È finale! Battuta Trento, domani con Modena per la coppa!

Grande prova dei ragazzi di Heynen nella seconda semifinale della Del Monte® Supercoppa. Sotto di un set, la squadra si compatta, trova qualità in fase break ed al servizio conquistando un posto nella finalissima di domani pomeriggio. Atanasijevic ne mette 20, decisivo nel quarto set un turno in battuta di Leon

Non manca l’appuntamento con la finale la Sir Safety Conad Perugia!
I Block Devils sconfiggono in rimonta l’Itas Trentino nella seconda semifinale della Final Four della Del Monte® Supercoppa e staccano il pass per l’appuntamento conclusivo della manifestazione. Domani alle ore 18:00, con diretta su Raisport, Perugia va a caccia della coppa contro la Leo Shoes Modena che, nella prima semifinale, ha avuto la meglio sui padroni di casa della Cucine Lube Civitanova in quattro set.
Bella, bella Perugia stasera all’Eurosuole Forum. Una Perugia capace di soffrire, capace di risalire dalle difficoltà del primo set, con Trento brava a lavorare con profitto con il muro (15 alla fine per la squadra di Lorenzetti) e con il contrattacco. Una Perugia capace di far leva sulle proprie qualità al servizio (8 ace alla fine) e su una fase break importante con Colaci superlativo in difesa e con Atanaisjevic e Leon terminali offensivi implacabili.
Una Perugia soprattutto determinata e volitiva, che voleva questa finale. Con De Cecco fine direttore d’orchestra e con Lanza tessitore doc in ogni angolo del campo, i Block Devils risalgono pallone dopo pallone dal secondo set, fanno la voce grossa nel terzo e piazzano nel quarto, con Leon dai nove metri, un break di 11-1 che infiamma i Sirmaniaci sugli spalti.
Ricci (altra ottima prova del centrale romagnolo) ed il rientrante Podrascanin girano a mille al centro della rete e come non menzionare l’ingresso determinante di Plotnytskyi che, gettato nella mischia da Heynen al servizio sul 23-22 del secondo set, trova un ace di rara classe che forse cambia l’inerzia dell’intero incontro.
Perugia è dunque, ancora una volta, in finale. Appuntamento domani pomeriggio per un altro match di passione e di sofferenza, un altro match da vivere tutto d’un fiato!

IL MATCH

In panchina Podrascanin, Heynen punta ancora sulla coppia centrale Ricci-Russo. È di Perugia il primo break con il contrattacco di Atanasijevic (4-2). Invasione del muro bianconero e parità (4-4). Out Russell (7-5). Vettori impatta ancora, poi il muro di Giannelli manda avanti Trento (8-9). Altro muro, stavolta di Kovacevic (9-11). Ace di Russell (9-12). Muro di Leon (13-14). Vettori fa il break in contrattacco (14-17). In campo Podrascanin per Russo. Ace di Leon (16-17). Russell con due punti in fila riporta Trento a +4 (16-20). Scappa l’Itas (18-23). Chiude Kovacevic (21-25).
Doppietta di Kovacevic in avvio di seconda frazione (2-4). Atanasijevic chiude un lungo scambio e pareggia (6-6). Muro di Russell, Trento di nuovo avanti (6-8). Sbaglia proprio il martello americano e si torna ancora in parità (8-8). Pipe di Lanza (10-10). Perugia prova a mettere la testa avanti con Leon (15-14). Lisinac e Vettori capovolgono (16-18). Ace di Leon (19-19). Ace anche per Podrascanin (21-20). Ace di Plotnytskyi appena entrato e set point Perugia (24-22). In rete il servizio successivo dell’ucraino (24-23). L’errore di Trento dai nove metri pareggia i conti (25-23).
Terzo parziale con il maniout di Kovacevic che manda avanti Trento (3-4). Lanza rovescia con il maniout (5-4). Il muro a tre di Perugia è vincente (8-6). Lisinac pareggia a muro (8-8). Ace di Leon e poi Podrascanin (13-10). Kovacevic ne mette due in fila e pareggia subito (13-13). Atanasijevic e due muri di Ricci fanno ripartire Perugia (17-13). I Block Devils mantengono quattro lunghezze di vantaggio (21-17). Colpo d’astuzia di Lanza (23-19). Leon dà il set point ai suoi (24-19). Trento annulla i primi due (24-21). In rete Giannelli, Perugia avanti (25-21).
Pipe di Russell ed ace di Lisinac alla ripresa del gioco nel quarto set (2-4). Muro a tre dell’Itas (4-7). Altro break per Trento (5-9). Lanza in contrattacco e poi ace di Leon e poi maniout di Atanasijevic e poi ancora l’opposto serbo e poi gran colpo di Lanza e poi altro ace di Leon e poi muro a tre su Kovacevic (15-11). Fuori il primo tempo di Codarin, poi altro contrattacco di Lanza (18-12). Pipe di Leon (20-14). Ace di Vettori e poi Giannelli (21-18). Leon toglie Vettori dai nove metri con l’attacco (22-18). Ancora Leon (23-19). Podrascanin porta Perugia al match point (24-20). Candellaro e Vettori annullano i primi due (24-22). In rete il servizio di Giannelli, Perugia è in finale (25-22).

IL TABELLINO

SIR SAFETY CONAD PERUGIA – ITAS TRENTINO 3-1
Parziali: 21-25, 25-23, 25-21, 25-22
SIR SAFETY CONAD PERUGIA: De Cecco 1, Atanasijevic 20, Russo, Ricci 9, Leon 19, Lanza 10, Colaci (libero), Podrascanin 5, Zhukouski, Plotnytskyi 1. N.e.: Piccinelli, Hoogendoorn, Taht, Burnelli (libero). All. Heynen, vice all Fontana.
ITAS TRENTINO: Giannelli 5, Vettori 18, Lisinac 13, Candellaro 4, Russell 16, Kovacevic 14, Grebennikov (libero), Codarin, Cebulj 1, Michieletto. N.e.: Daldello, Djuric, Sosa Sierra, De Angelis (libero). All. Lorenzetti, vice all. Petrella.
Arbitri: Rossella Piana – Alessandro Cerra
LE CIFRE – PERUGIA: 14 b.s., 8 ace, 41% ric. pos., 15% ric. prf., 48% att., 6 muri. TRENTO: 21 b.s., 4 ace, 38% ric. pos., 25% ric. prf., 48% att., 15 muri.

UFFICIO STAMPA SIR SAFETY CONAD PERUGIA