Domenica a Viterbo l’ultimo impegno della Pool A

Manca una partita alla conclusione alla della Pool A, quella per la promozione in Superlega.
La Kemas Lamipel (nella foto di Veronica Gentile) ha blindato il secondo posto sabato scorso, superando per 3-1 l’Olimpia Bergamo al PalaParenti.
Domenica prossima i “Lupi” giocheranno al PalaMalè di Viterbo con Tuscania e questa sarà l’ultima gara in programma prima dell’inizio dei playoff.
Nel caso in cui i biancorossi di Totire riuscissero ad ottenere un successo pieno a Viterbo e, nel frattempo, Brescia superasse – sempre con una vittoria da tre punti – la Scarabeo Roma, i conciari concluderebbero al primo posto. Tuttavia ai “Lupi” nessuno fa calcoli.
I playoff, per la Kemas Lamipel, inizieranno mercoledì 4 aprile (ore 20,30) al PalaParenti ed Hage, Wagner e compagni, affronteranno una fra le seguenti quattro squadre: Spoleto, Grottazzolina, Gioia del Colle e Alessano.
Queste formazioni spareggeranno, come da regolamento, per ottenere la settima ed ottava posizione, nella griglia dei playoff a cui sono già certe di partecipare queste sei compagini: Scarabeo Roma, Kemas Lamipel Santa Croce, Caloni Agnelli Bergamo, Maury’s Italiana Assicurazioni Tuscania, Emma Villas Siena, e Centrale del Latte McDonald’s Brescia.
La stagione agonistica 2017-18, dopo la prima fase autunnale e la successiva Pool A, sta per entrare nella terza parte, quella più coinvolgente ed attesa: i playoff.
I “Lupi” li affronteranno senza pressioni, senza particolari richieste da parte del club, onorando quest’ultimo periodo con l’impegno e la dedizione che hanno contraddistinto finora il loro sicuro ed esaltante cammino.
Intanto, nella giornata di ieri, il quotidiano fiorentino La Nazione, ha dedicato col giornalista Gabriele Nuti, una bella intervista ai due brasiliani dei “Lupi”, Hage e Wagner, entrambi alla loro prima esperienza in Italia.
Per Wagner, quella in corso, è addirittura la prima stagione in Europa e, questi, è il migliore realizzatore della A2.
Ne riportiamo alcuni passaggi: “E’la prima volta che siamo in Italia – hanno detto – e sin da agosto squadra e società ci hanno accolti benissimo. Questo è molto importante. Noi brasiliani siamo molto simili agli italiani: per questo ci troviamo bene.
Siamo qui con le nostre mogli. I compagni di squadra e tutto lo staff che ci hanno aiutato. Siamo un gruppo. La tifoseria di Santa Croce è come un giocatore in più.
Totire è molto bravo, uno stratega della pallavolo. Per questo la nostra squadra è molto forte a muro e in difesa.
Dopo l’ultima partita della Pool A con Tuscania, inizierà un altro campionato, quello dei playoff con otto squadre, quarti di finale da tre partite, semifinale su cinque e finale su cinque. Bisognerà gestire le emozioni e arrivare bene sia fisicamente che mentalmente. Noi dobbiamo e vogliamo impegnarci al massimo».
Nella giornata di oggi i due attaccanti sudamericani saranno regolarmente al lavoro col gruppo, per preparare la gara di domenica prossima (ore 19) a Viterbo.

Marco Lepri – Ufficio stampa “Lupi” Santa Croce
Foto di Veronica Gentile