Il Pineto fa lo sgambetto al Sabaudia: vittoria al tiebreak per il team abruzzese

Foto di Enrico Paoletti

Sabaudia domenica 25 ottobre 2020 La Gestioni&SoluzioniSabaudia inciampa in casa, non riuscendo nell’impresa di sconfiggere un agguerritissimo Pineto. Nonostante la sconfitta, la padrona di casa guadagna un punticino, comunque prezioso ai fini della classifica. La delusione è tanta in casa Sabaudia, però i pontini sono consapevoli della buona prestazione complessiva. Quello che è mancato è stato un pizzico di concentrazione in più nel tie break, che avrebbe consentito di portare a casa il risultato sperato. La dirigenza e lo staff tecnico sono compatti nel guardare avanti, l’importante è non fermarsi mai!

La partita Il primo set si apre con un Sabaudia decisamente in vena, che già a partire dalle prime schermaglie guadagna diverse lunghezze sull’avversaria. Il vantaggio della padrona di casa diventa con il proseguire del set sempre più evidente e nonostante la coraggiosa reazione del Pineto il Sabaudia chiude con l’ampio margine di 25-16. Nel secondo set le due formazioni si sfidano punto su punto, ma ben presto gli inarrestabili Link e Astaritatraghettano il team pontino fuori dalla secca. Protagonisti dell’ascesa del Sabaudia sono anche i temibili Lucarelli, sempre molto preciso, e il centrale Focosi. Fa sentire la sua voce anche il gigante della squadra, il centrale Cristian Frumuselu. Il Pineto però non si rassegna e prova a rimontare, ma i suoi sforzi non sono sufficienti e deve cedere al Sabaudia con il parziale di 25-22. Nel terzo set il Pineto rialza la testa e si stacca di alcune lunghezze dalla  padrona di casa. In corrispondenza dell’11-16 fa il suo ingresso nel campo del Sabaudia il centrale Gabriele Tognoni in sostituzione di Cristian Frumuselu. Al 15-20 nuovo cambio per la squadra pontina: Leonardo Baciocco sostituisce lo schiacciatore Marco Lucarelli. Questo cambio di strategia però non permette al Sabaudia di superare l’impasse e questa volta deve cedere il set con il parziale di 17-25. Nel quarto set il Sabaudia parte in vantaggio ma ben presto viene raggiunto dal Pineto, i due team iniziano quindi a confrontarsi sul filo della parità. La squadra abruzzese approfitta di qualche imprecisione dei pontini per passare in vantaggio. Intanto entrano nuovamente nel campo del Sabaudia il centrale Gabriele Tognoni e lo schiacciatore Leonardo Baciocco. Al 18-20 nuovo cambio per il Sabaudia, entra alla battuta Nunzio Meglio. I cambi disposti dalla panchina pontina però non centrano l’obiettivo e alla fine il Pineto si aggiudica il set con il punteggio di 20-25. Il tie break promette scintille e i due team non deludono le aspettative del pubblico radunato nel PalaVitaletti. Il cambio-campo vede in vantaggio il Pineto, che riesce quindi a chiudere il set con il parziale di 11-15, vincendo la partita

I protagonistiI giocatori a referto della Gestioni&SoluzioniSabaudia erano: Flavio Palombi n.e., Leonardo Focosi 7, Nunzio Meglio, Leonardo Baciocco 1 , Francesco Astarita 16, Alessandro Pomponi n.e., Marco Lucarelli 17, Cristian Costantin Frumuselu8, Gabriele Tognoni, Jacob Link 28, C Stefano Schettino 1, Nicola Fortunato L.

Gli avversariI giocatori a referto dell’ABBA Pineto Volley erano : Tim Held 16, Stefano Trillini 12, Mattia Catone, Paolo Cappio L, C Pier Paolo Partenio 1, Andrea Marcotullio 2, Claudio Cattaneo 26, Renato Lalloni 11, Francesco Giaffreda, Valentino Meleddu 5, Luciano Eduardo Zornetta n.e..

I commenti Al termine della partita è giunto il commento del vice-presidente della SSD Sabaudia Pallavolo Lino Capriglione, che ha sinteticamente commentato: “La sconfitta di oggi brucia, soprattutto alla luce del fatto che eravamo così vicini alla meta. Tuttavia guardo con fiducia al futuro, consapevole che con il lavoro quotidiano potremo migliorare e raggiungere gli obbiettivi prefissati.” Ha voluto dire la sua anche l’allenatore del Sabaudia Sandro Passaro, che ha dichiarato:” E’ stata una partita dai due volti. Abbiamo giocato nei primi due set una buona pallavolo, ma non è bastato. Merito a Pineto per come ha saputo reagire. Sono convinto che questa sconfitta ci servirà da lezione, in questo campionato nessuno concede nulla.

 

Ufficio Stampa: Alessandro Schintu