Zecca: “Contro Ottaviano partita dura”

Tutto pronto in casa gialloblù per l’esordio nel nuovo campionato di Serie A3 Credem. Coach Andrea Zecca, riconfermato dopo la buona stagione di esordio in A2, chiusa al decimo posto, ha dovuto modellare una squadra rinnovata per otto tredicesimi. Tanti gli arrivi dal mercato estivo: Leone in cabina di regia, Schipilliti e Occhiogrosso al centro, lo slovacco Hukel di banda, Torchia e Sciurti liberi, Negro e Simone Cagnazzo promossi dal settore giovanile.
Prima partita in casa, al PalaSport “William Ingrosso” di Taviano, contro la GIS Ottaviano, tradizionale match d’esordio in diversi campionati di Serie B.
“Si inizia con un incontro storico perché nelle altre categorie per un paio d’anni abbiamo cominciato il torneo proprio con Ottaviano – afferma coach Andrea Zecca – Ora cambia il livello dello scontro. L’obiettivo è di mantenere vivo l’interesse per il movimento e di migliorare sempre. L’anno scorso abbiamo fatto un bel campionato, ci siamo divertiti abbastanza. Quest’anno puntiamo a migliorarci e a raggiungere la salvezza senza passare per i play out, poi bisogna vedere quale sarà la valutazione oggettiva, del campo, di un torneo completamente nuovo per tutti”.
E sulla sfida d’esordio queste le parole del tecnico salentino: “Penso che Ottaviano possa essere un buon test perché credo che i campani lotteranno per una posizione alta di classifica. Vengono da un campionato straordinario dell’anno scorso e ad una rosa già forte hanno aggiunto ulteriori giocatori di rilievo come Felice Sette che ha fatto diversi anni in Serie A2 a Bergamo e abbiamo già incontrato quando militava a Gioia del Colle, poi i due Libraro e lo schiacciatore bulgaro. Tutto questo si innesta in un contesto che li ha visti protagonisti in Serie B. Sarà una partita dura. Veniamo da un mese e mezzo intenso sotto il profilo fisico e tecnico e le prime partite serviranno ad affinare la sintonia tra vecchi e nuovi”.