Lupi in Coppa a Spoleto:dentro e fuori

Dopo sei anni di assenza i “Lupi” tornano a giocare in Coppa Italia. L’appuntamento è per stasera al Palarota spoletino per l’incontro con la Monini di coach Provvedi.
Fu proprio l’indimenticato tecnico umbro a far alzare al cielo per la prima volta, nel 2005, il trofeo ai conciari e, sei anni dopo, toccò a Blengini, ripetere l’impresa per un altro pomeriggio indimenticabile per il popolo biancorosso.
Provvedi e Blengini: due grandi allenatori che a Santa Croce hanno lascito una grandissima impronta.
La coppa, secondo qualcuno, è un dio pagano, che talvolta si presenta per avere risposte sullo stato di salute dei biancorossi, nel corso di una buona annata.
Coppa e campionato, roba per pochi e non per tutti e, stavolta, la Kemas Lamipel c’è, meritatamente, con un terzo posto nel Girone Bianco che l’ha proiettata in una manifestazione con bella visibilità, a cui partecipano solo otto squadre.
Stasera si giocano tre partite: Spoleto-Santa Croce, Tuscania-Siena e Grottazzolina-Bergamo. Domani sera Roma-Gioia del Colle per conoscere le quattro semifinaliste.
I “Lupi” ci sono con un terzo posto guadagnato a suon di vittorie, tanto da indurre giocatori come Zamagni ed il “Gallo” Galliani, a rilasciare dichiarazioni indicative, sul match di stasera.
Dice appunto Zamagni: “Arriviamo nelle migliori condizioni fisiche e mentali al match coi “Lupi” e non sarà una gara semplice perché loro sono in un ottimo momento di forma. Tuttavia, giocando in casa e potendo contare sul meraviglioso pubblico del Palarota, questa per noi diventa un’occasione davvero ghiotta per passare il turno e approdare in semifinale”.
Galliani conferma: “Giocheremo a testa alta in coppa coi Lupi”.
Il tifo giallobù è stato mobilitato per dare l’attacco ai santacrocesi. Lo stato di grazia che sta attraversando la Kemas Lamipel, con 5 vittorie nelle ultime 5 gare di campionato, impensierisce gli oleari. E poi c’è un opposto come Wagner, con 64 punti nelle ultime due gare a tenere sul chi vive Corvetta e soci.
Anche l’altro brasiliano, il martello-ricettore Hage vuole essere un protagonista stasera, in una squadra che già da ieri sera è giunta nell’hotel sede del ritiro e che si presenterà con l’intera rosa a disposizione, compreso l’ex di turno Miscione. Pure lui è in condizione ed ha conquistato il posto da titolare.
Questo il probabile sestetto conciario: Ciulli-Wagner, Elia-Miscione, Hage-Colli e Taliani libero. Stamani mattina alle 10 i biancorossi effettueranno una sgambata nel palazzetto spoletino.
Provvedi, invece, potrebbe confermare la formazione reduce dal successo di Ortona presentando i suoi con: Corvetta-Giannotti, Van Berkel-Zamagni, Mariano-Galliani e Bari libero.
Sul versante conciario ha parlato il tecnico Totire dichiarando: “Ci siamo mentalmente preparati al match odierno, tenendo presente che, delle 23 squadre comprese nei due gironi, abbiamo ottenuto quei risultati che ci hanno permesso di arrivare tra le prime otto e di qualificarci alla Coppa Italia. Stasera avremo la possibilità di confrontarci con una tra le migliori squadre del Girone Blu.
Spoleto è un’ottima squadra costruita per vincere il campionato: già dallo scorso anno hanno arruolato attaccanti molti forti con esperienze in A1.
Loro hanno un ottimo palleggiatore, Corvetta, magistralmente capace di gestire i suoi giocatori.
Noi disponiamo di giocatori di spicco come Wagner, ma useremo le nostre migliori armi anche in ricezione, in difesa ed a muro, punti su cui noi stiamo molto migliorando. Con questi ingredienti, sarà una partita aperta ad ogni risultato: un’esperienza, la Coppa Italia, che aldilà del punteggio sul tabellone, onoreremo”.

Marco Lepri – Ufficio stampa “Lupi” Santa Croce
Foto di Veronica Gentile