La Normanna Aversa Academy mette nel mirino la Smi Roma. Capitan Alfieri: “Hanno esperienza ma vogliamo la vittoria”

E’ scattato il countodown. Manca sempre meno alla prima partita ufficiale, dopo mesi di stop a causa di questo maledetto Covid-19, per la Normanna Aversa Academy che domenica esordirà nel campionato di Serie A3 contro la Smi Roma, formazione capitolina che gioca le partite interne al Pala Di Fiore di Ostia Lido. Importanti sì i test precampionato ma nell’ambiente in questa settimana si respira un’aria diverso. C’è grande concentrazione da parte di tutti, atleti e staff tecnico sperano di non dimenticare nulla per arrivare al 100% della forma, sia fisica che mentale, a questo primo determinante appuntamento del girone B del terzo più importante campionato d’Italia.

Coach Giacomo Tomasello si affiderà nel ruolo di capitano del gruppo al palleggiatore Manuel Alfieri, che è già ormai parte integrante di una squadra che nella pre-season ha dimostrato di avere ottime qualità che però ovviamente devono essere confermate quando ci sono i 3 punti in palio. “Vincere aiuta a vincere – dice Alfieri – e l’aver fatto delle ottime prestazioni nelle ultime amichevoli ha aumentato, e non poco, la nostra autostima. Sappiamo bene che quando poi si parla di campionato è tutto completamente diverso ma andremo a Roma per giocarci la nostra partita e per uscire ovviamente dal Pala Di Fiore con il successo“.

Anche perché c’è tanta voglia di ritornare in campo “dopo oltre 6 mesi di stop, ci manca terribilmente un match ufficiale che ti regala, senza volerlo, quella adrenalina che ti fa entrare in campo con quella grinta di attaccare ogni pallone e trasformarlo in punto. Giocheremo contro una signora squadra, Roma ha giocatori importanti per la categoria e bisogna assolutamente rispettare i nostri avversari. Ma non abbiamo paura, vogliamo onorare i colori della Normanna Aversa Academy“.

Guardando la squadra che sarà dall’altra parte della rete Alfieri ha già le idee molto chiare: “Hanno più esperienza di noi, questo lo dice la carriera di alcuni atleti che ci ritroveremo di fronte. E’ per questo motivo che vogliamo subito mettere la firma alla partita, dobbiamo cercare di non farli entrare proprio nel match. Chiaramente faremo la nostra gara, è stata studiata nei minimi dettagli dall’allenatore Tomasello e dallo staff e sono fiducioso. Da Roma torneremo col sorriso“.