Non basta il calore del PalaManera: Cantù fa sua gara-1 e va 1-0 nella serie

Cantù si porta avanti nella serie dei quarti di finale espugnando il PalaManera (gremito in ogni ordine di posti) per 3-1 (15-25/18-25/25-19/23-25). Un successo importante quello ottenuto dai lombardi, che però non mette la parola fine sul passaggio in semifinale: ora toccherà alla Synergy Arapi F.lli Mondovì provare a ribaltare il risultato mercoledì sera a Cantù e riuscire a strappare la “bella”. Il servizio è stato l’arma in più degli uomini di Luciano Cominetti nei primi due set: la battuta dei canturini ha letteralmente annichilito la ricezione monregalese. Con attacco su palla scontata il muro lombardo è andato a nozze sporcando tantissime azioni, poi trasformate in punto dalle bocche da fuoco. Mondovì ha reagito nel terzo arrivando ad un passo dal tie break, sfumato solo per qualche errore di troppo.

Quella di oggi è stata davvero una partita difficile – il commento di coach Marco Fenoglio -. Sapevamo che Cantù è una squadra in grado di fare del collettivo la sua forza e così è stato. I primi due set ci hanno aggrediti in maniera importante con il servizio, mandando in difficoltà la nostra ricezione. Quando sei costretto a giocare per tutta la partita con palla alta diventa fastidioso. I playoff sono serie lunghe dove fortunatamente la prima partita non è da dentro o fuori, quindi bisogna resettare tutto, fare un’analisi attenta e andare a Cantù convinti di poter portare a casa il risultato”.

“Nei primi due set ci siamo disuniti e non deve succedere – l’analisi del palleggiatore Matteo Pistolesi -. Nel terzo siamo andati meglio, poi nel quarto ho sbagliato un paio di pallone dei quali mi prendo la responsabilità e alla fine non siamo riusciti a riequilibrare l’incontro. Guardiamo  avanti e pensiamo a gara-2, il bello dei playoff è questo. Non dobbiamo pensare sia finita; è vero siamo con le spalle al muro, ma sappiamo di potercela fare. Speriamo che loro calino un po’ al servizio, perché se battono così è veramente dura”. 

Nulla è compromesso, abbiamo solo reso molto più difficile la cosa – dice infine lo schiacciatore Luca Borgogno -. Siamo partiti troppo contratti e tesi e questo ci ha penalizzati, mentre Cantù ha tirato subito al massimo mettendoci sotto. Siamo stati bravi a tirarci fuori nel terzo, ma nell’ultimo nei momenti decisivi abbiano sbagliato troppo”.

LA PARTITA. Parte subito a razzo Cantù: un muro, l’attacco out di Kollo e due punti di Santangelo costringono Fenoglio al time out sul punteggio di 1-6. Ancora un lungolinea out di Kollo (2-8) e c’è la sostituzione con Terpin. I lombardi incrementano il loro vantaggio sul turno al servizio di Cominetti portandosi a +8 (6-14), che poi trova anche il punto dell’8-17 e c’è il secondo time out del coach monregalese. L’ace di Robbiati segna il doppiaggio (10-20), Preti in pipe mette a terra l’11-22, set ball al servizio di Cominetti (12-24): Mondovì recupera due break (15-24) poi chiude Santangelo.

Nel secondo set torna in campo Kollo in diagonale con Borgogno. Sono ancora i lombardi, sul turno in battuta di Cominetti, a portarsi avanti 0-4: immediata l’interruzione del gioco di Fenoglio. La battuta canturina continua a far male, Santangelo dalla seconda linea mette a terra il punto del 2-7, Cominetti da posto-4 il vantaggio del -6 (5-11). La Pool Libertas è una macchina da punti: Santangelo e la palla schiacciata fuori da Borgogno costringono Fenoglio al secondo time out sul punteggio di 7-15. Mondovì recupera un break con Kollo (18-23), ma è ancora Cantù a chiudere con Cominetti.

Il primo vantaggio nella partita per Mondovì arriva in avvio di terzo parziale: 2-0, attacco out di Santangelo. La Synergy Arapi incrementa il punteggio sul turno al servizio di Pistolesi: ace del regista, mani-out di Borgogno e sull’8-5 arriva il time out di coach Cominetti. Cantù accorcia le distanze con Preti che ferma a muro Morelli (10-8), ma Santangelo schiaccia out e Treial dal centro mura Robbiati  che Mondovì fugge 13-9. Santangeli si fa perdonare l’errore appena commesso trovando un millimetrico ace (14-11), poi però i canturini pasticciano in ricostruzione consegnando agli avversari il punto del 19-14: ultimo time out per Cominetti. L’errore in palleggio di Baratti fissa il punteggio sul 21-15, set ball a terra sul diagonale di Morelli, chiude l’errore al servizio di Preti.

Quarto set, Mondovì avanti 2-0 su muro di Biglino e pareggio Cantù (3-3) con Robbiati. Il muro su Borgogno porta i lombardi avanti di due lunghezze (6-8), ma Preti mette fuori il diagonale dell’8-8. Cantù rialza la testa: ace dello stesso Preti e primo tempo di Robbiati e sul 12-15 arriva l’ultimo time per Fenoglio. Alla ripresa del gioco Robbiati stoppa a muro Borgogno e siamo 12-16, poi Preti mette terra ancora un servizio vincente. Sul 12-17 Terpin entra a rilevare Borgogno e Mondovì prova a rincorrere: Biglino risponde a muro (14-17), poi Treial trova un fortunoso ace che porta la Synergy Arapi sul -2 (21-23). Il muro di Biglino riavvicina i monregalesi (22-23), ma la partita si chiude su un’invasione monregalese.

LE ALTRE PARTITE. Non sono mancate le sorprese anche sugli altri campi. Se nella parte del tabellone che riguarda più direttamente Mondovì Bergamo non ha avuto difficoltà a piegare reggio Emilia per 3-0, il risultato più clamoroso arriva dal Palabanca di Piacenza dove la Gas Sales ha steccato la prima perdendo con Brescia per 3-1. Rotondo 3-0 interno, invece, per Spoleto si Castellana Grotte.

GARA-2. Mercoledì sera 10 aprile alle ore 20.30 al PalaParini di Cantù andrà in scena il secondo atto della sfida con la Pool Libertas. Eventuale gara-3 si giocherà ancora al PalaManera sabato sera 13 aprile alle ore 20.30.

CONTEST. Prima del fischio d’inizio si è svolta la premiazione del Contest indetto nell’occasione della partita contro Macerata, quando fu presentato il nuovo logo del VBC Mondovì. I quattro followers (dopo aver scattato un selfie accanto al logo, taggando un giocatore, hanno pubblicato la fotografia sul profilo Instagram societario) che hanno ottenuto il maggior numero di Likes sono stati Simone Marabotto (669 like, premiato dal capitano Michele Morelli), Mattia Sciandra (501 like, premiato da Pasquale Fusco), Sara Francio e Filippo Carrara (436 like, premiati da Kristo Kollo e Federico Iemina (423 like, premiato da Kristo Kollo). I vincitori hanno ricevuto una maglia ufficiale da gioco della Synergy Arapi F.lli Mondovì.