Cuneo cala un altro schiacciatore, arriva Preti

Cuneo cala un altro schiacciatore, arriva Preti

Il Club cuneese rafforza il posto 4 con un giocatore d’esperienza in serie A1 e A2.


 

Cuneo non si ferma e rafforza ulteriormente il reparto schiacciatori, portando in biancoblu Alessandro Preti, anche lui neo campione di Coppa Italia A2 tra le fila dell’Olimpia Bergamo. Classe ’92, la sua carriera inizia fin da subito ad alti livelli, già all’età di 16 anni viene adocchiato dal Club Italia, complice la sua notevole altezza (oggi il giocatore friulano attacca dall’alto dei suoi 204 cm), per poi collezionare 2 stagioni in Superlega a Milano e 6 in A2, che lo hanno fatto crescere molto come giocatore, rendendolo un valido conoscitore del gioco di categoria.

Negli anni in cui l’atleta muoveva i suoi primi passi nel mondo della pallavolo, Cuneo era sotto i riflettori del settore: « Ho sempre guardato a squadre come Cuneo, Macerata, Trento pensando alla fortuna che avevano quei giocatori a far parte di realtà così importanti. Quando all’inizio della scorsa stagione c’erano stati dei contatti era salita un po’ di curiosità, poi con il progetto presentatomi da Costamagna quest’anno, vedendo la serietà e la determinazione sua e del coach, non ho più avuto dubbi».

Il Club cuneese e coach Serniotti avevano da tempo messo gli occhi su di lui: « Alessandro è un giocatore che tenevamo d’occhio da alcune stagioni, anche perché contro di noi ha sempre disputato ottime partite. Quindi, non posso che essere molto contento del suo arrivo, la sua esperienza sarà di grande aiuto al nuovo gruppo che si sta creando».

« Di Roberto conoscevo innanzitutto la carriera e gli importanti anni all’estero – ha affermato Preti –  nel momento in cui abbiamo iniziato a conoscerci telefonicamente, ci siamo trovati subito d’accordo su un punto fondamentale, ovvero che in ogni stagione un giocatore debba impiegare il suo tempo a migliorare degli aspetti tecnici e che questo non dipenda da un fattore anagrafico, ma esclusivamente dalla volontà che l’atleta è disposto a metterci. Poter lavorare con lui in questa stagione per me è molto stimolante».

Si definisce un atleta testardo e allo stesso tempo un positivo seriale: « Quando mi metto in testa un’idea la coltivo a fondo, finché non riesco a perpetrarla. Conseguenza di ciò o meno, sono anche un ragazzo molto positivo, demoralizzarmi è tutt’altro che facile».

Con determinazione e grinta, Alessandro vestirà la maglia n. 14 della BAM Acqua S.Bernardo Cuneo mettendo tutto il suo impegno nel portare in alto i colori del Club e della Città.

 

 

 

Ph credit: Luca Giuliani

 

Stella TestaUfficio stampa Cuneo Volley