Secondo round al Pala Grotte: padrona di casa stavolta la Materdominivolley.it

Dopo la finale al Pala Grotte di mercoledì sera, i ragazzi di Spanakis sono attesi di nuovo a Castellana Grotte, stavolta con la Materdominivolley.it guidata da coach Castellano, che si trova in ottava posizione a 16 punti e ha inaugurato l’anno con due vittorie consecutive, l’ultima a Cantù dove ha ben figurato l’opposto Cazzaniga e la banda Fiore con 16 e 15 punti. Dopo un girone di andata non proprio continuo, ora il team di Castellano è in fase di crescita, collezionando punti preziosi per la classifica in ottica play off.

La squadra è dotata di elementi conosciuti in casa Bergamo, quali l’opposto Cazzaniga, le bande Fiore e Rosso, i centrali Patriarca e Gargiulo.

Nella scorsa stagione l’Olimpia venne fermata nel campo di Castellana Grotte proprio dalla Materdomini, che si impose nella partita di ritorno; quest’anno il team è rimasto nel complesso lo stesso, ma il regista è cambiato: il venezuelano Valera ha preso infatti il posto di Longo. Tra i nuovi arrivi anche Mattia Rosso, che lo scorso anno era a Spoleto, a rinforzare il reparto schiacciatori, già molto forte con la banda Fiore, che vanta diverse esperienze in A1 e A2.

Anche i centrali sono un ostacolo piuttosto difficile: Patriarca e Gargiulo sono la coppia ormai collaudata del team, efficaci a rete e dinamici in attacco.

All’andata fu un vero e proprio scontro tra titani con due ore di assoluto spettacolo con l’Olimpia che si impose per 3-2  in superiorità di attacco con un supersonico Preti che mise a terra ben 32 palloni, ed una prova efficiente anche da parte del centrale Erati che aveva firmato 12 punti, di cui 5 muri. Proprio Erati sarà con tutta probabilità l’assente del match, sempre in attesa di capire quale sarà il suo percorso di recupero dopo l’infortunio al Pala Grotte di mercoledì. Il premiato mvp Pasquale Fusco si prodigò all’andata in difese eccezionali sulle bombe di Cazzaniga (17 punti per lui) e delle bocche di fuoco pugliesi Patriarca e Rosso, con una ricezione impeccabile che permise al regista Garnica di variare il gioco in tutte le sue sfumature. Unico rimpianto fu di non aver chiuso il quarto parziale, ma Cazzaniga in questo frangente si rivelò essere ancora una “spina nel fianco” dei bergamaschi portando i suoi al tie break, per poi spegnersi sul più bello, venendo rimpiazzato da Panciocco. In questo match gli assenti importanti furono Cargioli e Tiozzo, oggi a disposizione di coach Spanakis.

Dello schiacciatore Tiozzo sono le dichiarazioni pre match: “Siamo molto contenti dopo la vittoria di mercoledì, ovviamente abbiamo cercato di chiudere subito quel capitolo in vista del match contro la Materdomini, è una trasferta molto impegnativa visto l’impegno che abbiamo avuto tre giorni fa, la affrontiamo al massimo della concentrazione perché come abbiamo visto fino ad ora in questo campionato le partite bisogna affrontarle tutte come fossero finali. Vogliamo continuare il trend positivo soprattutto dopo la bella prestazione in coppa e sarebbe molto importante vincere per noi e per la classifica. Ovviamente siamo dispiaciutissimi per Alex e per noi visto che è una persona e un giocatore molto importante per il nostro gruppo, gli stiamo sicuramente vicino in questo momento difficile e ovviamente domenica cercheremo di vincere anche per lui”.

Fischio d’inizio ore 18 al Pala Grotte.

Arbitri dell’incontro saranno Mattei Lorenzo e Somansino Alessandro.

Il match sarà visibile al canale youtube legavolley al link: https://youtu.be/k28JbUR4S30

Ph: Luca Giuliani

Linda Stevanato-Ufficio stampa Olimpia Bergamo