Il Sabaudia non centra la doppietta casalinga

Foto di Enrico Paoletti

Sabaudia, domenica 24 novembre 2019 – Nonostante le ottime intenzioni e una buona forma agonistica, il Sabaudia non riesce nell’obiettivo di bissare il successo con l’Alessano e soccombe ad un Macerata in gran spolvero. Si tratta di una battuta d’arresto per la formazione pontina che, tuttavia, dimostra nel corso della partita un buon gioco, entusiasmando il folto pubblico riunito per l’occasione, e riuscendo a mettere in difficoltà gli avversari, a riprova che la squadra è in crescita ed è
capace di confrontarsi anche con i sodalizi più blasonati. E’ per queste ragioni che lo staff tecnico e la dirigenza guardano con ottimismo al futuro della formazione, che sta dimostrando ampi margini di miglioramento.
La partita – Nel primo set il Sabaudia e il Macerata giocano inizialmente sul filo della parità fino a quando la formazione di casa non prende il largo in corrispondenza del 5-4. Nonostante il notevole vantaggio accumulato dai pontini, la squadra marchigiana prova in più occasioni ad afferrare l’avversario, ma questi tentativi non colgono nel segno e il Sabaudia chiude con l’ampio margine di 25-19. Nel secondo set i pontini partono con il vento in poppa, ma ben presto vengono raggiunti e superati dal Macerata, deciso a non farsi sorpassare anche questa volta. In corrispondenza del 9-12 a favore dei marchigiani, l’allenatore del Sabaudia Sandro Passaro chiama un time-out tecnico con lo scopo di colmare il divario di punti. Questa volta l’obiettivo non viene centrato e i pontini soccombono al Macerata con il parziale di 21-25. Nel terzo set le due formazioni tornano a confrontarsi punto su punto, ma in corrispondenza del nono punto il Macerata fugge in avanti per
poi chiudere 22-25 a suo favore. Nel quarto set il Sabaudia e il Macerata giocano ancora una volta punto su punto, lo stallo si interrompe al 5-6, con i marchigiani che passano nuovamente in vantaggio. Nonostante i generosi sforzi del Sabaudia di recuperare anche in questa occasione, la formazione avversaria prevale con il parziale di 16-25, aggiudicandosi la vittoria della partita.
I commenti – A margine della partita arriva il commento dell’allenatore del Sabaudia Sandro Passaro, che ha dichiarato: ”Purtroppo non siamo riusciti a guadagnare nessun punto, nonostante per una buona parte del match siamo riusciti a tenere testa a una corazzata come il Macerata. Dobbiamo essere consapevoli che partita dopo partita stiamo crescendo e abbiamo ancora molti margini di miglioramento.” Conferma le parole di Coach Passaro anche il Direttore Sportivo Riccardo Finotti, rientrato a ricoprire l’incarico dopo una pausa di alcuni mesi: “Sono dispiaciuto per non aver raccolto punti in una partita dove la squadra ha espresso un ottimo gioco, considerato l’alto valore dell’avversario. Però sono fiducioso sull’avvenire della formazione. D’altronde siamo una matricola, formata per lo più da giovanissimi che comunque stanno dimostrando di poter tenere testa a chiunque. L’importante è avere pazienza e continuare a lavorare come abbiamo fatto finora e
sono sicuro che i risultati arriveranno.”
Giornata internazionale contro la violenza di genere – Nel corso della partita i giocatori, lo staff tecnico e la dirigenza delle squadre hanno mostrato una traccia di rossetto rosso sulla guancia o una coccarda sulla giacca per contribuire con un segno visivo alla campagna di sensibilizzazione contro la violenza sulle donne.

Ufficio Stampa: Alessandro Schintu