Per i giallorossi la Superlega riparte da Trento. Piraino: “In campo vedremo una squadra più matura”

Fino a qui tanto lavoro senza nessuna partita ufficiale. Proprio così, se il calcolo a ritroso viene fatto partire dal 22 dicembre scorso, quando la Tonno Callipo Calabria ha disputato l’ultima gara del girone d’andata di un complicato campionato di Superlega. Da quel giorno la formazione giallorossa, ad eccezione dei momenti di riposo concessi in concomitanza delle festività natalizie, ha trascorso le ore in palestra agli ordini di coach Juan Manuel Cichello per rinsaldare l’amalgama del gruppo e per rivedere ciò che ha convinto poco nei match già archiviati.

Oggi è il grande giorno: si ritorna sulla scena per quello che sarà l’esordio nel nuovo anno ed anche nel girone di ritorno (avendo rispettato il turno di riposo nella prima giornata dello stesso e avendo rinviato per indisponibilità del campo da gioco casalingo la partita dello scorso 16 gennaio contro Padova).

Prima di vedere Baranowicz e compagni all’opera sul mondoflex della BLM Group Arena contro Trento (ore 18.00) abbiamo rivolto qualche domanda al preparatore atletico Pasquale Piraino.

Come sta la squadra dopo la lunga sosta?

La squadra è in forma. Ha lavorato tanto in queste settimane di pausa dalla routine del campionato. Durante le sessioni d’allenamento abbiamo proposto ai ragazzi esercizi mirati ad aumentare la forza e abbiamo seguito protocolli specifici per ogni atleta in modo da prevenire eventuali infortuni.

Come hai trovato i giocatori reduci dal torneo di Berlino?

I due atleti francesi sono molto carichi e motivati dopo aver ottenuto la qualificazione olimpica, ma anche il tedesco Hirsch ha dimostrato di voler dare il suo contributo alla squadra dopo aver vissuto l’emozione di arrivare in finale con la sua nazionale. Il loro rientro è stato molto importante per noi in quanto ci ha permesso di creare nell’ultima settimana delle buone situazioni di gioco con il gruppo al completo.

C’è un periodo più importante nel calendario che vi aspetta su cui avete puntato di dare il massimo?

Il nostro credo è che tutte le partite sono importanti, in primis per raggiungere l’obiettivo primario della salvezza e poi per poter guardare anche più in alto. Ci siamo prefissati di affrontare ogni gara con il sangue agli occhi.

E sull’avversario di oggi, Trento?

Sarà una partita molto difficile. Ci troviamo difronte una delle corazzate della Superlega che vuole dare seguito alla striscia positiva di risultati ottenuti fino ad ora e che vuole fare bella figura davanti al suo pubblico. Noi dal canto nostro saremo determinati e cercheremo a tutti i costi di ottenere punti. La Tonno Callipo che oggi sfida Trento è una formazione più matura, più sicura delle proprie potenzialità, più coesa rispetto a quella vista al PalaCalafiore di Reggio Calabria lo scorso 6 novembre.

UFFICIO COMUNICAZIONE

Rosita Mercatante

ufficiostampa@volleytonnocallipo.com