MYA Service e Normanna Aversa Academy, un binomio vincente: “Insieme verso la Serie A1”

“Mi sono appassionato a questo sport negli ultimi anni, e oggi guardo più gare di volley che di calcio. E’ un mondo pulito, dove c’è rispetto tra le squadre in campo e a fine partita, qualsiasi sia il risultato, c’è la stretta di mano tra gli atleti. Questo è quello di cui abbiamo bisogno”. Raffaele Cangiano, patron di ‘MYA Service’, azienda che nasce nel 2011 per fornire consulenza direzionale, sottolinea di aver giocato in vita sua “solamente in spiaggia a pallavolo – dice ridendo – ma poi una volta che ti ritrovi in questo ambiente non riesci più a farne a meno”.

MYA Service è una eccellenza della nostra Regione ed uno dei maggiori partner della Normanna Aversa Academy per questa stagione di Serie A3. “A trascinarmi in questa avventura Sergio Di Meo Dino Lastoria– dice Cangiano – che mi hanno presentato con entusiasmo questo progetto e mi sono subito sentito parte integrante di questa grande famiglia. Come azienda riteniamo che la pallavolo possa essere per noi una vetrina importante, anche per ottenere un ritorno d’immagine adeguato ai canoni della Serie A. Stiamo parlando di una realtà, quella della Normanna Aversa, che sta puntando tanto sul sociale e per noi è motivo di orgoglio esserci e sostenere un club di primissimo livello in Campania e in Italia”.

Cangiano poi racconta la sua amicizia con il dirigente Sergio Di Meo che lo ha convinto a sposare il ‘sogno’ della Normanna Aversa Academy: “Oggi siamo in Serie A3 ma l’obiettivo è migliorare anno dopo anno e siamo già pronti ad affrontare una prossima stagione per ambire a traguardi ancora maggiori. La Serie A1 deve essere un qualcosa su cui puntare, d’altronde sognare non costa nulla. Quando ho ricevuto la telefonata da Sergio sono stato entusiasta, è un grande professionista ma prima di tutto un grande uomo. Stiamo anche portando avanti insieme dei progetti lavorativi e anche se lo conosco da poco sembra veramente di conoscerlo da anni”.

E quindi in conclusione la sua ‘passione’ per la città di Aversa: “Investire su questo territorio è fondamentale, Aversa vive la pallavolo da decenni e c’è una tradizione che resterà anche in futuro. Siamo solamente all’inizio con la Normanna Aversa Academy e un po’ alla volta ci toglieremo tante soddisfazioni”.