Peimar Volley nel “fortino” della Kemas Lamipel per il derby di Santo Stefano

La Kemas Lamipel S.Croce sarà avversaria di turno della Peimar Volley in questo “boxing day” di Giovedi 26 Dicembre. La squadra guidata da coach Cezar Douglas ed Alessandro Pagliai, non ha raccolto finora in trasferta quanto seminato in casa, andando incontro a quattro battute d’arresto e portando via il successo pieno soltanto a Mondovì; al Pala Parenti ha avuto invece un ruolino pari alle ambizioni e al livello della rosa, vincendo sempre tranne che al cospetto della ex capolista Sieco Service Ortona (2-3). Nel proprio “fortino” biancorosso i “Lupi” cercheranno di farsi perdonare il recente scivolone di Castellana Grotte, sponda BCC, rendendo serene le feste dei propri tifosi e questo, oltre al clima derby, renderà la trasferta della Peimar particolarmente difficile e complicata.

Nel dettaglio, squadra affidata in regia ad Alessandro Acquarone, classe ’99, prodotto del settore giovanile in cui è approdato dal lontano 2014/15. Terza stagione per lui in A2. Di lato, posto quattro, altro atleta del territorio: Leonardo Colli, capitano, è approdato nei Lupi ai tempi delle stagioni in B/1, per poi proseguire la propria formazione e maturazione nelle successive stagioni di serie A2, a partire dal 2016/17. Punto di riferimento importante, in campo e nello spogliatoio. L’altro laterale è l’esordiente brasiliano Matheus Krauchuk, classe ’97, 201 cm, alla prima stagione in Italia. Rendimento importante, per lui, così come per l’opposto William Padura Diaz, cubano, vecchia conoscenza della pallavolo italiana con tante stagioni di A2 e una di A1, a Monza, Vero Volley. E’ il fratello di Angel Dennis, passato anch’egli da Santa Croce qualche stagione fa dopo anni di A1 ad alto livello. Al centro, troviamo Federico Bargi, genovese, classe 1993, settima stagione di A2 per lui, la seconda in maglia biancorossa. Compagno di reparto è solitamente Jacopo Larizza, maceratese, classe ’98, proveniente da Potenza Picena. Infine il libero, ruolo delicato ricoperto da Damiano Catania, ..catanese, il più giovane in sestetto (2001). Cresciuto nella Materdominivolley, arriva da una stagione in A2 a Leverano. Nel recente impegno di Castellana Grotte, il coach Cezar Douglas si è trovato a dover fare a meno dell’opposto titolare, Padura Diaz. Ha spostato Krauchuk fuori mano (con ottimi risultati), e ha inserito in campo il padovano Riccardo Mazzon , classe ’96, cresciuto tra Treviso e Trento, quinta stagione in categoria.

Ingrediente non indifferente che arricchirà il piatto Kemas Lamipel, la Curva del PalaParenti, notoriamente calda tutta la stagione, eccezionalmente vicina la squadra per i derby disputati al PalaParenti a Santo Stefano: due anni fa nel derby del 26, strappò a punteggio pieno (3/1) la partita ai senesi della Emma Villas poi promossa in A1 a fine stagione, con un PalaParenti gremito ed infuocato.

La gara di Santo Stefano contro la Kemas Lamipel sarà un’autentica sfida per la Peimar Volley ed i ragazzi di Gulinelli.

Ufficio Stampa Peimar Volley