X Memorial Nonno Gino, la BCC Castellana Grotte è la prima finalista

Prontissimo il PalaCoccia di Veroli a ospitare la prima gara del Memorial Nonno Gino. Ad aprire la decima edizione del torneo, l’Emma Villas Siena e la BCC Castellana Grotte che, sfidandosi senza esclusioni di colpi, hanno offerto un bel momento pallavolistico a tutti i presenti. È la New Mater a volare in finale superando in tre set il validissimo avversario.

Allo starting playes mister Cichello propone Marouflakrani in regia opposto a Hernandez, gli schiacciatori Ishikawa e Fedrizzi, i centrali Mattei e Gladyr, e Giovi libero.
Coach Tofoli risponde con la diagonale Falaschi-Zanatta, la coppia di posto 3 Scopelliti-Zingel, le bande Mirzajanpour e Wlodarczyk, e Cavaccini libero.

In apertura di gara si studiano le squadre in campo fino al 6-4 di Fedrizzi quando Mirzajanpour riporta la battuta nella sua metà campo consegnandola nelle mani di Wlodarczyk. Lo schiacciatore pugliese destabilizza la ricezione avversaria aiutando i suoi nel break di 5-0 che segna il sorpasso del 6-9. Ancora parziali positivi per i ragazzi di coach Tofoli che, con tutte le bocche da fuoco sale sul +5 del 9-14 e 11-16. Siena comincia a picchiare duro dai nove metri con Hernandez e Marouflakrani, e a chiudere la strada a muro con Mattei, per l’aggancio del 18-19. Interrompe il gioco mister Tofoli ma alla ripresa l’equilibrio continua, i sestetti in campo giocano palla su palla fino al 23-24 e alla chiusura del neo entrato Kruzhkov che con il 23-25 porta la New Mater avanti nel computo set.

Stessi sestetti in campo per il secondo game che Castellana Grotte apre a tutto fuoco con il 2-7 che costringe mister Cichello a richiamare i suoi, e con il 3-12 che fa arrabbiare e non poco la panchina senese. Continuano a macinare gioco i pugliesi fino al +11 dell’8-19. Sembrava un set dal finale scontato e invece si è riaccesa la luce nella metà campo dell’Emma Villas, prima con Mattei al servizio e poi con quello di Vedovotto, entrato dopo pochi scambi al posto di Fedrizzi. Le distanze si accorciano fino al 16-21 ma la scalata di Marouf e compagni continua fino ai vantaggi con il 25-25 che Mirzajanpour e Zanatta trasformano nel 25-27 che vale lo 0-2.

Cercano la reazione Hernandez e compagni ma al 5-1 iniziale Castellana risponde con il 7-7 che fa chiamare il time out discrezionale a coach Cichello. Ritrova la sua marcia la New Mater con Zingel in attacco e Scopelliti a muro per l’11-14, e con Falaschi a segno dai nove metri, è il +6 dell’11-17. Ishikawa e Gladyr provano a interrompere il gioco avversario ma la BCC rosicchia ancora lunghezze per il 15-23. Continua a credrci il sestetto del presidente Bisogno riportandosi sotto 20-24, ma la battuta out di Hernandez dichiara chiusi set e match per 20-25 e 0-3.

EMMA VILLAS SIENA – BCC CASTELLANA GROTTE 0-3

EMMA VILLAS SIENA: Marouflakrani 3, Hernandez 16, Fedrizzi 5, Ishikawa 12, Gladyr 3, Mattei 8, Giovi (L), Giraudo, Cortesia, Vedovotto 2, Johansen 1, Spadavecchia n.e. I All. Cichello; II All. Castellaneta. B/V 6; B/P 21; muri: 7.

BCC CASTELLANA GROTTE: Falaschi 3, Zanatta 9, Scopelliti 6, Zingel 4, Mirzajanpour 12, Wlodarczyk 8, Cavaccini (L), Quartarone, Kruzhkov 1, Studzinski, Kovac n.e., Agrusti n.e., Pace (L). I All.Tofoli; II All. Barbone. B/V 6; B/P 8; muri: 8.

PARZIALI: 23-25 (‘31); 25-27 (‘36); 20-25 (‘27).

ARBITRI: Di Blasi, Verrascina.

Carla De Caris – Responsabile Uff. Stampa Globo Banca Popolare del Frusinate Sora