Tinet Gori Wines vuole fare la corsara a Porto Viro

I gialloblu vogliono confermare il loro splendido ruolino esterno (3 vittorie su 4 gare) e mettere paura alla capolista, storica rivale dai tempi della B1. Sturam “E’ un campionato equilibrato, ma ripeto il nostro mantra: rispetto per tutti paura per nessuno”

La Tinet Gori Wines di questo primo scorcio di stagione si sta dimostrando una squadra… da trasferta. Lo dimostrano i numeri, che parlano di 3 vittorie su 4 incontri disputati ed una bella pallavolo messa in mostra.

Per questo anche domani la pazza idea dei Cuttini Boys sarà quella di portare la nave ad attraccare in Porto (Viro) e con fare corsaro recuperare punti e vittoria. D’altronde la mascotte storica dei gialloblu come si sa è il Passerotto con la benda di Long John Silver sull’occhio e quindi è nel DNA della Tinet Gori Wines compiere queste scorribande.

Ovviamente servirà una prestazione maiuscola perchè l’avversario è veramente tosto, ovvero la capolista Biscottificio Marini Delta Porto Viro. Una rivalità storica, che risale ad un paio di stagioni fa quando a spuntarla furono i pratesi che in quella trionfale stagione conquistarono la promozione in A2.

Ora Porto Viro può schierare l’argentino Kindagard in palleggio (già visto al PalaPrata lo scorso anno con Gioia del Colle), in diagonale con il connazionale Cuda (30 i punti messi a segno per lui nell’ultima gara). In banda lo “storico” Dordei affiancato a Lazzaretto, che Cuttini conosce bene avendolo avuto lo scorso anno alla Kioene Padova. Al centro due centrali affidabili e complementari come Sperandio e Luisetto. A sovrintendere alle operazioni di seconda linea Egon Lamprecht. Ma a Coach Zambonin non mancano neanche le alternative in panchina per poter sovvertire il match in corso d’opera

Dal canto suo la Tinet Gori Wines ha avuto una settimana di allenamento che ha risentito dei malanni di stagione. Domani tutti i ragazzi saranno a disposizione con Tassan che rimane ancora a mezzo servizio per i precedenti fastidi muscolari

Lo diciamo ogni settimana: questo campionato è equilibratissimo – dice il DS Luciano Sturam, matador due anni fa del Porto Viro dalla panchina – Si può veramente vincere o perdere con chiunque, lo dimostrano i risultati ogni settimana. Noi abbiamo perso al tie break con Brugherio e lo stesso Porto Viro è stato trascinato al quinto set da Bolzano. Sarebbero risultati strani se uno si limitasse a guardare la classifica. Visto che il campionato è equilibrato anche noi dobbiamo reagire con equilibrio. Non eravamo campioni del mondo quando abbiamo vinto a Cuneo (ma dobbiamo riconoscere di aver giocato una grande partita) e non siamo improvvisamente brocchi per aver subito una rimonta dai Diavoli Rosa. Certo, come tutti, dovremmo trovare maggior continuità, ma il nostro mantra rimarrà sempre quello: rispetto per tutti, ma paura per nessuno”

Appuntamento quindi per domani alle 18.00 al Palazzetto di Porto Viro ( Via XXV Aprile 25)

Arbitreranno Michele Marotta di Prato e Marta Mesiano di Bologna – Diretta streaming su legavolley.tv

UFFICIO STAMPA – Mauro Rossato – Tel: 347-6853170 – press@volleyprata.it

PHOTOCREDIT – Franco Moret (in foto il DS Luciano Sturam indica la via maestra)