Porto Viro – Gibam. Le parole dei protagonisti

Porto Viro – La Gibam Fano sfiora un clamoroso successo a Porto Viro e si deve accontentare di un solo punto, nonostante la buona prestazione ed il vantaggio per 2 set a 1.

“Penso sia stata un’occasione mancata – afferma il virtussino Alessio Tallone, tra i migliori in campo – è il terzo tie-break su altrettanti giocati che perdiamo e questo dispiace. Ad un certo punto avevamo l’inerzia del match nelle nostre mani nonostante gli alti e i bassi. Poi gli avversari, una delle squadre più in forma del campionato, hanno avuto più grinta nei momenti decisivi, aiutati anche da un grande pubblico”. Lo schiacciatore fanese si sofferma sull’atteggiamento avuto dalla Gibam durante la gara: “Abbiamo avuto un buon approccio ed eravamo in serata, poi secondo me è mancato un po’ il servizio nei momenti importanti. Adesso torniamo in palestra e lavoriamo per l’appuntamento casalingo di domenica prossima”.

Un po’ di rammarico anche da parte del capitano Jo Salgado: “Abbiamo sprecato una ghiotta occasione nonostante loro fossero favoriti – afferma l’italocubano – non siamo stati abbastanza freddi nei momenti cruciali della sfida. Loro ci stavano soffrendo ma noi non abbiamo avuto la lucidità per chiudere la partita nel quarto set”. Comunque per il capitano Gibam la squadra sta facendo passi in avanti: “Stiamo facendo punti e la classifica si muove sempre – conclude Salgado – fino ad ora abbiamo giocato con squadre forti. Dobbiamo tornare a fare bene davanti al nostro pubblico, già da domenica prossima quando affronteremo Bolzano. E magari riuscire ad acquisire quel cinismo che ci permetterebbe di portare a casa i tre punti”.

Il centrale di Porto Viro Matteo Sperandio fa comunque i complimenti a Fano: “Sapevamo di dover soffrire ed infatti è stato così, probabilmente noi siamo stati bravi a commettere meno errori ed essere più cinici nei momenti importanti”.

Ufficio Stampa Virtus Volley Fano