Sfida a Brescia nel primo turno infrasettimanale del campionato

Nel primo turno infrasettimanale della Serie A2 UnipolSai la Monini Marconi fa visita alla Centrale del Latte Mc Donald’s Brescia dell’ex azzurro Alberto Cisolla, quarta in classifica con 6 punti frutto delle vittorie contro Club Italia e Bolzano e della sconfitta sul campo di Mondovì. Un impegno che si presenta molto ostico per Corvetta e compagni, reduci dalla tiratissima sfida contro Gioia del Colle che ha messo in evidenza il grande carattere della squadra ma anche qualche imprecisione che deve essere limata.

“Abbiamo vinto contro una squadra che competerà per le posizioni di vertice – raccontava Andrea Galliani domenica sera – ancora una volta si è visto il grande carattere della Monini, ora dobbiamo riuscire a limitare i momenti di difficoltà e spingere forte sin dall’inizio dei match. Se riusciamo a sistemare quelle 2/3 cose che ancora dobbiamo ingranare saremo veramente ostici da affrontare per chiunque”.

Sulla stessa lunghezza d’onda il compagno Stefano Giannotti: “Abbiamo vinto contro una squadra che non ci ha regalato nulla e che ha difeso quasi tutto, una squadra che potrà arrivare molto lontano in questo campionato e quindi sono convinto che abbiamo guadagnato due punti piuttosto che perso un punto. E’ vero, abbiamo sbagliato qualche palla decisiva che potevamo gestire meglio, ma siamo appena all’inizio e ci serve un po’ di tempo per trovare la nostra identità di squadra. Ogni tanto serve anche vincere le partite al tie break perché è a tutti gli effetti un ‘golden set’ dove il carattere di una squadra deve uscire fuori, oggi ci abbiamo messo cuore e anima”.

Gli avversari – Neanche il tempo per riprendersi dalle fatiche di domenica, oggi è già tempo di mettersi in viaggio verso Brescia per la sfida ai tucani. Le due squadre si incontrarono anche l’anno scorso nella regular season con una vittoria per parte conquistata in trasferta: 3-0 per Brescia al Palarota, stesso punteggio in favore della Monini in terra lombarda. Nella vittoria di domenica scorsa a Bolzano Cisolla è stato il miglior marcatore dei suoi con 11 palloni a terra, ma occhio anche all’opposto Bellei e ai due centrali Esposito a Codarin. A completare il reparto degli attaccanti c’è il giovane ex Club Italia Margutti, il regista è un uomo d’esperienza che ha già vinto un campionato di A2 con il coach oleario Provvedi in panchina: Simone Tiberti, bresciano doc che si è completamente ristabilito dal grave infortunio patito a metà della scorsa stagione.

In casa Monini Marconi c’è grande fiducia. Le tre vittorie consecutive e il conseguente primato in classifica, in condivisione con Bergamo, non sono certamente casuali bensì il frutto di un attento lavoro di programmazione e crescita tecnico/atletica iniziato sin dai primi di agosto. L’obiettivo è quello di proseguire la striscia vincente.

 
(L’esultanza di Giannotti – foto Cristian Sordini)
Ufficio stampa Monini Marconi Spoleto