Mercoledì alla BLM Group Arena il ritorno degli ottavi di 2019 CEV Cup con l’Haching

Trento, 15 gennaio 2019

Si giocano fra oggi e giovedì 17 gennaio le gare di ritorno degli ottavi finale di 2019 CEV Cup, la seconda più importante competizione continentale per club. La Trentino Itas si appresta a disputare la quarta gara europea della sua stagione, la terza casalinga: mercoledì 16 gennaio sfiderà l’Hypo Tirol AlpenVolleys Haching nuovamente alla BLM Group Arena di Trento, come era accaduto già lo scorso 20 dicembre (successo per 3-0). Fischio d’inizio fissato per le ore 20.30 italiane: diretta su Radio Dolomiti.
QUI TRENTINO ITAS Per proseguire la propria corsa europea, continuando così ad ambire ad un altro risultato internazionale di prestigio, la formazione gialloblù deve necessariamente vincere due set nel match che inizialmente era stato programmato in Germania ma che, viste le avverse condizioni meteo, la CEV ha provveduto a mette in calendario nuovamente a Trento. Nonostante le ottime premesse, Angelo Lorenzetti predica prudenza, tenendo conto che tale appuntamento arriva pochi giorni prima del big match con Civitanova di domenica e subito dopo la lunga trasferta a Vibo Valentia. “Teniamo molto a questa competizione e  vogliamo quindi completare l’opera già iniziata nel match d’andata – spiega l’allenatore gialloblù – . Per noi sarà importante dimenticare il risultato maturato a dicembre per riuscire ad entrare in campo con la giusta mentalità; l’impegno riserva comunque dei rischi, visto che affrontiamo la capolista di uno dei principali campionati europei come quello tedesco. Alla squadra quindi chiedo concentrazione, determinazione e voglia di raggiungere il traguardo”.
L’allenatore della Trentino Volley potrà contare su tutti gli effettivi a propria disposizione, che sosterranno ancora due allenamenti prima del fischio d’inizio: uno nel pomeriggio odierno e uno nella mattinata di mercoledì.
55a GARA INTERNAZIONALE ALLA BLM GROUP ARENA Mercoledì l’impianto di via Fersina ospiterà la cinquantacinquesima partita europea casalinga della storia di Trentino Volley, la trentunesima di sempre in CEV Cup, dove sino ad ora ha vinto in venticinque circostanze (uniche cinque sconfitte: due con Ankara nell’edizione 2005, una con Mosca in quella 2015, una col Fenerbahce e Tour in quella 2017). Il Club di via Trener in questo caso disputerà la 791a gara ufficiale della sua storia, la 156^ internazionale (bilancio: 127 vittorie e 28 sconfitte) ed andrà a caccia del ventunesimo successo consecutivo stagionale. I gialloblù non perdono dallo scorso 4 novembre (2-3 a Civitanova)
GLI AVVERSARI Saltata l’opportunità di ospitare i Campioni del Mondo fra le mura amiche a causa della chiusura preventiva per neve dello Sportzentrum di Unterhaching, l’Hypo Tirol AlpenVolleys Haching ritorna a Trento per la terza volta nel giro di pochi mesi (a settembre disputò anche una amichevole pre-campionato con i gialloblù), al termine di un periodo natalizio che l’ha vista giocare pochissimo. Dallo 0-3 subito alla BLM Group Arena ad oggi, la squadra di Chrtiansky è scesa in campo appena altre due volte e sempre in trasferta, perdendo per 0-3 a Rhein-Main e vincendo per 3-1 a Duren. Risultati che le hanno permesso di restare in testa alla classifica di Bundesliga con un punto di vantaggio sul Friedrichshafen, che però ha disputato una partita in più. Per staccare il pass per gli ottavi di finale, la Società fondata nel 2017 dall’unione di due rinomate realtà di nazioni differenti, ma confinanti (l’austriaca Volleyballteam Innsbruck e la tedesca TSV Unterhaching) dovrà vincere la partita regolare al massimo in quattro set e anche il successivo parziale di spareggio, in un impianto in cui Trentino Volley ha sin qui perso un solo set nelle precedenti dieci esibizioni. La rosa dell’Hypo Tirol AlpenVolleys Haching: 1. Florian Ringseis (l), 2. Thomas Hodges (o), 3. Krill Klets (o), 4. Matthew Pollock (c), 5. Jonas Sagstetter (s), 6. Danilo Gelinski (p), 10. Hugo De Leon Guimaraes Da Silva (s), 11. Pedro Henrique Frances (c), 13. Pawel Halaba (s), 14. Douglas Duarte Souza Da Silva (c), 15. Niklas Kronthaler (s), 16. Daniel Koncal (p). Allenatore Stefan Chrtiansky Sr.
