Sconfitta con onore contro Porto Viro

Sconfitta condita da un po’ di rammarico per il Volley Parella Torino alla partita di esordio della stagione di A3 maschile contro Delta Po Porto Viro. Nonostante il match combattuto, i biancorossoblu portano a casa sono un set e cedono 3-1.

Due novità in sestetto nel Vivibanca Parella Torino rispetto alla scorsa stagione: Gasparini in banda e Maletto al centro. Per il resto sempre Filippi in regia e Gerbino opposto, Richeri e Mazzone a completare rispettivamente le diagonali di posto 4 e centrali e Valente libero.
Risponde Porto Viro con Kindgard in palleggio e Cuda opposto, Dordei e Lazzaretto schiacciatori, Bargi e Sperandio al centro con Lamprecht libero.

Inizio equilibrato con il primo break ospite (3-5) e Parella che la ribalta subito (9-8). Kindgard a servizio realizza il controsorpasso e gli ospiti tornano avanti (11-12). Torna a regnare l’equilibrio fino al guizzo di Gasparini seguito da Gerbino, che ribaltano nuovamente il risultato (16-15). I veneti trovano poi il filotto giusto (17-20) e 4 punti consecutivi costringono coach Simeon al time out. A poco servono gli sforzi nel finale di Gerbino: Porto Viro porta a casa il primo set (20-25).
Seconda frazione di gioco che parte in fotocopia al primo. Una serie di sorpassi e controsorpassi vede poi Porto Viro prendere il largo e portarsi a +3 con Bargi in battuta (6-9). Uno Sperandio ispirato permette ai suoi di allungare ulteriormente (8-13). Coach Simeon corre ai ripari con alcuni cambi ma il Parella non riesce ad invertire la rotta, permettendo un nuovo allungo avversario (11-18). Porto Viro mantiene il vantaggio, aggiudicandosi anche il secondo set (15-25).
Nel terzo set arriva la reazione parellina. Mazzone e compagni prendono il largo portandosi sul 7-2 con Gasparini a servizio. Il vantaggio dura poco: il primo time-out di Porto Viro si rivela efficace, con i veneti che accorciano le distanze grazie agli attacchi efficaci di Lazzaretto (11-9) e trovano poi l’aggancio con Dordei (18-18). L’equilibrio regna fino alla fine del set, ma è la formazione biancorossoblu ad avere la meglio, chiudendo per 25-23.
Nel quarto, l’andamento ricorda i primi due con Porto Viro subito in vantaggio (5-9), che costringe coach Simeon al time out. Il turno di servizio di Romagnano si rivela poi efficace, con un attacco di Mazzone che riporta i suoi a -1 (8-9). Nuovo allungo ospite (12-15) ma con Gasparini a servizio e Gerbino in attacco, il Parella torna sotto: 14-15. Il finale però premia Porto Viro, più concreta nel momento clou del set e brava a chiudere 22-25.

“Finalmente siamo tornati a giocare e questa è la cosa più importante – dice coach Simeon – Avevamo tanta voglia e credo si sia visto a parte il secondo set dove abbiamo fatto un passo indietro. Abbiamo giocato alla pari contro la candidata numero uno a vincere il campionato. È un peccato perché i ragazzi hanno dato tutto ma dobbiamo ancora migliorare su alcune cose semplici che riguardano noi e non l’avversario. Loro hanno dimostrato tutta l’esperienza di una squadra più smaliziata: nei momenti importanti non sbagliavano. Invece noi, soprattutto sui contrattacchi, abbiamo fatto tanti errori che ci hanno portato poi a perdere il quarto set. Sono comunque soddisfatto di tutti quanti. Dobbiamo ripartire da qui”.