Scontro ad alta quota al San Filippo: domenica arrivano i Lupi!

 

Sarca Italia Chef Centrale riceve i conciari toscani che arrivano da un ottimo avvio di stagione: un punto di distacco da Brescia, tre soli set persi sinora con Padura Diaz e Krauchuk protagonisti in prima linea. “Scendiamo in campo sereni”, assicura il tecnico bianco blu.

C’è aria di grandi sfide al San Filippo: domenica alle 18.00  si alza il sipario su una delle gare sulla carta più spettacolari che gli atleti di Sarca Italia Chef Centrale devono affrontare in questo inizio di stagione. Arrivano i Lupi di Santa Croce, staccati di un solo punto – dovuto ad una sconfitta per 3-1 contro Siena -, ma forti di un avvio in crescendo, con tre vittorie secche contro Materdomini, Mondovì e Reggio e soprattutto con soli tre set persi e il numero minore di punti subiti sinora.

 

“Ci aspetta una partita molto difficile contro una squadra completa che è tra le candidate alla promozione – attacca il tecnico Zambonardi -. Oltre ai martelli, Santa Croce ha in Larizza un giovane centrale interessante e forte; Catania è un libero decisamente valido, aiutato da un muro efficace. Noi dovremo curare bene le coperture e avere tanta pazienza su ogni punto. Andiamo in campo con serenità, consapevoli della nostra buona partenza in campionato, ma sempre orientati, una gara alla volta, a conquistarci la salvezza come primo obiettivo”.

I Tucani partono da quattro prove convincenti, con tre vittorie e una sconfitta al tie break, e stanno dimostrando che il gruppo è solido, sa reagire e restare in campo con i nervi saldi nelle situazioni di pressione.

“Santa Croce è una squadra in crescita, con individualità di spicco – conferma l’opposto Fabio Bisi -, ma il fatto che quest’anno non ci siano formazioni sulla carta deboli, contro le quali si debba per forza vincere, forse ci sta aiutando a entrare in campo con meno pressione e più cinismo. Inoltre domenica giochiamo in casa, con il tifo del pubblico a darci ulteriore sostegno”.

Coach Pagliai dovrebbe schierare Acquarone in regia incrociato a Padura Diaz, Krauchuk  e Colli a banda, Larizza e Marra – preferito a Bargi negli ultimi match – al centro, con Catania libero. Per Zambonardi, atleti tutti disponibili, incluso Massimo Ostuzzi, fermato da un problema alla caviglia.

Fischio di inizio alle 18.00 al San Filippo con arbitri Sabia e Piubelli, addetto al video check Fumagalli. Ospiti di Cuore Atlantide i volontari di Bimbo Chiama Bimbo, che proporranno mele trentine di stagione in cambio di offerte a sostegno dei loro progetti.

La partita sarà visibile in diretta streaming su You Tube all’indirizzo: https://youtu.be/PRBnsQ0l0k0

Sugli altri campi, scontro delicato per la capolista Ortona che ospita Bergamo; Cantù e Mondovì cercano la prima vittoria rispettivamente sui campi di Siena e Castellana Grotte; Reggio Emilia riceve Lagonegro, mentre Calci affronta in casa la Materdomini.

Ultima occasione per abbonarsi! E’ ancora possibile sottoscrivere la tessera – che con soli 40 euro garantisce accesso alla Regular Season e a Play off e Coppa Italia eventuali – prima del match di domenica: si lasciano i propri dati in cassa e si ritira l’abbonamento alla fine del primo set.