La Top Volley costringe al tie-break la Sir Safety Conad Perugia: vince la Sir ma il pubblico s’infiamma

LATINA – La Top Volley alza la voce e infiamma il pubblico costringendo al tie-break il Sir Safety Conad Perugia al termine di una sfida durata oltre due ore e mezza. Alla fine ha vinto la Sir facendo pesare la sua qualità ma contro una Top Volley motivatissima e capace di mandare spesso in confusione la squadra avversaria.

Lorenzo Tubertini (coach Top Volley Latina): “Sono rammaricato per aver portare a casa solo un punticino ma la partita in un certo senso l’abbiamo vinta noi contro una Perugia che s’era presentata qui convinta di poter tenere a riposo i giocatori più stanchi dagli impegni internazionali ma che poi ha dovuto comunque mettere in campo durante il match. Mi ha dato particolarmente fastidio un fallo di rotazione fischiato perché erano almeno cinque anni che non mi capitava di vedere una cosa così”.

Massimo Colaci (Sir Safety Conad Perugia) – “Latina ha giocato bene in entrambe le fasi quindi onore a loro e a quello che hanno fatto, noi abbiamo sbagliato molto, qualche errore di troppo ma ci può stare a inizio di stagione anche in considerazione del fatto che ci siamo ritrovati tutti insieme a pochissimi giorni dall’inizio del campionato”.

Il coach Lorenzo Tubertini sceglie la formazione che ha più volte testato nella lunghissima preseason, con Sottile in palleggio in diagonale con l’opposto francese Patry, di banda Van Garderen e Palacios, al centro Rossi e Szwarc con Cavaccini libero. Dall’altra parte della rete Vital Heynen dà riposo a Leon e parte con De Cecco e Atanasijevic, Lanza e Plotnyski di banda e Podrascanin e Ricci al centro con Colaci libero.

Il primo set è una maratona, vince Perugia 27-29 ma la battaglia sul campo è lunghissima e dura quasi 40 minuti in cui la Top Volley è sempre costretta a inseguire (12-16, 15-18) ma dimostra di essere sempre in partita trascinata da Patry, Van Garderen e Palacios. Perugia sale ma un break della Top Volley fino al 20-22 costringe coach Heynen a chiamare il time-out per spezzare l’inerzia della squadra di casa che riesce anche a superare Perugia (25-24) ma gli umbri annullano il set point, la battaglia continua fino ai vantaggi. Perugia schiera anche Leon e il set viene deciso da un pasticcio pontino (27-29) che spiana la strada a Perugia.

Anche il secondo parziale è lunghissimo, sempre 40 minuti, e se lo aggiudica la Top Volley con due aces di Karlitzek che mandano in estasi il pubblico presente al palazzetto di Cisterna di Latina. Il 29-27 arriva con la Top Volley praticamente sempre avanti (9-6, 11-8 e 15-13), poi una flessione dei padroni di casa e Atanasijevic sempre incisivo riportano in carreggiata la Sir (15-15) e inizia una lotta punto a punto fino al 23-23 quando Tubertini manda in campo Rondoni che si trova al servizio anche sul 24-23 ma sbaglia la battuta (24-24) poi Tubertini dà una chance anche a Karlitzek che la sfrutta alla grande con due aces che chiudono i conti 29-27 e il pubblico gradisce.

Nel terzo è Perugia a riprendersi la scena con il 22-25 che vale il sorpasso (1-2) della Sir Safety Conad. Parte fortissimo la squadra umbra (6-10) che consolida il suo vantaggio (9-12) mentre il punto dell’11-17 arriva per un Rosso a Sottile (in disaccordo con una decisione arbitrale). Spazio per Peslac che entra e trova subito due punti: il 19-22 arriva grazie alla tecnologia per Perugia, con il video check che dà il punto agli ospiti. Poi Leon per il 20-23 e il set è indirizzato (21-24) con il 22-25.

