Riscatto per entrambi

Prossima gara per la Cave del Sole Geomedical Lagonegro sarà ancora una trasferta . Destinazione Siena di mister Spanakis che domenica ospiterà al PalaEstra i lagonegresi. Una partita dal sapore particolare perché in entrambe le formazioni militano degli ex: si tratta dello schiacciatore Fantauzzo, lo scorso anno a Lagonegro , del regista Fabroni dal 2016 al 2018 a Siena e del centrale Spadavecchia del 2016 al 2019 a Siena.

“Ormai di partite da ex ne ho fatte tante purtroppo- spiega il capitano di Lagonegro Marco Fabroni-  ma contro Siena é sempre un po’ più speciale. Ho bellissimi ricordi, grandi vittorie nei due anni in cui ho giocato li.

Giocheremo contro una squadra forte e ben strutturata. Sarà sicuramente una partita difficile. Entrambe le squadre cercheranno di riscattarsi dopo le brutte prestazioni di domenica scorsa. Loro avranno il vantaggio di disputare la gara tra le mura amiche, quindi noi dovremo riuscire a esprimere un gioco di alto livello per portare a casa punti” sottolinea Fabroni.

E di ricordi e confronti nella città toscana ne ha anche Spadavecchia che parla di come “Siena sia  come città che come società mi ha dato davvero tanto! Ce l’ho cucita sul cuore sia la coppia Italia che il campionato vinto! Sono molto emozionato ed ho tanta voglia di far bene, come sempre!

“Ci aspetto una partita molto complicata, Siena viene da una sconfitta con Cuneo quindi lotteranno con il coltello tra i denti. Noi dobbiamo essere concentrati e dobbiamo esprimere il nostro gioco- spiega il centrale lagonegrese che sottolinea come fisicamente stia abbastanza bene, “ho avuto un piccolo problema al quadricipite, ma con lo staff fisioterapico stiamo risolvendo alla grande. Non sono ancora al massimo della mia forma, ma comunque riesco ad esprimere ottime prestazioni.

Domenica a Siena dobbiamo entrare in campo con la giusta determinazione e sono sicuro che riusciremo a toglierci delle soddisfazioni”, conclude Spadavecchia. Appuntamento canonica a partire dalle ore 18,00 con diretta sul canale di Legavolley , mentre le porte del Pala Estra così come tutti i palazzetti d’Italia,  resteranno chiuse come previsto dall’ultimo DPCM per le misure di contenimento del covid.