LA CURVA PARENTI:”LOTTAVAMO NOI SUGLI SPALTI E I GIOCATORI IN CAMPO”

Dopo l’allentamento del lockdown incorso in queste ultime due settimane, la situazione sembra finalmente volgere verso un miglioramento significativo. Riassuntiva la citazione in diretta radiofonica, da parte di Mentana, celebre giornalista:”La pandemia se mai c’è stata, oggi se ne è andata”. Adesso è il momento di affrontare la situazione ascoltando le dichiarazioni del tifo conciario.

La Curva Parenti è stata chiamata in causa per carpire che aria tira nel tifo santacrocese:“Sulla stagione diciamo che dopo tante amarezze stavamo dominando e secondo me potevamo ambire ai Play Off. Sul momento: purtroppo siamo in una situazione inaspettata, nessuno avrebbe mai pensato che nel 2020 potesse accadere una cosa del genere; il Futuro sarà molto incerto, speriamo che la società faccia del proprio meglio con i mezzi che avrà a disposizione costruendo una squadra che abbia come priorità la fede per questa Maglia in qualsiasi campionato saremo. Noi non molleremo mai e daremo sempre tutto”.

Altro pensiero che arriva dal tifo organizzato santacrocese:”Nonostante in questa stagione ci siano stati periodi sì e periodi no, saremmo potuti arrivare lontano e divertirci molto, purtroppo il tutto è stato interrotto da un brutto periodo della vita che nessuno, nel 2020, si sarebbe aspettato. Quindi non ci resta che sperare in un futuro migliore e tornare più forti”.

Continuano le dichiarazioni dei supporters dei Lupi:“A livello di tifo per me la stagione è stata abbastanza buona. Il nostro sostegno in casa non è mai mancato e la mentalità in curva è cresciuta giornata dopo giornata; peccato per alcune trasferte non organizzate a dovere (tuttavia rimane memorabile quella di Mondovì). Il futuro per noi ultras è un punto interrogativo, ultras vuol dire sopratutto aggregazione e gruppo, tutte circostanze in piena contraddizione con questo Covid-19. Appena torneremo alla normalità, saremo pronti a riempire gli spalti e tornare a casa privi di voce per i nostri Magici Lupi”.

I sostenitori continuano con le dichiarazioni:“Volendo fare lo spiritoso direi due cose:1) con Padura in squadra e 2) con il sottoscritto nel video della canzoncina di Natale, direi che ci è andata anche bene, sarebbe potuto succedere di peggio. Volendo fare il serio invece: la stagione era iniziata bene con squadra ottima e tifosi gasatissimi. Una fase intermedia con risultati al di sotto delle aspettative. Una ripresa portentosa che si è purtroppo interrotta senza dare alla squadra e a noi della Curva la possibilità di esprimere tutto il nostro potenziale. Non dimentichiamoci che fra sosta per Coppa Italia, porte chiuse non vediamo una partita (tifiamo) dai primi di febbraio. Il futuro lo vedo molto incerto, l’unica speranza è il tempo: da qui alle prime partite della prossima stagione ci sono circa 5 mesi, speriamo che nel frattempo la situazione si sia normalizzata”.

Altro messaggio speranzoso:“Una stagione, avendo parlato con il mister, programmata per far bene ai Play off, e diciamola tutta, avremo potuto fare davvero bene. NOI siamo stati grandi. Sono felice per l’apporto avuto dai ragazzi giovani e felice delle nostre serate organizzate e le varie braciate fatte. Ho fiducia nella ripresa dei campionati di pallavolo, non so come organizzeranno ma, o a porte chiuse o a porte aperte..Noi ci saremo. Sarà obbligo dare di più”.

Continua l’apporto di pensieri della Curva:“E’ stata una stagione partita con tanta carica sia per la squadra che per la curva. Abbiamo fatto una trasferta a Mondovi, dove sembravamo una curva da Superlega, e abbiamo continuato bene sia noi che la squadra. Dopo un paio di partite, anche a causa degli infortuni, è calata la squadra, abbiamo preso quella serie di sconfitte che sembrava interminabile, e purtroppo quando non gira la squadra, non gira la curva. Ma sul finale ci eravamo ripresi, sia noi, che la squadra. Lottavamo noi in tribuna e loro in campo”.

Altro messaggi dal tifo biancorosso:“Purtroppo questo virus ci ha bloccato sul più bello. Ci sarebbe piaciuto vivere fino all’ultimo questa stagione. La nostra figura sarebbe balenata davanti agli occhi di tutti. Speriamo bene nella prossima”.

Ridateci la nostra passione:“E’ stata una bella stagione. Peccato che nel momento più bello sia uscita questa pandemia che ci ha divisi. Spero che il prossimo anno torni tutto come prima. Ci manca il vedersi al palazzetto, abbracciarsi, le partite. Chi ha i Lupi nel DNA la domenica è al palazzetto in qualsiasi modo. Ci manca il pre partita. Vorremo che a settembre ci ridessero la possibilità di coltivare questa passione, che ormai è da molto che va avanti”.

 

Francesco Rossi – Ufficio Stampa