Il presidente Bruno Mosca: “Per l’Avs sarà una A2 emozionante, voglio una squadra che lotti sempre”

Ultima domenica priva di impegni per il Mosca Bruno Bolzano, che martedì sera alle ore 20 al PalaResia farà il proprio storico esordio in A2 ospitando il Tuscania. Un momento storico per la pallavolo altoatesina che ritorna nel secondo campionato nazionale dopo oltre un decennio di assenza, ma anche per tutto lo sport della nostra provincia. “Siamo decisamente molto emozionati per questo momento – racconta Bruno Mosca, presidente del sodalizio altoatesino – arrivare in serie A è una cosa che, dentro di noi, sognavamo fin da quando siamo partiti con questa avventura dell’Alto Adige Volley Sudtirol. Il fatto che ora ci siamo è una cosa che ci rende profondamente felici e convinti di avere davanti una stagione molto importante”. Per tutta la società e per tantissimi ragazzi della rosa quella di martedì contro il Tuscania sarà la prima assoluta in serie A2. Il primo di tanti passi che porteranno Quartarone e compagni alla scoperta di una realtà completamente nuova.“Siamo contenti della squadra che abbiamo allestito – prosegue il presidente Mosca – in queste settimane vedo, durante gli allenamenti e nelle gare di pre-campionato, una squadra che lotta su tutti i palloni e questo è quello che ci piace e che vogliamo. Fin da questa prima partita, qualunque sia la forza dell’avversario, vogliamo soprattutto essere una squadra che non molla mai e che lotta su tutti i palloni”. Un campionato di serie A2 che si annuncia di altissimo livello. “Rispetto alla serie B sarà un altro mondo – prosegue il numero uno altoatesino – il nostro primo obiettivo è la salvezza. Prima di pensare ad altro dobbiamo pensare solamente a garantirci la salvezza, per noi è la prima esperienza a questi livelli e già confermarsi sarebbe un ottimo risultato. Noi crediamo di aver allestito una buona squadra, nelle amichevoli abbiamo fatto vedere cose buone ma adesso ci confronteremo con sestetti molto esperti, le squadre forti in questa serie A2 sono davvero tante”. Infine in casa Mosca Bruno Bolzano c’è un altro obiettivo per questa prima, storica, stagione in serie A2. Ovvero, diffondere sempre più in una terra profondamente sportiva ed attiva come l’Alto Adige il “seme” della pallavolo maschile. “Vorremmo che questa serie A2 fosse una bella vetrina del territorio ed una bella occasione per conoscere meglio e sempre di più la pallavolo – conclude il presidente Bruno Mosca– sarebbe molto bello vedere tanta gente sugli spalti del PalaResia per le partite. Il pubblico altoatesino deve capire che il nostro territorio ha questa importante realtà sportiva e spero ci stia sempre più vicino per spingerci sempre di più”.