Quarto set pazzesco per la Top Volley che inchioda il risultato sul 25-18 e costringe Perugia al tie-break (2-2). Tubertini lascia in campo Karliztek di banda con Van Garderen al posto di Palacios. La Top Volley è sempre perennemente avanti (8-4, 12-7) con Heynen che prova a cambiare la diagonale titolare con Zhukouski e Hoogendoor al posto di Atanasijevic e De Cecco ma poco cambia perché dall’altra parte della rete i pontini sono scatenati con Patry che fa fuoco e fiamme sul campo. Anche Szwarc è on-fire (14-18 e 16-18) e le sue murate fanno male così anche come i suoi servizi: la Top Volley non dà tregua e fa pesare il suo attacco (52% in questo set) e il pubblico impazzisce e applaude fino al 25-18 in cui si alzano tutti in piedi perché la “piccola” Top Volley costringe Perugia al tiebreak.

Inizia fortissimo la Top con un 3-0 e conserva il margine di vantaggio fino al 6-3: Leon è falloso al servizio (7-5) e si cambia campo con la Top Volley avanti 8-5. Ci si avvia quasi verso le tre ore di gioco con la sfida che resta bellissima. La Top Volley è concentrata ma Perugia non vuole concedere la vittoria e si passa dal 10-9 all’11-12 con gli umbri che mettono il naso avanti: Sottile trova il 14-14 schiacciando da posto due ma il match si chiude con Perugia che trionfa 14-16.

SOLIDARIETA’ – La formazione pontina, che nei giorni scorsi era stata eletta la squadra prima in classifica per numero di cartellini verdi ricevuti durante l’ultimo campionato di Superlega, ha donato il premio in denaro ricevuto dalla Lega Pallavolo serie A all’associazione Lucky Friends di Lamezia Terme che si occupa di far praticare sport agli atleti speciali con sindrome di down, aiutando allo stesso tempo le famiglie. L’assegno è stato simbolicamente donato dal presidente della Top Volley Gianrio Falivene insieme al magistrato Luigia Spinelli e ritirato in campo da Miriam Molinaro, medaglia d’argento ai Giochi Special Olympic, con lei gli altri di Lucky Friends Domenico La Chimea, Rosario Cortese e Felice Molinaro.

TOP VOLLEY – SIR SAFETY CONAD PERUGIA 2-3
TOP VOLLEY: Peslac 2, Szwarc 11, Cavaccini (lib.), Van Garderen 20, Sottile 3, Rossato ne, Patry 22, Karlitzek 11, Elia, Rossi 7, Rondoni, Palacios 5. All. Tubertini
SIR SAFETY CONAD PERUGIA: Piccinelli (lib.), Ricci 16, Hoogendoorn, Tiaht ne, Leon 15, Lanza 16, Zhukouski, Russo ne, Colaci (lib.), Atanasijevic 16, De Cecco 2, Plotnytskyi 2, Podrascanin 14. All. Heynen.
Arbitri: Lot e Zanussi
Parziali: 27-29 (37’), 29-27 (37’), 22-25 (30’), 25-18 (29’), 14-16 (21’)
Statistiche: Top Volley: ricezione 50% (33%), attacco 48%, aces 6 (err.batt. 21), muri pt. 12; Perugia: ricezione: 51% (32%), attacco 49%, aces 8 (err.batt. 21), muri pt. 8:
Spettatori 1.782
MVP: Patry


Giuseppe Baratta
marketing and communication manager of Top Volley Latina
phone +39 335 8334331
phone2 +39 393 9634990
marketing@top-volley.it
Twitter/Instagram @giuseppebaratta
www.giuseppebaratta.it

Top Volley Latina
Italian volleyball Superlega team www.top-volley.it
operational headquarters
via Don Morosini 125 – 04100 Latina (ITALY)
phone +39 0773 284256 | fax +39 0773 284835