Tinet Gori Wines alla ricerca della giusta…Chimica!

La Tinet Gori Wines caricata dalla bella vittoria a Cuneo cerca continuità di risultati per provare a scalare la classifica. Ospite la Gamma Chimica Brugherio guidata dal figlio d’arte Diego Cantagalli. Marinelli: Come ogni fine settimana sarà una battaglia. Bisogna sempre giocare al massimo con tutti per poter fare risultato”

Talvolta è semplice chimica. Quella di squadra e quella che permette, tramite sapiente rimescolamento degli ingredienti di ottenere delle reazioni. Reazioni come quelle che hanno portato a giocarsi il tie break con Fano dopo imperiosa rimonta e a disputare una grande gara contro Cuneo. Ora l’alchimista Cuttini vorrebbe proseguire non alla ricerca della pietra filosofale, ma semplicemente nella costruzione di un bel gioco che porti entusiasmo e risultati. A venirgli in soccorso la possibilità di preparare le “pozioni-gara” con tutti gl ingredienti a disposizione. Tra gli altri rientrerà ad allenarsi in gruppo Eugenio Tassan, condizionato da un problema alla gamba destra.

I Passerotti hanno dimostrato che se le noie fisiche li lasciano volare sereni riescono a compiere imprese anche sui campi più difficili e sono seriamente intenzionati a volare sempre più verso vette più impegnative. Tuttavia questo campionato di A3 ha dimostrato che le sorprese sono dietro l’angolo e la Brugherio, prossimo avversario della Tinet Gori Wines ne è la dimostrazione. Nonostante la classifica dica che i ragazzi di Durand hanno finora raccolto solo 5 punti le cronache ci raccontano di una squadra in crescendo di condizione capace di imporsi a Trento e di far soffrire S. Donà. Sul Piave, la scorsa settmana i Diavoli Rosa hanno perso 3-1, ma la differenza l’hanno fatta pochi palloni, visto che tutti i parziali sono finiti ai vantaggi. Il sestetto brianzolo vede il giovane Santambrogio in regia, schierato in diagonale con Diego Cantagalli. Il figlio del celebre “Luca Bazooka”, schiacciatore della nazionale di Velasco che vinse tutto, dopo aver vinto tutto lo scorso anno a Civitanova (scudetto e Champions’ League per lui da vice Sokolov) si è rimesso in gioco e vuole essere protagonista in A3. I fatti gli stanno dando ragione ponendolo al sesto posto tra i bomber più prolifici del campionato (la scorsa settimana 27 punti per lui). Al centro due prodotti del prolifico settore giovanile di Segrate: Fumero e Cariati, Gli schiacciatori di banda sono il bulgaro Alexandar Mitkov, alla sua prima esperienza italiana, e Jacopo Fantini, reduce da una stagione in A2  a Lamezia. Il libero è “l’enfant du pays” Mattia Raffa.

E’ questione di (Gamma) Chimica, come dicevamo. E ne è consapevole il capitano gialloblù Marinelli “Lo staff sta gestendo bene i nostri acciacchi e credo che la squadra stia arrivando pronta per viaggiare al massimo – ci racconta – Sará un’altra battaglia come tutte le altre partite, il campionato è molto equilibrato e bisogna giocare al massimo con tutti per poter fare risultato”

Come ti pare questo campionato di A3? Te lo immaginavi così equilibrato o c’è qualcosa o qualche squadra che ti ha sorpreso?

Il campionato me lo aspettavo esattamente cosí: è un buon livello (media classifica vecchia A2), ci sono tanti giocatori giovani e talentuosi che cercano di mettersi in mostra per poter fare il salto di categoria. La maggior parte delle societá ha comunque sempre affrontato campionati di medio-alto livello quindi di conseguenza sono molto organizzate. Sicuramente mi ha sorpreso molto Trento, non mi aspettavo che una squadra cosí giovane riuscisse ad esprimere un gioco cosí!”

L’appuntamento è per domani sera al PalaPrata alle ore 20.30 – Arbitreranno Marco Laghi di Ravenna e Michele Brunelli di Ancona. Diretta streaming su Legavolley.tv

UFFICIO STAMPA – Mauro Rossato – Tel: 347-6853170 – press@volleyprata.it

PHOTOCREDIT – Franco Moret (Michele Marinelli)