Jacopo Cuttini saluta la Tinet Gori Wines

Per il coach si aprono le porte della Superlega “È stata una stagione intensa,  che mi ha dato la possibilità di arricchirmi sotto diversi aspetti, lavorando con persone di spessore e di apprezzare il calore di un pubblico veramente speciale.” Sturam: “Jacopo è stato corretto con noi e, anche se avremo voluto continuare il progetto con lui non abbiamo ritenuto giusto bloccarlo. Ora stiamo lavorando intensamente con l’obiettivo di preservare la Serie A e farlo con una squadra che onori al meglio la categoria e appassioni i nostri tifosi”

Si conclude dopo solo una stagione l’avventura di Coach Jacopo Cuttini alla guida della Tinet Gori Wines. Lo fa dopo un’annata particolare che doveva essere la prima di un progetto triennale e che si è conclusa nel momento più importante ed emozionante. Il buon lavoro fatto in questo periodo ha portato all’interessamento della massima serie.

Troppo importante l’offerta di fare l’ head coach in Superlega con la Pallavolo Padova, dove era già stato in veste di assistente e vice allenatore prima di arrivare a Prata. Cuttini però ha tenuto a ringraziare società e tifosi, con il quale il rapporto è sempre stato ottimo:

“E’ arrivato il momento dei saluti e dei ringraziamenti. – è il pensiero dell’ormai ex allenatore gialloblu – È stata una stagione intensa, coinvolgente e molto stimolante che mi ha dato la possibilità di arricchirmi sotto diversi aspetti, lavorando con persone di spessore e di apprezzare il calore di un pubblico veramente speciale.

Il Covid-19, oltre ad interrompere sul più bello un percorso di crescita che ci stava conducendo verso un finale di stagione esaltante, ha purtroppo compromesso anche il progetto sportivo che tutti noi avremmo voluto portare avanti negli anni. Non sarà facile ripartire, per nessuno di noi, ma l’augurio che faccio a tutto il meraviglioso mondo dei “Passerotti” è quello di ritrovare al più presto le risorse, le sicurezze e le energie necessarie per continuare a ottenere i successi che questa società e questo pubblico meritano.

Grazie di cuore veramente a tutti per l’accoglienza ed il calore che mi avete sempre dimostrato e speriamo di poterci rivedere presto.”

Anche la società ha tenuto a ringraziare Cuttini e a fare il punto sulla situazione, tramite il DS Luciano Sturam “Jacopo è stato corretto con noi. – sono le sue parole – Avremo voluto continuare il progetto triennale che avevamo pensato assieme,  che era appena iniziato e stava facendo vedere i primi risultati.  In questo momento abbiamo  ritenuto giusto non bloccarlo e fargli perdere una grandissima occasione come quella di allenare in Superlega. Non per questo la società non sta lavorando, con l’intenzione di percorrere tutte le strade possibili, sia economiche che organizzative per poter presentarsi al meglio per la partenza del prossimo campionato di A3. In questo clima di incertezza abbiamo una certezza: molti elementi del club  si stanno spendendo per far restare il Volley Prata ai livelli di assoluta eccellenza raggiunti negli ultimi anni. Vogliamo mantenere un atteggiamento di serietà. Magari non pagherà immediatamente a livello di aspettative, ma sicuramente a livello di risultati. E’ necessario capire e mantenere tutto dentro  la corretta dimensione. Quando ci sarà il via libera non ci faremo trovare impreparati, perché in questo momento stiamo lavorando molto intensamente. Il nostro obiettivo rimane quello di preservare la serie A e farlo con una squadra che onori al meglio la categoria e faccia appassionare i nostri tifosi, senza fare voli pindarici