Nimir dice 41, Milano replica 3-1

Successo dell’Allianz Powervolley su Piacenza: super Nimir ad un passo dal record assoluto di punti in un match

MILANO – L’Allianz Powervolley Milano bissa il successo di quattro giorni fa all’Allianz Cloud e vola a quota 19 in classifica. La squadra di coach Roberto Piazza chiude la pratica Piacenza in quattro set, trascinata da una prestazione monstre dell’opposto olandese Nimir Abdel Aziz, capace di mettere a terra 41 punti per il 3-1 finale (25-20, 21-25, 25-21, 25-22).

Per Milano si tratta di una preziosissima vittoria, che rafforza il quinto posto della squadra ed avvicina la compagine meneghina al quarto posto occupato da Trento, ora distante solo 2 punti. A fare la voce grossa, in campo, è stato ancora una volta tutto il collettivo, capace in questo caso di supportare il suo diamante cristallino che corrisponde al nome di Nimir Abdel Aziz. L’opposto olandese si è superato chiudendo il match con 41 punti (36 attacchi, 2 ace e 3 muri), avvicinandosi al record assoluto di punti in Superlega realizzato da Sabbi nel 2013 in occasione di Verona – Molfetta (42 punti in 5 set). Nimir però si è superato, arrivando sì a -1 ma in 4 set, il che rende ancora più straordinario il suo contributo finale. Festeggia così Milano, che trova un altro importante successo all’Allianz Cloud, prendendo confidenza con la vittoria nella propria casa e preparandosi allo sprint finale di questo campionato con l’obiettivo di continuare a stupire. Prestazioni che, gioco-forza, passeranno dall’intesa del gruppo, dall’esaltazione dei singoli (Nimir chiude con il 60%, Petric 11 punti con 43%), e dai momenti di difficoltà: se l’Allianz Powervolley saprà dimostrare la propria maturità, potrà continuare a scalare posizioni, giocandosi molto nelle ultime gare, prima del giro di boa, contro Latina e Verona.

A commentare il match a fine gara non poteva che essere l’MVP del confronto: «Sono contento dei miei 41 punti, ma ciò che importava di più era la vittoria di squadra. Sapevamo che non era facile battere questa Piacenza – prosegue Nimir –   e ci abbiamo messo tutta la nostra forza. Non pensiamo alla classifica ora, sappiamo che non è un campionato facile ed il giocare ogni tre giorni è per tutti stancante. Ora testa alla prossima sfida, poi vedremo cosa potremo fare. Noi mettiamo sempre il massimo per vincere».

A rendere speciale la gara l’esibizione, a fine di ogni set, di Tarek Ibrahim Fouad e Sara Greotti, campioni di Wheelchair Dance: Powervolley Milano e Fondazione Allianz UMANA MENTE hanno voluto abbinare la gara odierna nell’ambito del progetto “volley4all” al tema della disabilità e della capacità dello sport di essere un’occasione per superare gli ostacoli che ne derivano e una motivazione di riscatto.

 

Cronaca

Primo set:

Diagonale di Petric per il +2 Milano (3-1). I padroni di casa volano sul +3 sull’errore in attacco di Piacenza (6-3), ma il primo tempo di Stankovic riporta gli avversari sul -1 (7-6). Clevenot colpisce in pipe, con Gironi a piazzare il 12-10. L’attacco vincente di Nimir costringe Gardini al primo time out (13-10). Time out prolifico perché con Berger Piacenza trova il 13-13. L’ace di Krsmanovic consegna a Piacenza per la prima volta il vantaggio (14-15), con conseguente time out per Piazza. È l’ace di Clevenot, per il 18-17, a rimettere davanti Milano, con Nimir a mettere 3 punti di distanza con un mani out ed un muro vincente (20-17). L’Allianz Powervolley allunga con il turno in battuta di Nimir con i muri consecutivi di Kozamernik che lanciano Milano sul 23-18.

Secondo set:

Piacenza prova ad imporre il suo gioco e, forzando a servizio, costringe Milano a rincorrere (4-9). L’ace di Sbertoli porta Milano sul 6-9, con Nimir a trovare il 7-9. Piacenza rimette subito la distanza iniziale, trovando l’ace del 9-13 con Berger. Per Milano ci prova Nimir per il 13-16, ma è sempre Piacenza a condurre, sfruttando anche qualche errore dei padroni di casa (16-20).

Terzo set:

Primo break Milano con il 21° punto del match di Nimir (5-3). Gironi a segno per il 7-4, con il muro di Stankovic a rosicchiare un punto a Milano (8-6). Contrattacco Nimir (11-7), ma Piacenza non molla il colpo con Kooy (12-10). Sbertoli trova il punto su secondo tocco (14-12), ma Piacenza impatta sul 16-16. L’Allianz Powervolley torna sul +2 con l’ace di Clevenot (19-17), con l’ace di Nimir che porta il punteggio sul 21-18. Petric trova la diagonale del 22-18, con Nelli che attacco out (23-18), con il set che si chiude 25-21.

Quarto set:

Nimir guida il recupero di Milano da 1-3 a 4-3. Ace di Kozamernik per il 6-4. Milano forza a servizio e sfrutta gli errori di Piacenza, trovando il 15-11. L’errore di Nelli al servizio porta i padroni di casa sul 18-15: Piacenza non molla, ma Nelli si fa murare la palla del possibile 20-19. Nimir trova il suo 39° punto personale (23-20), poi il 40° (24-21), e poi il 41° per il 25-22 finale.

TABELLINO

ALLIANZ POWERVOLLEY MILANO – GAS SALES PIACENZA: 3-1 (25-20, 21-25, 25-21, 25-22).

Allianz Powervolley Milano: Nimir 41, Hoffer 0, Basic 1, Kozamernik 7, Sbertoli 2, Petric 11, Gironi 4, Clevenot 7, Pesaresi (L). N.e.: Izzo, Weber. All. Piazza.

Gas Sales Piacenza: Scanferla (L), Fei 0, Cavanna 1, Yudin 2, Stankovic 11, Kooy 17, Botto 1, Berger 8, Fanuli (L), Nelli 10, Krsmanovic 9. N.e.: Copelli, Tondo, Pistolesi. All. Gardini.

NOTE

Durata set: 24’, 24’, 26’, 27’. Durata totale: 1h e 41.

Allianz Powervolley Milano: battute vincenti 7, battute sbagliate 23, muri 7, attacco 54%, 37% (21% perfette) in ricezione.

 

Gas Sales Piacenza: battute vincenti 4, battute sbagliate 16, muri 8, attacco 52%, 44% (25% perfette) in ricezione.

 

Impianto: Allianz Cloud di Milano