Primo successo in Serie A per il Parella, Bolzano superato 3-1

Il Vivibanca Parella Torino centra il primo successo della sua storia in Serie A, superando 3-1 il Mosca Bruno Bolzano nella settima giornata di campionato. Grazie a questo successo, i parellini avvicinano gli altoatesini in classifica e trovano nuove motivazioni e stimoli per provare a raggiungere l’obiettivo stagionale, la salvezza.
Coach Simeon parte con la solita diagonale composta da Filippi in regia e Gerbino opposto, Richeri e Galliani in banda, Mazzone e Mellano al centro con Martina libero.
Risponde Palano con Luca Spagnuolo palleggiatore e Magalini opposto, Held e Gozzo ali, Bleggi e Paoli centrali e Grillo libero.
Partenza a rilento per il Parella che paga due errori in attacco (1-3) ma torna subito in parità (3-3). Break biancorossoblu con Filippi a servizio (da 6-6 a 11-6). Gli ospiti provano a riavvicinarsi ma il Parella è bravo a tenerli sempre a distanza e allungare ancora nel finale fino al 25-18.
Nel secondo set subito torinesi avanti 9-5. Bolzano prende coraggio e, con Magalini ispirato, accorcia le distanze, fino a ristabilire la parità (11-11). Torna a regnare l’equilibrio con continui sorpassi e controsorpassi (16-16), ma i padroni di casa non ci stanno e tornano avanti (19-16). Quando il set sembra chiuso, ecco che Bolzano con Magalini in battuta ritorna in partita (23-23), ma Gerbino la chiude sul 26-24.
Terza frazione di gioco in salita per i biancorossoblu: Bolzano mette il turbo con Luca Spagnuolo a servizio (4-8). A poco servono i cambi di coach Simeon con gli ospiti che allungano fino al 7-16. In due turni però, iparellini rientrano grazie alla grande vena di Gerbino e Richeri (18-18), ma è l’ace di Del Campo a ribaltare il risultato, con il controsorpasso dei parellini (21-20). Nel finale però lo spunto decisivo è di Bolzano che con un muro di Luca Spagnuolo su Richeri chiude 23-25.
Il finale di set motiva il Parella che comincia la quarta frazione di gioco con un piglio diverso, trovando subito il vantaggio (5-1) ed allungando poi con Filippi in battuta, che porta la squadra di casa avanti di 6 (13-7). Dopo una fase punto a punto, i parellini, trascinati da un super Mazzone, riescono ad allungare ancora il distacco (19-11). A poco servono gli sforzi di coach Palano: il Parella si impone 25-17 e può finalmente festeggiare.
“Sono molto soddisfatto della prova dei ragazzi – dice a fine gara coach Simeon – e sono contento per loro perchè se lo meritavano. L’impegno è sempre stato massimo e l’entusiasmo non è calato nonostante le sconfitte. Abbiamo continuato a lavorare e crederci sempre e non abbiamo mai messo pressione su questa partita per tutta la settimana ma i ragazzi sapevano che era una gara determinante per la classifica e c’era il pericolo di giocarla con ansia. Invece oggi sono stati precisi e attenti dal primo all’ultimo punto e aggressivi in battuta. Secondo me la svolta è stata la seconda parte del terzo set perché rientrare in quel modo e andarlo quasi a vincere, ci ha dato lo slancio per imporci nel quarto. Adesso dobbiamo partire da qui e giocare più convinti del fatto che si possono vincere delle partite e continuare a spingere perchè questo deve essere un punto di partenza e non di arrivo”.

VIVIBANCA PARELLA TORINO-MOSCA BRUNO BOLZANO 3-1 (25-18; 26-24; 23-25; 25-17)
VIVIBANCA PARELLA TORINO
: Filippi 9, Gerbino 22, Richeri 14, Galliani 1, Mazzone 13, Mellano 6, Martina (L), Cassone, Mariotti, Del Campo 4. N. e.: Matta, Piasso, Felisio, Valente (L). All.: Lorenzo Simeon.
MOSCA BRUNO BOLZANO: Spagnuolo L. 1, Magalini 18, Held 10, Gozzo 5, Bleggi 4, Paoli 7, Grillo (L), Bressan 5, Grassi, Spagnuolo A., Stoyanov 6. N. e.: Boesso, Marotta (L). All.: Donato Palano.
Note: Ace 7-3, Ricezione 74% (21%)-44% (8%), Attacco 51%-45%, Muri 7-8, Errori 31-32.