Dalla Murgia al Salento

Primi passi per la nuova Aurispa Libellula Lecce. Il DS Corsano ha formalizzato il rinnovo di Mister Francesco Denora e ha messo sotto contratto il posto quattro Piervito Disabato che di fatto rappresenta il primo tassello del roster 20/21. Sia Denora che Disabato provengono da Altamura e si ritroveranno insieme sotto la bandiera dell’Aurispa Libellula.

Denora, subentrato a metà della scorsa stagione sulla panchina dell’Aurispa, ha meritato sul campo la conferma.Il suo impatto con la realtà salentina è stato decisamente positivo, riuscendo a traghettare la squadra ad un passo dalla salvezza diretta prima della sospensione del campionato per i tristi motivi che tutti conosciamo. Il tecnico altamurano questa stagione sarà coadiuvato da Giuseppe Amoroso in qualità di secondo allenatore e scout.

Francesco Denora:” Rimanere è sempre stata la prima scelta, ero in attesa dei nuovi sviluppi poi è stato semplice accordarsi. C’era un po’ di amaro in bocca per come si era conclusa la stagione e la voglia di mettersi in gioco con un progetto nuovo, dove poter condividere le mie idee, era tanta.

La nuova realtà è davvero interessante, ho conosciuto i nuovi dirigenti e siamo tutti animati dalle stesse intenzioni di fare bene e dimostrare che con il lavoro si possono ottenere grandi cose. La collaborazione tra Alessano e Tricase non può che portare benefici. Una terra con tanta tradizione e passione pallavolistica come il Salento merita grandi palcoscenici e solo unendo le forze ci può essere la possibilità raggiungere.

Il primo obiettivo è sicuramente quello di costruire una squadra che abbia i nostri stessi ideali, tanta voglia di lavorare e dimostrare il proprio valore. Per gli obiettivi tecnici è un po’ presto per stabilire le gerarchie in quanto si conosce poco degli altri roster, ma sulla scorta del campionato precedente sicuramente sarà molto equilibrato”.

Piervito Disabato, classe 2001 e 187 cm di altezza, proviene dal Potenza Picena,ma è cresciuto nel florido vivaio della Materdomini.it di Castellana Grotte. Nonostante la giovane età, Di Sabato è uno abituato a vincere.

Con la squadra pugliese ha vinto numerosi trofei a livello giovanile, aggiudicandosi anche il premio quale miglior giocatore. Ha esordito giovanissimo, a soli 15 anni con il Castellana in A2, per poi andare a farsi le ossa nella Locorotondo Castellana in B2.

Stabilmente nel giro della nazionale giovanile, il “golden boy” altamurano vanta al suo attivo nel 2017 una vittoria agli europei under 17, rassegna nella quale ha ricevuto il premio come miglior schiacciatore, e nel 2019, con i gradi di capitano, si è laureato Campione del Mondo Under 19.

Piervito Disabato: “Con Mister Denora ho giocato contro in due occasioni, adesso saremo dalla stessa parte della rete e per me, essendo della stessa città, può essere un valore aggiunto. Lo stimo moltissimo dal punto di vista tecnico e può essermi di aiuto, in particolar modo per l’ambientamento.

Da questa stagione mi aspetto che con la squadra disputiamo un buon campionato per far felici i tifosi. Dal punto di vista personale spero di crescere tanto sia dal punto di vista umano che da quello tecnico e cercherò di sfruttare anche la presenza di un campionissimo come Mirko Corsano per carpirgli qualche segreto”.

 

Claudio Ciardo