Totire: “Siamo una squadra nuova”

Oggi pomeriggio alle 15.00, la Kemas Lamipel partirà dal PalaParenti in direzione Capitale. Alla vigilia dello scontro diretto con la Scarabeo Roma, le squadre si presentano in classifica a pari punti, 30, e la tensione nella tifoseria biancorossa è alle stelle. Domani mattina Mr Totire e colleghi, hanno programmato un warm up al PalaTiziano, in preparazione della partita che si terrà alle 19.30.
Questa mattina abbiamo incontrato il Coach, durante l’allenamento di rifinitura, per sottoporlo ad alcune domande.

– Mr Totire, due trasferte a Roma in te giorni: in palio ci sono la conferma del primo posto in classifica e le Finali di Coppa Italia.
“Le due partite sono accomunate solo dal Palazzetto in cui giochiamo e la squadra rivale, mentre dovranno essere affrontate con due mentalità diverse.
La conferma del primo posto in classifica è importante, una posizione che ripaga i meriti ed i molti sforzi. La partita di domani sarà bella, perché contro una squadra che fin dall’inizio del campionato sta giocando bene: il loro palleggiatore, Francesco Zoppellari, a cui sono legato anche a livello personale, è molto abile ed ha a disposizione ottimi attaccanti. Noi dobbiamo andare a giocare tranquilli, dopo aver raccolto finora, partita dopo partita, tanti punti e conferme.
La partita di Coppa: a Spoleto, abbiamo iniziato un percorso a parte a quello del campionato. Quella della Coppa è una manifestazione ambita e che dà prestigio: loro oltre ad essere una squadra molto forte, ci terranno a vincere in casa, ma indubbiamente è una sfida che ci siamo meritata con i risultati del campionato, ed il nostro obbiettivo è quello di arrivare in Finale”.

– In questo momento cruciale del Campionato, come stanno i ragazzi?
“I ragazzi stanno bene, sono molto concentrati: è un merito che gli riconosco. Riescono a separare benissimo i momenti in cui c’è da lavorare, saltare e fare sacrifici da quelli in cui si possono distendersi. Sono inoltre molto stimolati, le nove partite vinte consecutivamente sono un ottimo motivatore naturale.”

– Dopo gli eccellenti risultati negli ultimi 2 mesi, tirando un bilancio di fine anno, cosa pensa l’allenatore Totire?
“Totire ogni tanto ripensa al 22 Ottobre, quando eravamo bassi nella classifica; penso a quando, dopo la partita di Siena, dovevamo preparare Castellana. Da lì poi siamo decollati. Nove partite vinte sono importanti, ma l’obbiettivo non è stato ancora raggiunto. Penso che stiamo facendo qualcosa di straordinario: finora abbiamo raccolto tanti punti, ma è presto per esultare, dobbiamo ancora concentrarsi su una partita alla volta. Quindi per i bilanci dell’anno agonistico ne riparleremo più avanti. Per quelli dell’anno solare, sono molto contento, da quel 22 Ottobre ad oggi, siamo completamente un’altra squadra”.

Valentina Panicucci- Addetto Stampa

Nella foto di Veronica Gentile: un momento della partita contro la Scarabeo Roma, girone di andata.