Al Pala Grotte arriva la capolista, Battista: “Prevedo una gara intensa e spettacolare”

La sconfitta subita al tie break in quel di Bergamo domenica scorsa, se da un lato lascia un pò di rammarico in casa Materdomini soprattutto per il modo per come è avvenuto l’approccio nel set decisivo, dopo che per due ore abbondanti ha giocato un’ottima pallavolo ribattendo colpo su colpo, gli attacchi di una formazione tra le più attrezzate per fare il salto di categoria, dall’altro fa guardare il bicchiere mezzo pieno, perché non fa altro che confermare le potenzialità della squadra allenata da mister Castellano, in grado di giocare alla pari con qualsiasi avversario anche in palazzetti gremiti ed entusiasti come il Pala Agnelli, da dove sicuramente non saranno tante le formazioni che porteranno via punti importanti. A conferma di quanto innanzi questa l’analisi del libero gialloblù Leo Battista: “Si c’é stata una buona prestazione di squadra dopo una settimana difficile, ma ero convinto che avremmo venduta cara la pelle anche se onestamente non mi aspettavo di disputare cinque set contro una squadra dello spessore di Bergamo. Peccato per il quinto set ma la cosa più importante è che stiamo crescendo visibilmente di domenica in domenica sia nel gioco che nell’intesa“. Ed ora testa ed energie rivolte alla difficile gara casalinga di domenica prossima contro Ortona, la formazione abruzzese capolista a sorpresa secondo alcuni, a punteggio pieno. Ma così non è perché in casa Lanci si mastica da sempre pallavolo e questo ha permesso di mettere in piedi una squadra estremamente competitiva. Infatti ha cambiato poco e soprattutto in maniera molto funzionale con Pedron (un ex) a sostituire in regia l’eterno Andrea Lanci, passato dietro la scrivania e in particolar modo alle bande assicurandosi le prestazioni di Ottaviani, giocatore affidabilissimo e, soprattutto dell’altro ex di turno, Teo Bertoli, proprio il figlio d’arte è stato lo scorso anno uno dei protagonisti dell’ottimo campionato disputato dalla compagine castellanese tanto da aver lasciato non pochi estimatori nella città delle grotte. Pertanto, ci vorrà la migliore Materdomini per superare il difficile scoglio, affrontando l’incontro con tutta la qualità necessaria e giocare pensando e magari ripetendo la sontuosa prestazione fornita proprio contro gli stessi avversari sul finale della regular season dello scorso campionato in una vera gara da dentro o fuori play off. Questo è quello che pronostica lo stesso libero pugliese: “Con Ortona prevedo un match molto combattuto. D’altronde è noto che siamo una squadra che non si arrende mai di fronte a qualunque avversario (vista anche la qualità delle formazioni che andiamo ad affrontare) e a maggior ragione non lo farà contro la capolista. Quindi prevedo una gara intensa e spettacolare“. Dunque con queste premesse lo spettacolo è assicurato al Pala Grottedomenica 10 Novembre a partire dalle ore 18.