REGGIO SI PREPARA A INCONTRARE LA PRIMA IN CLASSIFICA. FABRONI: “OGGI SIAMO UNA CONAD DIVERSA”

Dopo la sosta dell’ultimo weekend, Conad Reggio torna a giocare tra le mura del PalaBigi. La partita vedrà scontarsi la squadra reggiana, attualmente terza in classifica con 34 punti, con la prima del girone Synergy Arapi F.lli Mondovì (45 punti). Oggi e domani in vari punti vendita Conad (Reggio Sud, Albinea, Canali, le Querce, le Vele, Cavriago e Scandiano), saranno disponibili in numero limitato biglietti omaggio per il match di questa domenica, ore 19 al PalaBigi di via Guasco.

«Sicuramente la nostra squadra è stata rodata e siamo cresciuti, adesso siamo una Conad diversa», ha detto il capitano e palleggiatore Marco Fabroni. «Domenica incontreremo la prima in classifica che, ovviamente, cercherà di fare punti. Dalla nostra avremo il fatto di giocare in casa e poter contare sul supporto del pubblico, che è fondamentale».

Fresca di sponsorizzazione Synergy, il roster di Mondovì presenta una nuova coppia sulla diagonale palleggiatore-opposto con Matteo Pistolesi e il neo capitano Michele Morelli. Nel reparto schiacciatori coach Fenoglio può contare sull’apporto di Jernej Terpin e Luca Borgogno, quest’ultimo alla sua seconda stagione con Mondovì. Un’altra novità di quest’anno è Kristo Kollo, dall’Estonia con furore. Interessante il reparto centrali, con l’albese Omar Biglino a far coppia insieme ad un altro nuovo acquisto estone Henri Treial (2.02cm).

«Hanno assolutamente un potenziale tale da metterci in difficoltà – ha concluso Fabroni –. Morelli, l’opposto, è un giocatore notevole, ma lo stesso si può dire di Borgogno e dei loro centrali. Giustamente la classifica li premia».

«Siamo consapevoli di affrontare una delle squadre più forti del campionato», ha affermato il centrale Nicola Sesto. «Ci siamo preparati concentrandoci su ogni singolo fondamentale, per farci trovare pronti contro la prima della classe. Il muro è sicuramente il fondamentale che ultimamente sta funzionando meglio, ma Mondovì ha delle altezze diverse da Leverano e un gioco più veloce. Sicuramente una vittoria contro una squadra così forte ci darebbe il ‘la’ per questo finale di stagione, siamo carichi e concentrati. Sono partite belle da giocare e da vedere, lo spettacolo non mancherà».