TRENTINO ITAS QUALIFICATA AI QUARTI SE… Per superare il terzo turno del tabellone alla compagine gialloblù serve vincere due set nella gara di mercoledì sera; grazie al successo nel match d’andata per 3-0, i gialloblù potranno infatti perdere anche al tie break per evitare l’ipotesi golden set con l’AlpenVolleys Haching, che si giocherà quindi solo in caso di vittoria al massimo in quattro set dei tedeschi. Il regolamento è infatti identico a quello utilizzato nella fase dei Playoffs 12 di CEV Champions League. Chi passa il turno affronterà nei quarti di Finale la vincente del confronto fra Amriswil e Brcko (il ritorno si gioca mercoledì sera dopo la vittoria casalinga degli svizzeri per 3-0 nel match d’andata).
LA FORMULA E GLI ALTRI INCONTRI La 2019 CEV Cup prevede la disputa di sei doppi turni (andata e ritorno) di gare (Trentaduesimi, Sedicesimi – già giocati – , Ottavi, Quarti, Semifinali e Finale) ad eliminazione diretta: supera il turno la squadra che nell’arco delle due sfide ottiene il maggior numero di punti, assegnati come in campionato: 3 per la vittoria per 3-0 o 3-1, 2 per il successo al tie break, 1 per la sconfitta al tie break (golden set a 15 in caso di parità di punti – stesso sistema dei Playoffs 12 di CEV Champions League). Le altre gare di ritorno degli ottavi di finale (fra parentesi i risultati dei match d’andata): oggi Galatasaray Istanbul (Tur)-Dukla Liberec (Cze) (3-2); mercoledì: Ok Mladost Brcko (Bih)-Lindaren Volley Amriswil (Sui) (0-3), Ford Store Levoranta Sastamala (Fin)-Kladno Volejbal Cz (Cze) (3-2), Cv Teruel (Esp)-Lindemans Aalst (Bel) (2-3); giovedì: Olympiacos Piraeus (Gre)-Istanbul BBSK (Tur) (3-1), Neftohimic 2010 Burgas (Bul)-Viking Tif Bergen (Nor) (3-1), Indykpol Azs Olsztyn (Pol)-Kuzbass Kemerovo (Rus) (2-3).
I PRECEDENTI In archivio fra le due Società c’è solo il match d’andata, giocato lo scorso 20 dicembre alla BLM Group Arena con vittoria gialloblù per 3-0 (25-16, 25-19, 25-21) e Vettori best scorer con 15 punti ed il 75% in attacco. Contro formazioni tedesche il bilancio complessivo è di 3-2 per Trentino Volley.
GLI ARBITRI La gara sarà diretta da Peter Hoger primo arbitro slovacco proveniente da Kosice, e dall’azero Eldar Alyev, secondo arbitro di Baku. Nessuno dei due vanta precedenti rispetto a Trentino Volley.
RADIO ED INTERNET Il match verrà trasmesso in diretta integrale da Radio Dolomiti, emittente partner di Trentino Volley, con primo collegamento ad ore 20.25 circa. Sul sito www.radiodolomiti.com è possibile consultare tutte le frequenze del network regionale e, allo stesso tempo, ascoltare in streaming la cronaca della partita, accedendo alla sezione “on air”.
Per seguire l’evolversi punto a punto della gara sarà possibile consultare il sito ufficiale della CEV all’indirizzo https://cevlive.cev.eu/DV_LiveScore.aspx?ID=31562, che fornirà il live score, o quello di Trentino Volley www.trentinovolley.it che offrirà anche la cronaca set per set pochi minuti dopo la conclusione di ogni singolo parziale. Gli aggiornamenti saranno sempre attivi anche sui Social Network gialloblù (www.trentinovolley.it/facebook e www.trentinovolley.it/twitter).
INGRESSO GRATUITO Vista l’eccezionalità dell’appuntamento, Trentino Volley ha deciso di disporre l’ingresso gratuito per tutti; gli interessati non avranno quindi la necessità di assicurarsi alcun titolo d’accesso. Agli abbonati alla stagione 2018/19 verrà comunque consentito di sedere regolarmente sul posto abitualmente occupato.

Trentino Volley Srl
Ufficio Stampa