Altra impresa Parella, superata Motta in trasferta

Altra grande impresa del Vivibanca Parella Torino che espugna il campo dell’HRK Motta di Livenza, terza in classifica, 3-1 e raggiunge temporaneamente Brugherio al terzultimo posto a quota 11 punti in graduatoria.
Un match in cui i parellini hanno un solo black out, nel finale del terzo set, e per il resto giocano una partita praticamente perfetta, dando continuità alla serie di risultati positivi dell’ultimo periodo e mettendo altri tre punti in cascina utili per l’obiettivo salvezza.
Sestetto tipo per il Parella con Filippi in regia e Gerbino opposto, Galliani e Richeri ali, Mazzone e Mellano al centro e Martina libero.
Risponde Motta con Visentin palleggiatore e Albergati opposto, Pinali e Gamba in posto 4, Zanini e Basso centrali e Lollato libero.
Partenza sprint del Parella nel primo set (2-6) che poi allunga ancora con Filippi a servizio fino al 5-17. Barbon inserisce Scaltriti e Moretti per Pinali e Basso e Motta accorcia sul 10-17 con due attacchi di Albergati e due muri di Moretti. Nuovo allungo parellino (10-22) con tre punti di Mazzone, poi i due ace di Matta, subentrato in battuta allo stesso Mazzone, permettono ai torinesi di chiudere 11-25.
Nel secondo Barbon ripropone Pinali mentre Moretti è confermato al posto Basso ma è ancora il Parella a partire meglio, trascinata da Richeri, Gerbino e Mellano (4-8). Galliani fa volare i suoi sul 14-20, ma i padroni di casa si riavvicinano (18-20). Nel finale però Motta non riesce più a breakkare e i biancorossoblu chiudono con richeri 21-25.
Nel terzo set coach Barbon prova a cambiare le carte in tavola: Saibene e Scaltriti sono le due bande con Gamba spostato opposto per Albergati e le cose sembrano premiare i padroni di casa, avanti 4-2 con tre punti proprio di Gamba. Il Parella torna in partita (7-8) e allunga 9-12. due ace di Gamba riportano il match in parità: 12-12. Due muri di Moretti permettono ai veneti di portarsi avanti (18-16) ma i torinesi pareggiano ancora: 18-18. Un altro ace di Gamba (il quarto nel set) porta Motta 22-20 e i parellini questa volta non riescono più a reagire, con i padroni di casa che chiudono 21-25 con il muro di Visentin.
Nel quarto set Galliani si carica sulle spalle i suoi e con tre punti permette un avvio super al Parella: 1-6. Motta accorcia 8-11 ma un attacco e un muro di Richeri fanno poi volare i torinesi sull’11-17. I veneti provano un ultimo assalto (15-18) ma il finale è tutto parellino e sul turno di battuta di Mellano i ragazzi di Simeon chiudono 16-25.

“Iniziamo il 2020 nel migliore dei modi – dice coach Simeon – giocata alla perfezione. Abbiamo battuto molto bene, aggressivi, con tanti muri, abbiamo letto molto bene il gioco avversario senza mai farli respirare. Una vittoria che vale ancora di più se si pensa che Motta nel 2019 in casa non aveva mai perso. L’obiettivo che ci siamo dati è quello di avere la mentalità per fare punti in tutte le partite del girone di ritorno e abbiamo cominciato nel modo giusto. Sono molto contento per i ragazzi per l’impegno che ci stanno mettendo e questa è una grossa soddisfazione ch ci deve dare la spinta per andare a prenderci altri risultati soddisfacenti, già a partire dalla gara contro Fano”.

HRK MOTTA DI LIVENZA-VIVIBANCA PARELLA TORINO 1-3 (11-25, 21-25, 25-21, 16-25)
HRK MOTTA DI LIVENZA: Visentin 2, Albergati 8, Pinali 2, Gamba 14, Zanini 4, Basso 1, Lollato (L), Saibene 10, Scaltriti 4, Moretti 11, Tasholli, Gionchetti (L). N.e: Tonello, Zulian. All.: Reneto Barbon.
VIVIBANCA PARELLA TORINO: Filippi 6, Gerbino 18, Galliani 14, Richeri 12, Mazzone 13, Mellano 7, Martina (L), Del Campo, Piasso. N.e: Cassone, Felisio, D’Ambrosio, Valente (L). All.: Lorenzo Simeon.
Note: Ace 6-9, Battute sbagliate 12-10, Ricezione 46% (7%)-47% (13%), Attacco 42%-51%, Muri 10-12, Errori 24-15.