Mater ko al quinto: va a Gioia il derby barese

Finisce al quinto set il derby della Terra di Bari valido per la tredicesima giornata del girone Blu del campionato nazionale serie A2 Credem Banca di pallavolo maschile. Al Pala Capurso la Materdominivolley.it Castellana Grotte perde per 3-2 (25-18, 23-25, 20-25, 25-17, 15-5) con la Gioiella Gioia del Colle.

Secondo ko su otto tie break stagionali (il primo fuori casa) per la formazione allenata da Maurizio Castellano che, nel boxing day del volley, raccoglie anche la terza sconfitta consecutiva (dopo gli stop a Ortona e in casa con Catania).

Longo in regia opposto a Cazzaniga, Mazzon e Bertoli in banda, Gargiulo e Patriarca al centro, Battista libero per la Materdomini (ancora assente per infortunio capitan Fiore). Kindgard regista e opposto a Prolingheuer, Margutti e Radziuk schiacciatori, Usai e l’ex Sighinolfi centrali, Frigo libero per il Real Gioia.

 

Bene Castellana in avvio di gara: Cazzaniga e Bertoli per il 5-8. I padroni di casa tengono subito, però, e pareggiano prima a 9 e poi a 10. L’allungo di Gioia arriva a metà set e lo firma quasi tutto Prolingheuer (16-12). Patriarca e Bertoli provano a rialzare la Mater (19-13). Ace di Usai per il 22-14, poi tanti errori nel finale con Gioia che resta più preciso in attacco. Due battute sbagliate di fila (una per parte) per il 25-18.

Due di Cazzaniga in avvio (un ace), poi muro di Longo per l’1-4. Altri due dell’opposto lombardo, poi block out di Margutti (4-6). Ace di Prolingheuer e diagonale di Margutti: Gioia rientra (9-9). Ancora Margutti, ancora Cazzaniga: 11-12. Due errori Mater per il primo break gioiese (e il time out di Castellano): 14-12. Tre di fila da Patriarca (15-17) per il break castellanese (e il time out di Passaro): 15-17. Sotto rete Prolingheuer sbaglia, Gargiulo no: 18-22. Radziuk in pipe e Kindgard di prima: Gioia ci prova (21-23). Patriarca dal centro per tre set ball: decisiva, al terzo tentativo, la palletta di Cazzaniga per il 23-25.

Inizio in grandissimo equilibrio. Castellana, però, ne approfitta per costruire un piccolo vantaggio (4-8 prima, 12-12 e 14-16 poi). È il reparto centrale della Mater a spaccare in due il set: due muri di Patriarca e un ace di Gargiulo per l’allungo a metà set (14-19). Buon check chiesto da Castellano per il tocco a muro su attacco di Cazzaniga: 16-20. Ancora Patriarca: attacco e muro per il 17-22, primo tempo monumentale per il 19-24. Il diagonale di Cazzaniga fissa il 20-25.

Parte bene Gioia (2-0), due di Cazzaniga per tenerla subito giù (5-4). Margutti e l’ace di Prolingheuer per il 9-5. Altri due di Cazzaniga e l’ace di Longo per il 10-8. Torna Patriarca davanti: 13-12. Ace e pipe di Radziuk per un altro strappo (16-13), il muro di Sighinolfi per il break più lungo (18-13). Gioia è inarrestabile e corre fino al 21-13. Bertoli stoppa tutto, Campana ci mette l’ace e un turno in battuta che punge (21-17). Prolingheuer impatta con il diagonale e il doppio ace (24-17) e Sighinolfi chiude con il muro del 25-17.

Gioia esce meglio dai blocchi con Prolingheuer, Radziuk e l’ace di Margutti (4-0). Il break è infinito e al cambio campo i biancorossi sono sull’8-0. Patriarca spezza il parziale, Prolingheuer riprende subito a colpire (10-1). Cazzaniga è l’ultimo a colpire (12-5), Margutti e Sighinolfi piazzano nove match ball: è sufficiente il primo con l’errore di Bertoli (15-5).

 

 

TABELLINO

 

Gioiella Gioia del Colle – Materdominivolley.it Castellana Grotte 3-2

25-18 (23’), 23-25 (31’), 20-25 (27’), 25-17 (25’), 15-5 (13’)

 

Gioia del Colle: Kindgard 5, Radziuk 16, Usai 6, Prolingheuer 30, Margutti 11, Sighinolfi 7, Frigo (L), Sideri, Marchetti (L). ne Marcovecchio, Scrollavezza, Catena, Meringolo.

All. Passaro, II all. Masi, scout Addabbo.

Battute vincenti/errate: 11/10

Muri: 13

Ricezione positiva/perfetta: 56/36. Attacco: 40

Errori gratuiti: 6 att / 5 ric

Castellana Grotte: Longo 4, Bertoli 9, Gargiulo 6, Cazzaniga 26, Mazzon 5, Patriarca 19, Battista (L), Di Carlo, Campana 2, Primavera, Pilotto. ne Floris.

All. Castellano, II all. Castiglia, scout Pastore.

Battute vincenti/errate: 5/10

Muri: 12

Ricezione positiva/perfetta: 43/25. Attacco: 34

Errori gratuiti: 19 att / 11 ric

Arbitri: Michele Marotta di Firenze, Giuseppe De Simeis di Lecce