Sgambetto Cisano, prima sconfitta stagionale per la Marini Delta

07. Marini Delta-Cisano 0-3 - Alessandro Dordei
I 14 punti di Dordei non sono bastati alla Marini Delta per evitare il primo ko stagionale

Prima o poi doveva succedere, forse era perfino nell’aria. La Biscottificio Marini Delta Volley incassa la prima sconfitta stagionale: lo 0-3 subito per mano della Tipiesse Cisano Bergamasco interrompe la striscia di sei vittorie consecutive messa in piedi da coach Zambonin e i suoi ragazzi. Una frenata brusca ma non disastrosa: grazie alla contemporanea sconfitta di Cuneo (1-3 in casa con Prata) Porto Viro resta da sola al comando del girone bianco di Serie A3 Credem Banca con un punto di vantaggio su Motta. E tra sette giorni a Bolzano la truppa nerofucsia avrà l’occasione di riprendere la sua marcia.

LA PARTITA
Tutto confermato nella Marini Delta, che schiera Kindgard alzatore e Cuda opposto, Luisetto e Sperandio centrali, Dordei e Lazzaretto schiacciatori, Lamprecht libero. Il tecnico di Cisano Matteo Battocchio mette in campo Sbrolla-De Santis in diagonale, Milesi-Gritti al centro, Mercorio-Cattaneo in posto quattro, Brunetti libero. Arbitrano l’incontro Massimiliano Giardini di Verona e Nicola Traversa di Abano Terme.

Meglio in avio Cisano, avanti 2-5 con doppietta di De Santis. Molto distratta la Marini Delta, se ne accorge coach Massimo Zambonin che chiama time sul 4-9. Ace di Mercorio (6-12), ma anche muro di Sperandio: primi segnali di risveglio nerofucsia. Coach Zambonin mette centimetri a muro con Turski e difesa con Fregnan, la svolta, però, tarda ad arrivare. Scossa decisa, finalmente, con due block consecutivi di Kindgard e Sperandio, che valgono il 16-19: time Battocchio. Due invasioni dei suoi (una chiamata con il check) proprio nel momento sbagliato: Zambonin chiede il secondo time (16-21). Gli interventi della panchina non placano la furia difensiva bergamasca e difatti il margine resta invariato fino a fine set: 20-25, 0-1 Cisano.

Prova ad alzare i ritmi in apertura di seconda frazione la Marini Delta, che conferma Turski al centro e prende un po’ di margine grazie ai muri di Kindgard e Lazzaretto (6-3). Ace liberatorio per Dordei, coach Battocchio comanda subito il time (11-7). La reazione bergamasca è perentoria, muro di Milesi, ace e attacco da seconda linea di De Santis: 12-11. Ancora De Santis, scatenato, e Cattaneo, ribaltone servito: 13-14, time Zambonin. Entra Luisetto per Turski, Mercorio approfitta delle indecisioni polesani per fare 13-15. Colpo di classe di Cuda, errore ospite, nuova parità: 15-15. Altro scatto lombardo, con il block di Mercorio (15-17), Porto Viro a lungo aggrappata a Sperandio e Lazzaretto , ma sono Cuda e Luisetto (muro) a griffare la remuntada nerofucsia: 22-21, time Battocchio. Punteggio da brividi, Dordei conquista la palla set con un gran diagonale (24-23), De Santis rivolta la frittata come niente fosse: 24-25, time Zambonin. Lo scambio successivo è di grande tensione, la Marini Delta lo interrompe con un’invasione da matita rossissima: 24-26, 0-2 Cisano.
Terzo set, Porto Viro lo comincia con l’umore sotto i tacchi (1-4). Zambonin estrae dal mazzo la carta Martinez (out Cuda), l’opposto italoargentino va subito a segno da posto due, poi stampa il muro del 10-11: time Battocchio. Ci sta mettendo l’anima la squadra di casa, gli errori, però, sono sempre un fardello molto pesante sulle spalle (10-13). Secondo cambio varato da Zambonin, Bernardi per Lazzaretto in seconda linea, intanto Dordei riaccende le speranze nerofucsia con la doppietta del 15-16. Torna sul taraflex Lazzaretto e mette subito a segno il block della parità: 18-18. L’entusiasmo dura un attimo, il tempo che De Santis schianti a terra la battuta del 18-20: time out per Zambonin. C’è ancora vita a Porto Viro, Dordei e Luisetto (muro) fanno 20-20, Lazzaretto 21-21. Non riesce la capolista a fare quel passo in più per riaprire la gara: muro di Gritti, time Zambonin (22-24). È Mercorio a scrivere la parola fine sulla striscia di imbattibilità della Marini Delta: 22-25, 0-3.

Il commento a caldo di Massimo Zambonin, tecnico della Marini Delta: “Non abbiamo approcciato la partita come le altre volte, non c’era la giusta intensità di gioco e abbiamo fatto fatica a contrattaccare, normale che così diventasse tutto più complicato. Peccato, avevamo comunque la possibilità di rientrare nel secondo set e l’abbiamo sprecata, dopo di che l’inerzia della gara è andata dalla parte di Cisano, a cui faccio i miei complimenti per l’ottima prestazione. Abbiamo anche provato a cambiare qualcosa nel corso della gara, i ragazzi ci hanno creduto fino in fondo, ma oggi non era proprio serata. Adesso bisogna rimboccarsi le maniche e ripartire per andare a vincere a Bolzano”.

TABELLINO
Biscottificio Marini Delta Volley Porto Viro-Tipiesse Cisano Bergamasco 0-3 (20-25, 24-26, 22-25)

Battute punto/errori: Delta 1/14; Cisano 4/11; Ricezione: Delta 55%, Cisano 58%; Attacco: Delta 37%, Cisano 44%; Muri punto: Delta 10, Cisano 8.

Biscottificio Marini Delta Volley Porto Viro: Dordei 14, Lazzaretto 10, Sperandio 8, Cuda 5, Martinez 4, Luisetto e Kindgard 3, Turski 1, Bernardi 0, Marzolla e Daniel NE; liberi: Lamprecht e Fregnan. Coach: Massimo Zambonin.

Tipiesse Cisano Bergamasco: De Santis 18, Cattaneo 14, Mercorio 10, Milesi 4, Sbrolla 1, Baciocco e Maccabruni 0, Favaro, Giampietri e Sormani NE; liberi: Brunetti e Rota. Coach: Matteo Battocchio.