Bcc infinita, Monza si arrende al tiebreak.

Il secondo tiebreak consecutivo porta il terzo successo in stagione in casa New Mater e altri due punti in classifica che allontanano l’ultima piazza riavvicinando a due lunghezze Vibo Valentia in dodicesima posizione.
Partita intensa ed equilibrata con le squadre che si affrontano a viso aperto che offrono un bellissimo spettacolo ai numerosi tifosi presenti al Palaflorio fra i quali spiccano per entusiasmo circa duecento rappresentanti del Liceo Scientifico di Policoro (MT) e del Liceo Classico e Artistico Nova Siri (MT).
Monza si conferma squadra costruita per altri traguardi con un roster intercambiabile che coach Falasca sfrutta in tutta la sua profondità anche in questo match ma la Bcc mette in campo una prestazione di grande solidità e lucidità tattica trovando inoltre nel polacco Hebda, in campo per Canuto nello start six, un prezioso appoggio ad uno straordinario Tzioumakas (32 punti che gli valgono il titolo di Mvp) con quest’ultimo autentico mattatore nel quinto e decisivo set con quattro ace consecutivi che fanno saltare il banco della partita oltre che  i nervi alla formazione ospite che si vede affibbiare ben due cartellini rossi dalla coppia arbitrale. 
Il match è anche vissuto sulla bella sfida a distanza fra i due liberi; Cavaccini in casa pugliese e Rizzo per Monza hanno tirato su l’impossibile col settimo uomo castellanese autore di uno spettacolare recupero in rovesciata che ha fatto scattare in piedi il pubblico del Palaflorio.
 
LA PARTITA       
Squadre annunciate in campo per le due compagini con Beretta che firma la prima battuta; Dzavornok trova l’ace del primo break monzese, 2-4, ma la Bcc reagisce e prima con Moreira e poi col muro di Paris si porta avanti, 7-5. L’attacco castellanese funziona anche in cambio pallo con Tzioumakas che fa subito capire che sarà la sua serata (82% nel set). I sei muri a zero per i pugliesi si sentono nell’economia del punteggio pur con Monza che attacca con un discreto 52%.    
Con buona personalità , 14-12, poi una indecisione in fase di ricezione pugliese riporta gli ospiti avanti in un set pochi errori da una parte e dall’altra; il muro di De Togni costringe alla infrazione di accompagnata Monza, 22-20. Le ultime fasi sono tutte di Castellana  con Moreira alla battuta che spinge forte  ed Hebda che finalizza  il primo set, 25-22.
 
Monza riparte forte nel secondo set con la battuta di Finger, 1-5; Castellana in attacco spinge e con Tzioumakas ed Hebda si riporta sotto anche grazie a due aiutini del nastro rete , il secondo sulla battuta di Costa , 8-10; Monza però trova dalla panchina nuove risorse con Hirsch che entra bene in partita al posto di Finger; I padroni di casa trovano più difficoltà in attacco ma è soprattutto quello monzese a fare la differenza . con Dzavoronokche entra in gara con 6 punti nel set. Buti chiude il parziale e tiene in equilibrio il match, 19-25. 
 
Le due squadre in campo non hanno intenzione di mollare e danno vita ad un match appassionante e tirato su ogni scambio; il terzo set vola via con gli attacchi delle due squadre che danno spettacolo; Hebda e Tzioumakas (15 punti in due) da una parte, e Dzavoronok  e Hirsch (13) dall’altra, sfondano sulla rete. Si arriva ai vantaggi e dopo due set ball per parte Tzioumakas trova frutti dai nove metri prima mettendo l’ace del 28-27 e poi costringendo Monza ad un tacco non facile difeso da Hebda e chiuso dal tocco beffardo di Athos Costa, 29-27.
 
L’intensità del terzo set lascia qualche strascico con l’avvio del quarto set caratterizzato da qualche errore e Monza che scappa, 1-4; c’è da soffrire in casa Bcc e Cavaccini e compagni non si tirano indietro. Con la battuta di De Togni si porta a ridosso, 15-16, ma poi è il servizio di Barone – subentrato a Buti – a creare problemi alla ricezione castellanese; Monza si porta 16-20 con Hirsch che vince uno scambio confuso a rete. Tzioumakas recupera un break, 18-20; il numero da cineteca di Cavaccini,  in recupero di piede,  meriterebbe il punto ma prende solo la standing ovation del Palaflorio; Dzavoronok (8 punti in questo set) riesce a concretizzare un paio di palle sporche e Monza porta la gara al quinto set, 20-25.
 
Tiebreak che ha un nome e cognome: Georgios  Tzioumakas. Sul 2-3 l’opposto greco va sulla linea dei nove metri e ne esce solo dopo il cambio campo infilando  4 ace che sbancano la ricezione monzese e fanno saltare i nervi a Dzavoronok che , chiamato in panca scalcia i cartelloni pubblicitari   si prende il cartellino rosso; si cambia campo sull’8-3 con  ancora il greco in versione killer e l’errore di Hirsch spingono una Bcc in trance agonistica, 11-5; il secondo cartellino a danno del coach brianzolo  chiude di fatto il match, 13-6; l’invasione Hirsch, 14-8, prelude al muro finale di Tzioumakas che incornicia la sua prestazione con 7 punti nel set ed l’inevitabile titolo di MVP. 
 
Fra tre giorni il Palaflorio riapre i battenti alla vigilia della Final Four della Del  Monte Coppa Italia – in programma il 27 e 28 gennaio prossimi – per il recupero della IV di ritorno con la New Mater che ospiterà la Diatec Trentino. 
 
Giorgios Tzioumkas (Castellana Grotte): ” Siamo felici , abbiamo fatto una bella prestazione contro un’ottima squadra come Monza. Ma per noi non cambia nulla dobbiamo continuare a lavorare e proseguire nella nostra crescita. Possiamo ancora toglierci delle soddisfazioni nel girone di ritorno e lavoreremo tutti insieme per questo.” 
Simone Buti (Monza): Castellana Grotte è stata più brava nei momenti importanti del match: come nel terzo set, dove punto a punto nei vantaggi ha sbagliato meno di noi. L’obiettivo chiaramente è quello di tornare a vincere e chiudere questo periodo poco positivo. Dobbiamo guardare partita dopo partita, cercare di crescere e lavorare duro”.
 
QUI la video intervista all’opposto castellanese 
 
 
 nella foto Consaga, un attacco Tzioumakas           

 

— 

Pier Paolo Lorizio
Resp. Ufficio Stampa
Bcc Castellana Grotte

www.newmatervolley.it
tel. 347.84.22.675