La Goenergy cade al quinto set. Vince Modica

I ragazzi dopo una vittoria

La Goenergy cade a Modica, ma conquista un punto. Sconfitta al quinto set per i rossoneri. De Patto e le designazioni arbitrali

Avimecc Modica – goEnergy Corigliano-Rossano 3-2 (25-22, 23-25, 25-23, 25-27, 15-11) – Avimecc Modica: Tulone 0, Hanzic 27, Fortes 8, Umek 6, Chillemi 17, Raso A. 10, Dormiente (L), Reccavallo 0, Nastasi (L), Raso F. 10, Turlà 0. N.E. Bafumo, Salonia. All. Bua. goEnergy Corigliano-Rossano: Donzella 1, Gonzalez 19, Turano 8, Cester 26, Agostini 8, Pizzichini 11, Di Carlo (L), Giuliani (L), Guido 1, Amodio 0, Frumuselu 0, Kouznetsov 0. N.E. Ritacco. All. Bosco. ARBITRI: Pecoraro, Ciaccio. NOTE – durata set: 28′, 29′, 31′, 33′, 18′; tot: 139′.

Ancora una sconfitta per la Goenergy Corigliano Rossano. La squadra di Pasquale Bosco deve arrendersi in cinque set alla Avimeecc Modica, al termine di una partita combattuta ed emozionante. Una gara che non ha deluso le attese, tra due squadre desiderose di smuovere la classifica e che hanno messo in campo tanto agonismo. Due ore e diciannove minuti di gioco, primo quinto set stagionale sfortunato per la squadra del presidente Gennaro Cilento. Emozioni, recuperi, anche qualche errore grossolano, ma a conti fatti  non ha affatto annoiato la gara della Goenergy in casa della Avimecc Modica. È mancato il lieto fine ma si sono visti evidenti segnali di crescita. Si è tornati a muovere la classifica, segnale importante dopo un preoccupante filotto di sconfitte. La Avimecc sale ad undici punti, diciannove lunghezze per Corigliano Rossano. La partita. Nel primo set avanti i padroni di casa, con i rossoneri a ventidue. Nella seconda partita reazione di Turano e compagni, parziale conquistato lasciando Modica a ventitré. Nella terza partita ancora avanti la Avimecc, venticinque a ventitré e qualche occasione di troppo non sfruttata dai ragazzi di Bosco. Nella quarta partita quante emozioni. Tra match point annullati dalla squadra ospite e tanti punti combattuti. Pareggio con Corigliano Rossano capace di fare il sorpasso e finire  vittoriosa ventisette a venticinque. Nel quinto e decisivo set sempre avanti Modica. Quindici ad undici, con la formazione ospite sempre a rincorrere sin dalle prime battute. Top scorer della gara lo schiacciatore di casa Tino Hanzic, capace di mettere a terra ben ventisette palloni. In casa Goenergy miglior realizzatore Davide Cester, solo un punto in meno in totale per il giocatore di Bosco. Il direttore sportivo Pino De Patto a fine partita analizza senza troppa diplomazia partita e contorno: «Gara difficile, persa al quinto set, ma ho visto nei miei ragazzi segnali di crescita. Non sono contento ma nemmeno troppo scontento. Sono certo che con questo atteggiamento torneremo presto alla vittoria. Venivamo da una settimana difficile, per le note vicende riguardanti la guida tecnica. Modica ha giocato bene, dando tutto e vincendo una gara importante. Devo però sottolineare che siamo stati penalizzati pesantemente dai due arbitri dell’incontro, entrambi siciliani. Tutti gli episodi dubbi sono andati in una sola direzione. Una situazione di gioco palesemente scorretta da parte dei nostri avversari , fondamentale per l’inerzia del terzo set è stata sanzionata con un semplice cartellino giallo. La pallavolo deve crescere anche in questi dettagli, che poi si rivelano fondamentali. Chi si occupa delle designazioni dovrebbe valutare con più attenzione».