Vince la Peimar Volley ma la Mater guarda avanti

Nel recupero della 5° giornata di serie A2 Credem Banca, la Materdominivolley.it non porta punti a casa: la Peimar Volley si impone per 3-1 (25-15, 25-22, 24-26, 25-13). Coach Gulinelli, schiera in campo Coscione – Argenta, Lecat – Fedrizzi, Mosca – Barone, Tosi libero. Coach Castellano risponde con Valera in regia, Panciocco opposto, Gargiulo-Patriarca al centro, Rosso e Fiore di lato, Battista libero.

Una sconfitta ma la consapevolezza di aver dato il massimo, buone le nostre reazioni del terzo set contro una squadra che si è dimostrata compatta e con maggiori certezze in tutti i fondamentali. Certezze che la formazione allenata da Maurizio Castellano dovrà ritrovare fin dal prossimo turno quando al Pala Grotte ospiterà la Synergy Mondovì.

PRIMO SET. Parte bene la Peimar mentre la Mater subisce in ricezione e non riesce a mettere palla a terra, sono sette i punti sotto: 16-9 per i padroni di casa. Mister Castellano chiede time-out ma nulla smuove la Materdomini, il vantaggio è sempre targato Calci: 21-11 e chiude sul 25-15.

SECONDO SET. Inizia determinata la Mater, sempre avanti nel punteggio: 14-16 ma i padroni di casa con l’ottima regia di Coscione e con un decisivo attacco fanno break: 21-17. La Mater cerca di reagire ma nulla blocca i padroni di casa che vogliono la vittoria anche nel secondo parziale ed infatti lasciano gli avversari a -3   25-22.

TERZO SET. Anche il terzo set inizia bene per la Materdomini, questa volta Calci non riesce a portarsi avanti: 21-20. La formazione pugliese mette in campo un ottimo gioco veloce con un buon attacco. In vantaggio sul 24-25, i padroni di casa non mettono palla a terra mentre la Mater con astuzia riapre la partita: 24-26. Un parziale targato Materdominivolley.it.

QUARTO SET. Si rientra in campo, i padroni di casa colpiscono ancora dai nove metri. Non è un buon set per la Mater: sul 9-6 l’attacco di Argenta infortuna il centrale Gargiulo, che è costretto ad uscire e coach Castellano decide di sostituirlo con Michele Paradiso, classe 2001. La Mater subisce l’attacco avversario: Barone dal centro colpisce e mette giù il 12-7, netto distacco per la Mater. Ancora vantaggio per la Peimar e sul 14-8 coach Gulinelli mette in campo Razzetto per Mosca, e 17-9 e Castellano chiede time out. La Mater cerca altre soluzioni: entra in campo Cazzaniga per il palleggio, ma ormai Peimar Volley non demorde infatti un errore in attacco di Panciocco e si chiude il quarto parziale sul 25-13.

PEIMAR CALCI – MATERDOMINIVOLLEY.IT CASTELLANA GROTTE 3-1
(25-15, 25-22, 24-26, 25-13)

PEIMAR CALCI: Lecat 10, Coscione, Argenta 18, Ciulli, Razzetto, Barone 16, Mosca 1, Fedrizzi 25, Tosi (L) n.e. De Muro (L), Zanettin, Sideri, Nicotra. All. Gulinelli

MATERDOMINIVOLLEY.IT CASTELLANA GROTTE: Fiore 13, Manginelli, Gargiulo 7, Valera 4, Panciocco 11, Patriarca 9, Rosso 13, El Moudden, Cazzaniga, Battista, Paradiso n.e. Floris. All. Castellano

Durata set: 26’, 28’, 31’, 24’ Tot. 1h 49’

PEIMAR CALCI: battute vincenti 10, battute sbagliate 14, muri 6

MATERDOMINIVOLLEY.IT CASTELLANA GROTTE: battute vincenti 5, battute sbagliate 16, muri 8

Arbitri: Simone Cavicchi, Michele Marotta