Serie A3 Sol Lucernari Montecchio: Buona la prima.

Serie A3 Credem Banca, il Sol Lucernari vince 1-3 al debutto con l’UniTrento Volley

Inizia con una vittoria esterno il cammino del Sol Lucernari nel girone Bianco della serie A3. I Castellani nell’anticipo disputato a Sanbapolis Trento, hanno avuto la meglio per 3-1 contro la squadra di casa festeggiando quindi con un successo la prima apparizione nella terza serie nazionale.

La cronaca:

L’UniTrento parte con Pizzini in regia,  Pol e Bonatesta in banda, Magalini opposto, Acuti e Simoni al centro, Lambrini libero.

Montecchio risponde con Zivojinovic in regia, Flemma e Fiscon in banda, Pranovi opposto, Franchetti e Frizzarin al centro, Battocchio libero.

Nel primo set i Trentini si portano sul 3-1 grazie a due muri vincenti di Simoni e Magalini, ma la reazione Vicentina si fa sentire subito sfruttando le buone battute di Flemma e due errori dei padroni di casa 3-6. Un attacco vincente di Flemma e un primo tempo di Frizzarin valgono il +5 per Montecchio. L’UniTrento fatica a trovare varchi nel muro castellana 10-14. Conci inserisce De palma al posto di Pizzini in regia, ma fino al 17-23 cambia poco, dato che i vicentini allungano ancora grazie alle battute di Pranovi. La squadra avversaria rimonta fino al 23-25 ma Fiscon interrompe la rimonta sul più bello.

Nel secondo set Montecchio parte forte grazie alle battute di Fiscon e a un muro di Flemma 1.4. Una murata di Frizzarin su Magalini e il Sol Lucernari va a +5. L’UniTrento rialza la testa e soprattutto registra il muro, che comincia a toccare tanti palloni sorpassando così il Montecchio 11-10. I Castellani riallungano sul 12-15 e poi volano sul 17-21. Sul 18-21 Magalini torna al servizio e fa la differenza, portando la sua squadra sul 22-21 con l’ace del sorpasso. Acuti, Pol e una battuta out di Franchetti regalano la frazione agli avversari.

Nel terzo set è ancora il Sol Lucernari ad alzare il ritmo partendo ancora una volta all’attacco 4-7. Zivojinovic, supportato da un’ottima ricezione, fa girare tutti i propri attaccanti 13-20. Il set rimane saldamente nelle mani del Montecchio fino al 19-25. 

Quarto set ancora i castellani protagonisti con i servizi di Franchetti 4-0 costringendo Conci a usare subito il primo time out. Due muri di Bonatesta e Pizzini danno un po’ di coraggio all’UniTrento, che però continua ad incontrare difficoltà in attacco. Un muro di Simoni e un errore di Pranovi portano al minimo lo svantaggio (14-15), ma basta che torni al servizio Franchetti per mettere in scacco il cambio palla di casa: da 15-17 a 15-21 con due ace e il match scivola rapidamente verso la vittoria del Sol Lucernari.

Il prossimo turno vedrà il Sol Lucernari Montecchio impegnato in casa contro Tinet Prata di Pordenone: si gioca domenica 25 ottobre alle ore 18.00.

TABELLINO FINALE PRIMA GIORNATA:

UniTrento-Sol Lucernari Montecchio Maggiore 1-3
(23-25, 25-23, 19-25, 18-25)

UNITRENTO: Pol 4, Simoni 4, Magalini 10, Bonatesta 12, Acuti 17, Pizzini 1, Lambrini (L); Cavasin 1, Coser 2, Bonizzato, Depalma, Dell’Osso, Marino (L). N.e. Parolari. All. Conci Francesco.
SOL LUCERNARI MONTECCHIO MAGGIORE: Franchetti 4, Pranovi 16, Flemma 15, Frizzarin 12, Zivojinovic 1, Fiscon 14, Battocchio (L); Pellicori, De Fortunato, Novello. N.e. Cortese, Schiavo, Carlotto (L). All. Di Pietro Mario.
ARBITRI: Cavalieri di Lamezia Terme e Giorgianni di Messina.
DURATA SET: 28′, 29′, 27′, 27′; tot: 1h 51′.
NOTE: 38 spettatori. UniTrento: 9 muri, 3 ace, 21 errori in battuta, 9 errori azione, 33% in attacco, 62% (26%) in ricezione. Sol Lucernari Montecchio Maggiore: 11 muri, 4 ace, 17 errori in battuta, 13 errori azione, 36% in attacco, 63% (31%) in ricezione. 

INTERVISTA:

Mario Di Pietro (Allenatore): La partita è andata molto bene, ho visto la squadra concentrata. Una partita positiva sia per il risultato che per la prestazione. Ho visto l’atteggiamento della squadra volitiva e unita. Complimenti a tutti.

Alberto Frizzarin (Capitano): È stata una partita intensa! La prima dopo tanto tempo: è stata sicuramente ricca di tensione positiva ed è stata dura prendere il ritmo. Siamo stati bravi a mettere in campo quello che abbiamo allenato finora, cercando di limitare gli errori. Abbiamo concesso un po’ troppo nel secondo e quarto set, però siamo stati bravi ad essere incisivi nel finale del set per portare a casa o tre punti. Ci aspetta una dura settimana di lavoro per iniziare a migliorare e correggere le lacune che ci sono state in vista di Prata, un avversario esperto è ostico. Un plauso a questi ragazzi che hanno saputo reagire nei momenti difficili che ci ha permesso di portare a casa i 3 punti.