Domenica a Civitanova (ore 18) il recupero del primo turno di Champions

Trento, 25 gennaio 2020

Dopo una pausa durata più di un mese, riparte la 2020 CEV Volleyball Champions League. Domenica 26 gennaio la Trentino Itas affronterà il primo impegno in trasferta della sua Pool A, giocando a Civitanova Marche contro la Cucine Lube il recupero del turno originariamente previsto il 4 dicembre 2019. Per questo motivo, il match di SuperLega di questo weekend, da disputare a Verona, è stato posticipato al 26 febbraio. All’Eurosuole Forum il fischio d’inizio è previsto per le ore 18: diretta su Radio Dolomiti e DAZN.
QUI TRENTINO ITAS Dopo aver staccato la qualificazione per la Final Four di Del Monte Coppa Italia, i gialloblù affrontano subito un’altra trasferta (la seconda di quattro programmate prima di tornare a giocare in casa, tenendo conto che poi giovedì 30 si giocherà ad Istanbul e domenica 2 febbraio a Piacenza) con l’obiettivo di ottenere un altro risultato a sorpresa.
“E’ un appuntamento importante ma non decisivo come quello che abbiamo vissuto giovedì sera e come quello che giocheremo in Turchia fra pochi giorni  – conferma l’allenatore Angelo Lorenzetti – . In un periodo così fitto di appuntamenti dobbiamo saper gestire le forze e concentrarci solo una partita alla volta; quella di domenica in casa della Cucine Lube Civitanova presenta indiscutibilmente tante difficoltà, sia per il valore dell’avversario, sia per i problemi fisici con cui dovremo fare i conti. Al di là di tutto, però, mi aspetto che la squadra riesca a giocare una pallavolo di livello a partire dal nostro atteggiamento, che dovrà sempre essere determinato e positivo”.
Il tecnico trentino dovrà valutare le condizioni di Kovacevic e Russell (partiti regolarmente stamattina con la squadra alla volta delle Marche); qualora non dovessero essere del match, pronti a giocare ci sono Sosa Sierra e il baby Michieletto, aggregato alla squadra anche in questa occasione. La gara in casa dell’Eurosuole Forum sarà la 127a partita europea della storia di Trentino Volley, l’87a di sempre in Champions League, in cui ha ottenuto in 68 circostanze la vittoria. La Trentino Itas avrà in questa circostanza un motivo in più per cercare la vittoria: provare a tenere aperta la striscia di vittorie consecutive in campo internazionale, arrivata a quota diciassette in occasione del 3-0 rifilato al Ceske Budejovice lo scorso 19 dicembre alla BLM Group Arena. Il filotto è composto da cinque successi nel Mondiale per Club 2018, dieci nella 2019 CEV Cup e dai primi due dell’edizione in corso della CEV Champions League. L’ultimo ko internazionale è datato 12 aprile 2018 (sconfitta casalinga al tie break proprio con la Lube nel ritorno dei Playoffs 6 di Champions League).
SESTO DERBY ITALIANO NELLE COPPE EUROPEE Per Trentino Volley quello che si gioca nella Pool A con Civitanova sarà il sesto derby italiano di sempre nelle coppe europee. Il più recente è stato giocato due stagioni fa proprio in Champions League e sempre contro i marchigiani (doppio confronto nei quarti di finale dell’edizione 2018), ma in precedenza ci fu un confronto a tinte tricolori pure in 2017 CEV Cup con Piacenza nei quarti di finale (doppia vittoria, per 3-0 in trasferta e per 3-1 in casa). Gli altri tre erano stati tutti disputati (e vinti) per tre volte proprio contro la Lube, sempre in Champions League: 3-0 nella semifinale dell’edizione 2009, 2-3 e 3-0 nei Playoffs 6 del 2012 e 3-0 nella semifinale dell’edizione 2016.
