Brescia paga la stanchezza, ma guadagna comunque un punto al PalaManera

Una partita intensa, segnata in campo bresciano dalla stanchezza, che in più occasioni toglie lucidità all’azione dei Tucani. Sarca Italia Chef Centrale torna comunque a casa con un punto e guarda avanti, alla sfida interna con Lagonegro e alla semifinale di Coppa Italia

Mondovì – L’anticipo della terza giornata di ritorno è segnato da un po’ di stanchezza per Brescia, che fatica a chiudere il punto contro Mondovì e regala qualche palla di troppo ad un avversario determinato e con un servizio che fa patire la ricezione bianco blu. I Tucani non riescono a tenere la stessa pressione del primo set e cedono il secondo, nonostante un gran bel recupero. Break e contro break nel terzo, poi il sorpasso che fa sperare nella zampata finale, invece nel quarto parziale si accenda la spia della riserva. Tie break con un buon avvio, che però non basta: si torna a casa con un solo punto.

Il sestetto di casa prevede Piazza incrociato a capitan Borgogno; in banda Terpin e Loglisci, mentre al centro ci sono Esposito e Arasomwan, libero: Pochini. Il tecnico bresciano schiera Tiberti incrociato a Bisi, Cisolla e Galliani in banda, Festi e Mijatovic al centro con Zito libero.

Brescia stacca con l’ace di Festi e Bisi stoppa Terpin per il 4-8. Esposito accorcia con due muri (9-10) e Loglisci pareggia i conti. Magia di Tiberti a una mano per Bisi (11-12), poi un video check di Zambonardi rileva un’invasione che lancia Brescia verso il break che affonda la Synergy, con l’errore di Loglisici e il muro di Gallo (16-21). Mijatovic blocca Arasomwan (17-23) e due grandi difese di Cisolla permettono ai Tucani di fermare lo score sul 21-25, nonostante i Galletti annullino 4 palle set con due ace di Borgogno.

Mondovì non sbaglia niente e sfrutta invece l’ incertezza di Brescia per l’11-6, poi però vacilla sotto i colpi di Bisi e Galliani (11-10). La pipe di Gallo impatta a 15, ma Brescia non capitalizza gli sforzi fatti per agganciare: non chiude il contrattacco e pasticcia in ricezione, lanciando il contro break di Synergy che si prende anche un ace con Loglisci (21-15). L’errore del capitano dai nove metri segna l’epilogo (25-19).

Bisi trascina 1-5 con due ace, Tiberti fa gli straordinari in difesa, ma Mondovì infila un parziale di 7 -1, approfittando della ricezione faticosa dei Tucani con il cecchino Terpin (8-6). Ci pensa Cisolla a trovare la parità a 12, ma Loglisci è efficace in pipe 15-13. Di nuovo equilibrio fino all’attacco out di Borgogno (19-20); la palla che scotta è ancora di Cisolla (20-22) e nello strappo finale  Brescia resta lucida (22-25).

Due invasioni in avvio e problemi in ricezione per i Tucani che fanno troppi regali e lasciano scappare Mondovì (10-5). I padroni di casa sono carichi, mentre Sarca Italia Chef Centrale accusa il calo fisico. Galliani non passa (13-7), Terpin piazza l’ace del 15-7. Ristic dentro al servizio fa il suo e accorcia da 18-9  a 18-15, facendo sussultare i Galletti, ma è ancora la ricezione a non girare e, nonostante il recupero, Mondovì può chiudere 25-18.  Al tie break i Tucani passano da 2-0 a 3-6: Galliani e Bisi mettono tutta la potenza che hanno, ma Mondovì segna il nuovo sorpasso (9-8) sfruttando la palla out del Gallo, che poi subisce il servizio avversario e perde sicurezza sulle mani del muro che vale l’11-8. Crosatti lo rileva al servizio, ma Terpin ipoteca il match con l’ace del 13-9. Finisce 15-11, con il rammarico per i momenti di calo che si pagano troppo, seppur imputabili alla settimana particolarmente intensa vissuta dai bianco blu.

A Cantù Ortona si intasca i tre punti; domenica in campo Siena e Santa Croce; Materdomini ospita Bergamo, la BCC va a Reggio Emilia e Lagonegro riceve Calci.

Zambonardi: “La settimana ha assorbito molto energie a livello mentale: eravamo un po’ scarichi e si è visto negli errori gratuiti, in quelle rigiocate o appoggi sprecati, imputabili alla stanchezza fisica che toglie lucidità. Abbiamo comunque mosso la classifica e giocato con intensità, contro un avversario che ci ha messo parecchia pressione in battuta. Ora recuperiamo per preparare al meglio la delicata partita con Lagonegro e la Semifinale di Coppa”.

 SYNERGY MONDOVÌ – SARCA ITALIA CHEF CENTRALE 3-2

(21-25; 25-19; 22-25; 25-18; 15-11 )

Tabellino

SARCA ITALIA CHEF CENTRALE: Tiberti 2, Bisi 25, Cisolla 15, Galliani 15, Festi 11, Mijatovic 6, Zito (L), Crosatti, Ristic 1. Ne:  Ostuzzi, Malvestiti, Ceccato,Ghirardi, Franzoni (L). All. Zambonardi.

SYNERGY MONDOVI’: Piazza 2, Borgogno 23, Terpin 21; Esposito 9; Pochini (L), Loglisci 14, Arasomwan 13, N.e.: Dulchev, Milano, Bartoli, Buzzi, Camperi, Garelli (L),. Coach: Barbiero

Note:

Ace Brescia 6, Mondovì 8.

Battute sbagliate Brescia 14, Mondovì 12

Muri  Brescia 7, Mondovì  8

Attacco Brescia 46%, Mondovì 48%

Ricezione Brescia 55% (19% perfetta), Mondovì 65% (34% perfetta)

Arbitri: Cavalieri e Cecconato; addetto al video check: Martinelli.

Durata: 27‘ 25’ 26‘ 25’ 18’ . Totale: 2h01