Brutta sconfitta a Vibo Valentia con la Conad Lamezia

CONAD LAMEZIA – BCC LEVERANO 3-1 (25-16, 25-20, 20-25, 25-22)

CONAD LAMEZIA: Zito (libero), Aprile 10, Alfieri 1, Fantini 8, Di Fino ne, Bigarelli 30, Bruno 8, Butera 0, De Santis ne, Szewczyk ne,Negron 3, Usai 8. All. Tarzia

BCC LEVERANO: Dimastrogiovanni 0, Ristani 0, Galasso 4, Balestra 0, Tusch 3, Catania (libero), Sergio 3, Scrimieri 9, Orefice 15, Ristic 19, Serra 4, Miraglia 0. All. Zecca

Arbitri: Guarneri e Giorgianni

Durata set: 21′, 30′, 26′, 31′

Errori in battuta: Lamezia 12, Leverano 14; Ace: Lamezia 8, Leverano 3; Muri vincenti: Lamezia 13, Leverano 6

Brutta sconfitta per la BCC Leverano che cade per 3-1 in casa della Conad Lamezia nella gara disputata alle 14 al Pala Valentia e valevole per la settima giornata del girone bianco. Sestetto tipo per coach Zecca con Tusch e Orefice in diagonale, Scrimieri e Serra centrali, Ristic e Galasso laterali e Catania libero. I padroni di casa a 48 ore dalla sfida affidano la panchina al secondo allenatore, Matteo Tarzia, dopo la rescissione consensuale con coach Vincenzo Nacci. I calabresi vanno in campo con Bigarelli, Aprile, Fantini, Bruno, Negron e Usai, Zito come libero. Partenza sprint della Conad Lamezia che mette in seria difficoltà la ricezione avversaria e con il fondamentale del muro blocca sul nascere gli attacchi ospiti. Sono ben sei solo nel primo game i muri di Fantini e compagni, il resto lo fanno Aprile e Bigarelli assolutamente inarrestabili. Un muro e un attacco di Bruno portano i padroni di casa avanti sul 18-13 ed è Bigarelli a mettere a terra il punto del 25-16. Tutto troppo facile per Lamezia che parte alla grande anche nel set successivo. Due grandissime difese di Catania e Orefice portano i salentini sul 7-6, ma poi due attacchi out dell’opposto leveranese e di Galasso segnano il nuovo allungo della formazione di coach Tarzia. Zecca prova a rimescolare le carte inserendo Sergio e il laterale fa registrare due bei muri su Bigarelli che riportano i gialloblù sotto sul 18-16. E’, tuttavia, un fuoco di paglia: l’incomprensione tra Tusch e Sergio regala il 21-18 agli avversari ed è il segno di una partita che non ne vuole sapere di svoltare. La Conad ne approfitta così per andare sul 2-0. L’avvio del terzo game è di marca salentina, con Orefice e compagni che sembrano essersi scrollati di dosso il torpore dei primi parziali. Avanti di 5 punti, tuttavia, la battuta di Alfieri torna a mettere in apprensione la ricezione della BCC Leverano. Sul 15-17 sono un muro di Scrimieri e un attacco di Ristic a dare nuovo fiato alle speranze degli ospiti che grazie ad un errore in palleggio degli avversari riaprono il match sul 20-25. Partenza ottima anche nel quarto parziale per Orefice e compagni, con un muro di Galasso che regala il 5-8. Sul fronte opposto Bigarelli sbaglia qualche attacco di troppo e Leverano va avanti di 5 punti, grazie all’ace di Scrimieri (11-16). Come avvenuto nelle partite precedenti a pochi passi dalla fine del set il braccino si accorcia e Bigarelli torna a fare malissimo in ricezione, segnando addirittura il sorpasso. Due ace su Catania e uno su Galasso, prima della battuta in rete di Scrimieri regalano alla Conad Lamezia una preziosa vittoria e lasciano ancora con l’amaro in bocca la BCC Leverano.