GLI AVVERSARI La Cucine Lube Civitanova attende la visita della Trentino Itas per il primo di quattro scontri diretti che si giocheranno nei prossimi cinquanta giorni. Le due formazioni si troveranno di fronte infatti anche il 13 febbraio a Trento per la gara di ritorno della Pool A di Champions, il 22 febbraio a Bologna per la semifinale di Coppa Italia e l’8 marzo di nuovo nelle Marche per il match di regular season. Il match di domenica offrirà l’opportunità ai padroni di casa in caso di vittoria di allungare il passo in classifica e mettere una seria ipoteca sulla vittoria del girone. La squadra di De Giorgi arriva all’appuntamento dopo aver vinto gli ultimi due incontri in quattro set (domenica scorsa a Cisterna di Latina e mercoledì all’Eurosuole Forum con Monza), risultati che hanno cancellato la sconfitta interna con Milano nel primo impegno davanti al proprio pubblico dopo oltre un mese e mezzo di attesa.
LA SITUAZIONE DELLA POOL A Dopo le prime due giornate ci sono due squadre in testa alla classifica con due vittorie (primo discriminante per ordinare la graduatoria): Civitanova (6 punti) e Trento (5 punti), che hanno disputato una partita in meno rispetto a Ceske Budejovice (una vittoria, 2 punti) e Fenerbahce (0 vittorie, 2 punti). Fra il 28 ed il 30 gennaio il prossimo turno (il primo del girone di ritorno). La prima classificata della Pool A accederà ai quarti di finale del torneo, la seconda per farlo dovrà essere fra le migliori tre di tutti i cinque gironi.
I PRECEDENTI Trentino Volley e Lube si sfideranno per il 70° confronto ufficiale della loro storia, il secondo stagionale tenendo conto anche della partita di regular season giocata alla BLM Group Arena di Trento lo scorso 22 dicembre (successo per 1-3 dei marchigiani, con parziali di 27-29, 25-17, 14-25, 20-25). Il bilancio è favorevole ai marchigiani per 37-32, grazie soprattutto a sedici successi negli ultimi diciotto incontri. Le uniche vittorie recenti trentine sono quelle relative alla Finale del Mondiale per Club 2018 (3-1 a Czestochowa) del 2 dicembre e gara 3 di semifinale Playoff del 22 aprile (3-1 a Trento). La sfida ha radici profonde anche in campo europeo, in cui da registrare ci sono anche la semifinale dell’edizione 2009 a Praga, il doppio precedente dei Playoffs 6 dell’edizione 2012 e dell’edizione 2018 e la semifinale dell’edizione 2016. All’Eurosuole Forum Trento non ha mai vinto: dieci sconfitte in altrettanti precedenti (tredici, se si tiene conto anche di tre partite di Supercoppa giocate contro Perugia e Modena), compreso l’ultimo giocato contro la Lube lo scorso 25 aprile 2019 (0-3 in gara 4 di semifinale Play Off Scudetto).
GLI ARBITRI La gara sarà diretta da Epaminondas Gerothorodos, primo arbitro greco di Atene, e dall’ungherese Zsolt Mezöffy, secondo arbitro di Budapest. Solo il fischietto ellenico vanta precedenti con Trentino Volley, incrociata in Champions League al PalaTrento in occasione del 3-0 sul Czestochowa dell’11 marzo 2009 (quarti di finale di Champions League) e dell’identico punteggio con cui i gialloblù avevano regolato il Tours il 5 dicembre 2012 (gara della fase a gironi).
RADIO ED INTERNET Il match verrà trasmesso in diretta da Radio Dolomiti, media partner di Trentino Volley, con primo collegamento alle ore 18 circa. Tutte le frequenze per ascoltare il network regionale sono disponibili sul sito www.radiodolomiti.com, spazio in cui è inoltre possibile ascoltare la radiocronaca in streaming, accedendo alla sezione “On Air”.
Sarà possibile seguire la sfida su DAZN, piattaforma di live streaming e on demand disponibile su una vasta gamma di dispositivi connessi a Internet, tra cui Smart TV, PC, smartphone, tablet e console di gioco. DAZN richiede la registrazione ed offre il primo mese di prova gratuita; per ogni account, è possibile associare fino a sei dispositivi, di cui due utilizzabili contemporaneamente.
Per seguire l’evolversi punto a punto della gara sarà invece possibile consultare il sito ufficiale della CEV all’indirizzo https://cevlive.cev.eu/DV_LiveScore.aspx?ID=37536 o quello di Trentino Volley www.trentinovolley.it che offrirà anche la cronaca set per set pochi minuti dopo la conclusione di ogni singolo parziale. Gli aggiornamenti saranno sempre attivi anche sui Social Network gialloblù (www.trentinovolley.it/facebook www.trentinovolley.it/instagram e www.trentinovolley.it/twitter).

Trentino Volley Srl
Ufficio Stampa