Reggio vince 3 a 2 al tie-break con Mondovì

_DSC4363

La sesta giornata d’andata di serie A2 Credem banca Mondovì – Reggio, rimandata per maltempo, è stata recuperata stasera al PalaManera (20.30) con un 3 a 2 per Conad. La Synergy conquista un punto arrivando a 3, alla pari di Cantù, mentre i nostri mantengono la nona posizione in classifica con 9 punti.

 

La Vbc Mondovì ha comunicato un cambio nel roster a poche ore dall’inizio del match: non più il secondo opposto Ristani, che passa al Sabaudia in A3, ma il giovane Stefano Bartoli dalla B di Padova. Questo è l’ultimo dei cambiamenti che ultimamente ha interessato la Synergy, che tra il mese scorso e questo ha salutato altri quattro titolari tra palleggiatore, due centrali e l’opposto. Non meno incline ai cambiamenti in questo periodo, la Conad schiera in zona due Alberto Bellini. Ottima prestazione del capitano Ippolito, leader dei reggiani sotto il profilo tecnico quanto emotivo e realizzatore di punti 27 (miglior realizzatore dell’incontro).

 

LA PARTITA

 

Causa tentennamento della difesa reggiana, la squadra di casa parte in vantaggio al primo. Come già successo è un servizio deciso, prima con Miselli e poi Bellini, a far riacquisire sicurezza ai nostri (14 a 15). Mondovì riesce ad accorciare le distanze nella seconda parte del set, ma la Conad chiude 18 a 25.

 

La Synergy riparte in quarta con Terpin al servizio (8 a 4), mentre lo schiacciatore Borgogno passa in due al posto di Arasomwan, che a sua volta torna al suo habitat centrale. Forte del vantaggio guadagnato all’inizio, Mondovì avanza senza esitazione fino a chiuderlo 25 a 19.

 

Il gioco reggiano parte leggermente contratto al terzo set e la Synergy, di nuovo trainata da Terpin e Arasomwan, non si lascia sfuggire il vantaggio. Sul finale Catellani prende il posto di Pinelli, ma il cambio di regia reggiana non porta alla svolta e la Synergy si accaparra anche il terzo set (ancora 25 a 19).

 

La competizione si riaccende al set seguente, tra le due avversarie parte il testa a testa fin quando Reggio prende un po’ di vantaggio con due ace a fila di Mattei. Seppur con la Synergy alle costole, la Conad recupera il controllo del gioco e conferma il tie-break con un 22 a 25.

 

È il capitano Ippolito a consolidare il primo vantaggio reggiano all’ultimo set, con due muri ben piazzati su Terpin e Borgogno (4 a 8). La Synergy accusa l’agitazione del sentirsi sfuggir via la vittoria e Reggio chiude il match 3 a 2.

 

TABELLINO

 

SYNERGY MONDOVI’ 2

 

CONAD REGGIO 3

 

(18-25, 25-19, 25-19, 22-25, 8-15)

 

Mondovì: Piazza 1, Milano, Arasomwan 13, Bartoli, Esposito 9, Buzzi 3, Loglisci 14, Terpin 15, Garelli, Borgogno 17, Camperi, Pochini (L).

 

Allenatore: Barbiero.

 

Reggio Emilia: Pinelli 2, Catellani, Magnani, Zingel, Mattei 11, Miselli 8, Bellini 19, Ippolito 27, Dolfo 13, Morgese (L), Cagni (L).

 

Allenatore: Bosco.

 

Note: durata set 0.23, 0.23, 0.24, 0.27, 0.14 totale 1.52 Mondovì ace 2, muri 9, errori in battuta 8, errori avversari 26. Reggio Emilia ace 7, muri 14, errori in battuta 16, errori avversari 23.

 

Arbitri: Armandola, Pozzi.