.E. Averill, Milan. All. Giani

NOTE

Durata set: 21’, 24’, 24’, 25’. Totale 1h34’

Gi Group Team Monza
: battute vincenti 5, sbagliate 15, muri 4, errori 20, attacco 45%
Revivre Milano: battute vincenti 3, sbagliate 22, muri 14, errori 30, attacco 56%

MONTICHIARI, 30 SETTEMBRE – Nonostante un’ottima prestazione nel primo set, il Gi Group Team Monza di Miguel Àngel Falasca non riesce ad impedire alla Revivre Milano di fare sua la semifinale del quadrangolare di Montichiari. Davanti al pubblico del PalaGeorge, i brianzoli, ancora senza i due palleggiatori titolari Shoji e Walsh, partono col piglio giusto: le giocate di uno scatenato Dzavoronok (17 punti, 1 ace e 2 muri) ed i buoni assoli del neo arrivato Simone Buti (9 punti per lui) e del determinato Beretta gli valgono, infatti, il primo set. E’ nel secondo gioco, però, che la gara cambia volto: la prima squadra maschile del Consorzio Vero Volley non riesce a mantenere lo stesso ritmo offensivo del primo parziale, e così una ben organizzata Revivre pareggia i conti e sorpassa i monzesi nel terzo, trainata dagli attacchi di Schott, Klinkenberg ed un ispirato Abdel-Aziz (top scorer della gara con 20 punti). Nel quarto set il Gi Group Team Monza torna ad essere incisivo con i lampi di Finger e Dzavoronok, ma è la squadra di Giani, alla fine, ad aggiudicarsi il gioco, 25-23 e la gara 3-1. I brianzoli saranno in campo domani, alle ore 15.00, sempre nello stesso impianto, contro la perdente dell’altra sfida tra Calzedonia Verona e Bunge Ravenna per la finalina che vale il terzo e quarto posto.

LE DICHIARAZIONI POST PARTITA
Miguel Àngel Falasca (allenatore Gi Group Monza):
 “Dopo un primo set determinato siamo leggermente calati nel secondo e terzo set, soprattutto in attacco. E’ chiaro che non essendo ancora al completo, e avendo ritrovato da poco i giocatori impegnati con la nazionale, dobbiamo ancora migliorare alcuni aspetti del gioco e di intesa. Fino a quando non avremo i palleggiatori sarà difficile capire come potremo impostare il nostro gioco, ma in ogni caso stasera, nonostante la mancata vittoria, ho visto delle ottime cose a tratti. Oltre al buon impatto nel prologo della gara, direi che la cosa più bella è stata la difesa ed il recupero nel quarto set: parziale che avremmo anche potuto fare nostro. Sappiamo che ancora mancano due settimane all’inizio della stagione: continuiamo per questo a lavorare con impegno, aspettando di essere finalmente al completo per poter dare il massimo”.

LA CRONACA IN BREVE
PRIMO SET

Punto a punto fino al 6-6, poi Botto, Buti e Finger firmano il break Gi Group Team, 9-6. Dzavoronok martella bene per i monzesi (12-8), che allungano con Finger, 14-10. Milano si aggrappa a due assoli di Schott per risalire (17-14), ma un filotto del Gi Group Team Monza vale l’allungo (20-14). Abdel-Aziz avvicina Milano 20-16, ma è Monza a sembrare più convinta: Dzavoronok non sbaglia, la Revivre fa il contrario e Giani chiama time-out sul 22-16 Gi Group Team. Finale tutto per i monzesi che chiudono il set 25-19.
SECONDO SET
Milano parte più convinta del primo gioco: un buon impatto a muro di Piano lancia la Revivre sul 5-4 (break di tre punti). Botto e compagni sorpassano i cugini con tre giocate di fila di Dzavoronok, 10-9, ma i milanesi non mollano e tornano in vantaggio con Abdel-Aziz e Piano (15-13) e Falasca chiama time-out. La squadra di Giani viaggia sull’onda dell’entusiasmo: Klinkenberg, Piano e Abdel-Aziz ancora vincenti e la Revivre vola 19-16. Nel finale c’è la reazione monzese con Hirsch (23-20), poi il muro di Sbertoli e l’attacco out di Botto regalano il gioco ai milanesi 25-23.
TERZO SET
Nel terzo parziale il Gi Group Team sprinta prima con Buti e Finger, 4-3, e successivamente con Beretta e ancora Finger, 9-6. Nella metà del gioco si rivede Milano: Piano è efficace a muro e in attacco, guidando i suoi alla parità, 13-13. Dopo la giocata vincente di Finger, 14-13, Monza si fa sorprendere da un filotto di cinque punti dei cugini (18-14) e Falasca chiama time-out. Alla ripresa del gioco i brianzoli reagiscono con Finger e Dzavoronok, tentando di rientrare (20-17), ma la Revivre non disperde il vantaggio e chiude il set 25-21 con Schott.
QUARTO SET
Quarto gioco di alta intensità: la Revivre passa avanti con Klinkenberg (6-5), il Gi Group Team sorpassa con Beretta e Finger, 8-6. Blasi mantiene il vantaggio monzese, 10-8, ma una reazione convinta consente alla squadra di Giani di firmare il break (Galassi, Klinkenberg, Piano) 13-11 e Falasca chiama time-out. Al ritorno in campo Milano mantiene il vantaggio (15-13), poi i brianzoli tirano fuori gli artigli con Dzavoronok e Hirsch, portandosi al meno uno, 21-20. Nel finale è punto a punto fino la 23-23, poi Monza non riesce a capitalizzare due contrattacchi e Schott chiude set, 25-23 e gara 3-1 per i milanesi.