La Tinet supera l’esame UniTrento

Lo studente Tinet passa a pieni voti l’esame UniTrento anche se la strada verso la laurea è ancora tanta. Importante la maggior esperienza dei gialloblù e il contenimento degli errori. Ora c’è finalmente un’intera settimana di allenamenti a ranghi completi in vista della trasferta di Torino domenica prossima

Sul libretto un generoso professore ha segnato un bel “30” per la Tinet Prata che ha quindi passato l’esamen UniTrento.
Evidentemente il docente ha valutato il percorso accidentato che ha dovuto affrontare lo studente gialloblù e ne ha riconosciuto le potenzialità future.

Fuor di metafora laa Tinet può festeggiare la prima vittoria dell’anno in Serie A3. Lo fa in tre set contro i giovani talenti dell’ UniTrento che mettono in mostra buone cose, ma si devono arrendere alla maggior esperienza dei ragazzi di Paolo Mattia. C’è ancora molto da lavorare nel campo gialloblù per mettere sul taraflex tutta la potenzialità della squadra, ma intanto tre punti ed una vittoria netta permettono di muovere la classifica e fare tanto morale. La Tinet vuole mettere subito pressione ai giovani e talentuosi trentini e scappa con il 6-2 firmato da Bruno. Altro allungo a metà set propiziato dalle cannonate di Baldazzi e da una bella pipe di Bruno: 12-6. I gialloblù mantengono con autorità il vantaggio, aiutati anche dagli errori diretti dei ragazzi di Conci: 20-12. Ma la truppa gialloblù si adagia un po’ sugli allori e Unitrento prende coraggio, accorciando fino al 21-19. Mattia inserisce Dal Col per Katalan al centro. Un muro di Dolfo firma il 23-19. Poi nel campo ospite entra in battuta il giovanissimo classe 2005 Bristot che piazza subito un ace. Ma poi regala anche il set point a Prata con un errore dai 9 metri. A chiudere il set ci pensa Baldazzi: 25-21.

Stesso risultato anche nel secondo set con la Tinet che nel corso del parziale si prende alcune pause di troppo. L’inizio è equilibrato con le squadre a scambiarsi reciproci dispiaceri. Primo allungo della Tinet grazie a Katalan che prima pianta un granitico muro e poi mette a terra un bel primo tempo dietro il palleggiatore: 12-6. Il vantaggio aumenta e sono sempre le combinazioni centrali a funzionare. Calderan arma Bortolozzo per il 17-10. Poi i Passerotti smarriscono il filo del gioco e i trentini si avvicinano pericolosamente fino al 18-16. Si gioca punto a punto, ma alla fine è l’esperienza pratese a fare la differenza. Ci si affida ai giocatori di palla alta e prima Dolfo , poi Baldazzi e infine Bruno, che fa insaccare furbescamente la palla tra le mani del muro, portano la Tinet al set point: 24-20. La chiude Bruno su una bella palla spinta di Calderan: 25-21.

Il terzo parziale è il più combattuto con Trento che non ha nessuna intenzione di lasciare strada ai padroni di casa e anzi conduce la prima parte del parziale con un massimo vantaggio di tre punti sul 9-12. Due errori in attacco degli ospiti ed un muro di Baldazzi sigillano la parità sul 12-12. Si prosegue a braccetto fino alla parte calda del parziale. Entra in battuta De Giovanni che con un bell’ace marca il suo primo punto in Serie A. Baldazzi si fa sentire soprattutto in contrattacco. Sul 22-20 va in battuta Bortolozzo. La sua salto float a scendere manda in crisi la ricezione della formazione di Conci, ottenendo anche un ace con un pizzico di buona sorte. Bruno porta in dote il set point. A chiudere la contesa un bel muro tetto di Baldazzi: 25-20 e tre punti in cascina.

Ora c’è finalmente la possibilità di svolgere un’intera settimana in preparazione del prossimo match domenica a Torino, sperando di poter recuperare anche Alberto Bellini

TINET PRATA – UNITRENTO TRENTO 3-0

TINET PRATA: Baldazzi 17, Katalan 6, Calderan 1, Dal Col, Pinarello (L), Dolfo 5, Vivan (L), Paludet, Bruno 13 , Meneghel, De Giovanni 1, Bortolozzo 10, Gambella, Deltchev. All: Mattia

TRENTO: Cavasin 5, Bristot 2, Pol 8, Pizzini 1, Magalini 14, Simoni 5, Acuti 10, Lambrini (L), Coser, Bonizzato, De Palma, Marino (L), Dell’Osso. All: Conci

Arbitri: Laghi di Ravenna e Licchelli di Lecce

Parziali: 25-21 / 25-21 / 25-20