Per il Volley Team Club la stagione parte con un 0-3 contro Motta, ma coach Rossano è positivo: “ci sono segnali che danno speranza”

Per il Volley Team Club la stagione parte con un 0-3 contro Motta, ma coach Rossano è positivo: “ci sono segnali che danno speranza

San Donà di Piave, 18 ottobre 2020  Che sarebbe stato un derby difficile lo si sapeva in partenza. La prima di campionato non è stata rosa e fiori per il Volley Team Club San Donà che questa sera ha affrontato l’HRK Motta di Livenza al Pala Fontebasso di Noventa di Piave.

«Era difficile pensare di portare a casa il risultato – ha detto coach Bertocco al termine dell’incontro –. Senza dubbio la qualità di Motta è stata superiore. Ma i miei ragazzi sono consapevoli che dobbiamo lavorare per raggiungere questi livelliMi aspettavo qualcosa di più dal nostro attacco, ma in difesa, in copertura e negli altri fondamentali ci siamo mossi bene».

L’analisi della gara:

PRIMO SET

Prima scambi all’insegna del punto su punto, fino al 5 pari. Poi Motta inizia a spingere e trova un break di 6-0, allungando fino all’11-6. Coach Bertocco nel frattempo ricorre al primo time-out della serata e rimescola le carte del sestetto, inserendo Busato e Bomben. San Donà si rifà sotto 9-11 con una gran murata di Tassan, costringendo anche Lorizio a fermare il gioco per ragionare con i suoi ragazzi. Motta riesce a mantenere il naso avanti di 2-3 punti, ma la diagonale di De Santis (14-16) tiene San Donà a stretto contatto. L’attacco vincente di Arienti consente ai trevigiani di tornare ad allungare. Sul 15-20 coach Bertocco spende il secondo time-out. Ma ormai l’inerzia del set è nelle mani di Motta, che va a chiudere 25-16

SECONDO SET

Il secondo parziale inizia in salita per San Donà, costretto subito a inseguire 0-5. Il Volley Team deve rinunciare anche al suo esperto opposto Danilo De Santis (5 punti fino a quel momento, nel primo set), che deve uscire per un problema al mignolo della mano sinistra. Al suo posto entra Cherin. Motta gestisce il vantaggio iniziale, tenendo a distanza i tentativi di ritorno di San Donà. Il gioco si fa molto frammentato per una serie di video check che impegnano a lungo gli arbitri nella loro decisione. Cherin mette giù il pallone del 9-13 e un attacco out di Motta vale il 10-13. Sempre Cherin sostiene l’attacco sandonatese, poi Palmisano firma il 13-16, ma alcune sbavature tengono sempre avanti Motta. Tassan firma un bell’ace sul 15-19. Motta però cresce sottorete e non basta Dietre (18-22) a impedire ai trevigiani di imporsi anche nel secondo set. Il punto decisivo del 25-19 è un attacco out sandonatese, che impegna gli arbitri nell’ennesimo video check del parziale, prima di assegnare il punto a trevigiani.

TERZO SET

Coach Bertocco conferma il sestetto con Cherin in campo. San Donà entra rientra con una spinta sicuramente diversa rispetto a quella delle battute iniziali del secondo set. E infatti si gioca punto a punto, con il poco pubblico consentito dalle norme che sugli spalti inizia a scaldarsi. Il primo break del parziale è di Motta, che si porta sul 12-9. Coach Lorizio inserisce l’ex sandonatese Riccardo Mian per forzare la battuta, ma il suo servizio è ben coperto dalla ricezione sandonatese, con il contrattacco del Volley Team che vale il 10-12. Motta riesce ad allungare 14-10 e allunga fino ad avere sei lunghezze di vantaggio. Il set sembra finito, ma il Volley Team ha la capacità di riaprirlo, riportandosi sotto 17-19. Motta fa valere la sua maggiore esperienza e riesce a piazzare l’ultimo decisivo allungo.

Punto debole della squadra al momento risulta l’attacco: «È un aspetto su cui dobbiamo stare più attenti – spiega Rossano –, dobbiamo lavorare meglio sul mani fuori e sulle diagonali strette. Ma non me la sento di colpevolizzare nessuno, perché contro la tipologia di muro e il livello di Motta la maggior parte dei nostri giocatori non aveva mai giocato. I ragazzi devono acquisire la categoria. Abbiamo dei giovani che l’anno scorso militavano nelle giovanili e quest’anno devono prendere confidenza con questa qualità di gioco e di muro che troveremo sempre».

Un lato positivo comunque c’è: «La difesa è andata molto bene,come anche la copertura. Segnali che danno speranza».

Il Tabellino:

VOLLEY TEAM CLUB SAN DONÀ  0

HRK MOTTA DI LIVENZA  3

(16-25, 19-25, 19-25)

VOLLEY TEAM SAN DONÀ: Palmisano 2, Bomben, Tassan 4, Cherin 10, Lorenzon, Busato, Zonta n.e., Mignano 6, Dietre 9, De Santis 5, Bassanello (l), Scita n.e., Santi (l). Allenatori: Bertocco – Febo.

HRK MOTTA: Saibene n.e., Alberini 3, Gamba 8, Scaltriti 13, Pinali 10, Basso 6, Mian 3, Luisetto n.e., Arienti 7, Tonello n.e., Battista (l), Nardo n.e.. Allenatori: Lorizio – Cornacchia.

Arbitri: Autuori di Salerno e Serafin di Treviso.

Note: durata set 24’, 35’, 29’ per totali 88’ gioco. Volley Team: errori battuta 13, ace 3, ricezione positiva 43% (perfetta 34%), attacco 31%, muri 7. HRK Motta: errori battuta 6, ace 4, ricezione positiva 58% (perfetta 35%), attacco 48%, muri. 9.

___

Ufficio Stampa Volley Team Club San Donà

Cristiano Pellizzaro