CONAD TRIONFA AL PALABIGI E VINCE 3 A 1 CONTRO LA PRIMA IN CLASSIFICA MONDOVI’

Un PalaBigi in fiamme quello di stasera, dopo la vittoria di Conad Reggio da terza in classifica contro la capolista Synergy Arapi F.lli Mondovì. Reggio rimescola le carte in tavola e sconvolge i pronostici, con un capitan Fabroni che domina al servizio. Notevole anche la prestazione dei centrali, tra muri e primi tempi, e della banda Ippolito. Ultimo ma non ultimo, il grande ritorno nel sestetto titolare di Davide Morgese che si era infortunato contro Alessano al girone d’andata.

LA PARTITA

Il match inizia con un gioco equilibrato tra la padrona di casa e la prima della classe. Reggio mantiene il vantaggio di un sol punto, e raggiunge i primi cinque sul muro di Fabroni e Sesto. Sul servizio del capitano Conad inizia un primo distacco, Ippolito va a segno in attacco sia da zona 4 che da zona 2. Anche Bellei trova il punto con una schiacciata sui tre metri avversari, ma non si riesce a trovare un vero distacco, complici anche alcune invasioni e palloni out. Ancora una volta da zona 2, Ippolito trova il punto e siamo 15 a 14 per Reggio. Il sorpasso di Mondovì è vicino, e dopo una palla contestata da tutta la squadra reggiana coach Mastrangelo chiama time out. Chadtchyn sale al servizio al posto di Sesto, ma Borgogno in attacco non dà speranze. Bellini gioca d’astuzia con un pallonetto, e il servizio è nelle sue mani quando il punteggio segna 21 a 19 per Conad. Coach Fenoglio chiama time out, e per quanto la capolista sia a pochi punti di distanza il set point per Reggio è su un errore di Pistolesi al servizio. Il servizio si chiude su un attacco al primo tocco di Bellini.

Il secondo set parte con una Synergy molto più incisiva in attacco, ma la padrona di casa non si lascia intimorire e passa in vantaggio (5 a 3). Sesto mette a segno un primo tempo perfetto, e poi passa al servizio: qui il distacco reggiano arriva a +5. Benaglia e Bellini a muro danno sicurezza a Conad, che avanza contro la prima in classifica. Capitan Fabroni al secondo tocco trova il punto, e il PalaBigi ormai è infuocato. Mondovì inizia un lento recupero, ma Bellei in attacco non perdona e si arriva 15 a 11 per Conad. Reggio ha preso il via, e dopo essere andato a segno con un altro primo tempo, Sesto va al servizio e su un suo ace si arriva 18 a 14 per la squadra di casa. Un altro ace Bellei, e Reggio raggiunge i 21 contro i 15 della prima classificata. Mondovì non molla ma ormai la squadra di casa è vicina alla chiusura del set, Benaglia sta brillando in zona tre e Chadtchyn lo sostituisce al servizio. Con Borgogno al servizio Mondovì inizia ad avvicinarsi, ma dopo un mani-out del muro su Sesto Reggio arriva al set point. Il set si chiude con un primo tempo di Sesto.

Conad parte decisa e nonostante un primo vantaggio di Mondovì è sul muro Ippolito-Sesto si arriva 5 a 4 per Reggio. La padrona di casa resta in vantaggio, e il servizio passa nelle mani di capitan Fabroni. Il regista reggiano continua a mettere in difficoltà la ricezione di Mondovì, ma la capolista persiste in vantaggio, sul 7 a 10 per la Synergy coach Mastrangelo opta per il time out. Conad sembra essersi demoralizzata, e per quanto Sesto in attacco resti una garanzia il gioco reggiano perde grinta. Mastrangelo chiama il secondo e ultimo time out, e sul 15 a 9 per Mondovì entra Silva al posto di Bellini. Conad ha perso la concentrazione, e la prima della classe non si lascia scappare l’occasione d’imporre il proprio gioco. Con Borgogno al servizio il distacco inizia a farsi più netto, ma quando la battuta va a capitan Fabroni la situazione pare cambiare. La ricezione di Mondovì accusa il colpo, e lascia la possibilità d’attacco nuovamente a Sesto. Troppe imprecisioni in difesa costano caro, e Mondovì raggiunge il set point. Il set si chiude con un errore di Sesto al servizio.

Il quarto set vede scendere in campo Torchia al posto di Morgese. La squadra di casa è ancora demoralizzata dall’esito del terzo set, e il punteggio segna già un leggero vantaggio per Mondovì (2 a 5 per Synergy). Biglino segna un ace, ma Bellei continua a colpire in attacco. Il videocheck conferma un ace di Benaglia e Conad si avvicina alla capolista. Il muro Fabroni-Sesto si rinconferma infallibile, e il capitano passa al servizio. Sul 9 a 7 per la squadra ospite torna in campo Morgese, e con un ace di Bellei Conad raggiunge Synergy sull’11 pari. Un altro ace di bomber Bellei, e Fenoglio opta per il time out. Il set prosegue punto a punto, in continua parità. Ippolito trova il punto da zona due, e inaugura il turno al servizio con un ace. La battuta dopo è out, e via di nuovo in parità. Terpin attacca nei tre metri, ma all’azione dopo il muro su Bellini finisce fuori. Benaglia blocca Biglino in attacco, e sempre lui attacca nell’angolo in zona cinque: siamo 21 a 19 per Reggio. Il muro di Ippolito riporta sicurezza dopo l’errore al servizio di Bellini, ma la capolista ritorna all’attacco. Sul 23 a 22 per Mondovì, coach Mastrangelo chiama time out. Capitan Fabroni passa al servizio, e dopo un ace Reggio raggiunge i 24 punti. Il set si chiude con Bellei in attacco.