SuperLega Credem Banca: i risultati della 2a giornata

Domenica 4 ottobre 2020
SuperLega Credem Banca: i risultati della 2a giornata

SuperLega Credem Banca
2a giornata di andata: Verona centra il colpaccio a Trento, vittorie corsare anche per Modena, Padova e Perugia. Civitanova si aggiudica al tie break la sfida interna con Ravenna. Mercoledì la 3a giornata

Risultati 2a giornata di andata SuperLega Credem Banca:
Cucine Lube Civitanova-Consar Ravenna 3-2 (23-25, 25-22, 25-14, 23-25, 15-9)
Itas Trentino-NBV Verona 0-3 (26-28, 23-25, 21-25)
Gas Sales Bluenergy Piacenza-Sir Safety Conad Perugia 1-3 (22-25, 17-25, 25-19, 20-25)
Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia-Leo Shoes Modena 0-3 (21-25, 26-28, 20-25)
Top Volley Cisterna-Kioene Padova 0-3 (22-25, 16-25, 18-25)

Giocata sabato 3 ottobre:
Vero Volley Monza – Allianz Milano 1-3 (22-25, 25-21, 19-25, 20-25)

Cucine Lube Civitanova – Consar Ravenna 3-2 (23-25, 25-22, 25-14, 23-25, 15-9) – Cucine Lube Civitanova: De Cecco 3, Kovar 3, Anzani 9, Rychlicki 18, Leal 18, Simon 13, Marchisio (L), Falaschi 0, Hadrava 1, Balaso (L), Juantorena 15, Yant Herrera 2. N.E. Larizza. All. De Giorgi. Consar Ravenna: Redwitz 0, Loeppky 5, Grozdanov 14, Pinali 22, Recine 11, Mengozzi 9, Pirazzoli (L), Koppers 0, Batak 1, Zonca 4, Kovacic (L), Arasomwan 1. N.E. Giuliani, Rossi. All. Bonitta. ARBITRI: Brancati, Turtù. NOTE – durata set: 29′, 27′, 26′, 31′, 16′; tot: 129′. MVP: Juantorena

Soffertissima vittoria della Cucine Lube nell’esordio in Campionato all’Eurosuole Forum di Civitanova Marche in un clima surreale per l’assenza forzata degli spettatori. Robertlandy Simon e compagni battono al tie break la giovanissima Consar Ravenna nella sfida valida per la seconda giornata di andata della Regular Season. Nel parziale d’apertura gli ospiti approfittano di una Lube imprecisa in attacco per prendere subito un buon gap di vantaggio 6-10, che verrà confermato fino al 14-18 mettendoci tanto cuore ma anche concretezza, sia in fase di muro-difesa (sugli scudi il bulgaro Grozdanov, autore di 5 punti col 100% in attacco e un muro vincente) che in quella di contrattacco, passando per le vie centrali (100% per Mengozzi). I campioni del mondo, che concedono inizialmente riposo a Juantorena, schierando in sestetto Kovar, ritrovano la parità a quota 22 grazie alle fiammate di Simon (5 punti, 71% sui primi tempi, che poi però spreca la palla del sorpasso. Un altro errore dei marchigiani consegna alla Consar il 23-25. Il copione non cambia nel secondo set e sul 14-17 per i romagnoli, che attaccano col 72% di efficacia, De Giorgi decide di inserire Juantorena. Con lui in campo i padroni di casa acciuffano la parità sul 18-18, poi trovano il primo vantaggio della sfida con un attacco di Leal (21-20), che poi piazza l’ace del break decisivo (23-21). A chiudere il parziale (sul 25-22) è Rychlicki. Il terzo set è un monologo della Cucine Lube, che prende subito il largo su un ottimo turno al servizio di Simon (da 10-7 a 15-17), per poi chiudere sul 25-14 con un ace di Yant, inserito momentaneamente al posto di Leal. Nel quarto è invece il muro a spostare gli equilibri di nuovo in favore della Consar Ravenna (5 vincenti nei primi 15 punti siglati, a fine set saranno 6), che trova il massimo vantaggio sul 13-18 dopo un attacco out di Juantorena, e nella volata finale (con Hadrava al posto di Rychlicki tra i padroni di casa) resiste fino a vincere 23-25. Al tie break la Lube detta legge: subito 6-2 grazie all’ace di Juantorena, seguito da un muro di Anzani e da un contrattacco vincente di Rychlicki. Ravenna reagisce ritrovando subito il -1 (8-7), ma è Simon a ristabilire le distanze, prima con il muro del nuovo break sul 9-7, poi con due ace di fila che scrivono il 12-8, facendo calare il sipario sul match, che termina 15-9, con Osmany Juantorena (15 punti, 4 ace, 52% in attacco e 65% di positive in ricezione) eletto MVP.

MVP: Osmany Juantorena (Cucine Lube Civitanova)

Luciano De Cecco (Cucine Lube Civitanova): “Abbiamo sofferto tanto, ma alla fine siamo riusciti a vincere ed è questa la cosa importante, nonostante ci sia sfuggito di mano un punto. Onore e merito a Ravenna, che ha giocato una grande gara oggi. Noi dobbiamo migliorare tanti aspetti, primo fra tutti quello della continuità. Siamo all’inizio, quindi di tempo per lavorare ne abbiamo”.
Marco Bonitta (allenatore Consar Ravenna): “La prestazione di oggi deve essere motivo di grande orgoglio per noi. Abbiamo fatto tutto quanto fosse nelle nostre possibilità per riuscire a giocare alla pari. Bravi soprattutto a reagire nel quarto set, dopo un terzo parziale a senso unico. Abbiamo vinto due set ai vantaggi mentre nel tie break non c’è stata storia. Sono molto orgoglioso della mia squadra”.

Itas Trentino – NBV Verona 0-3 (26-28, 23-25, 21-25) – Itas Trentino: Giannelli 0, Santos De Souza 9, Lisinac 3, Abdel-Aziz 21, Kooy 8, Podrascanin 9, Bonatesta (L), De Angelis (L), Rossini (L), Argenta 0, Sperotto 1, Cortesia 1. N.E. Acuti, Sosa Sierra. All. Lorenzetti. NBV Verona: Spirito 1, Kaziyski 11, Aguenier 7, Boyer 12, Jaeschke 14, Zanotti 4, Donati (L), Peslac 0, Bonami (L), Kimerov 0. N.E. Caneschi, Asparuhov. All. Stoytchev. ARBITRI: Simbari, Piana. NOTE – durata set: 37′, 31′, 28′; tot: 96′. MVP: Jaeschke

Il derby dell’Adige numero 39 a sorpresa costringe l’Itas Trentino al primo stop in Campionato. Alla BLM Group Arena a far festa nel tradizionale scontro fra le due formazioni bagnate dallo stesso fiume è la NBV Verona degli ex Kaziyski, Stoytchev e Simoni, in grado di imporre ai padroni di casa lo 0-3 finale e di conquistare la prima vittoria stagionale dopo quattro stop consecutivi. Gli ospiti, trascinati da un grande Jaeschke (MVP con 14 punti personali) e con Kaziyski e Boyer ottimi ad assisterlo, vincono il braccio di ferro messo in atto nei primi due set. Un’Itas Trentino troppo fallosa soffre la grande determinazione avversaria e incappa sovente nell’errore: in attacco (12) o dalla linea dei nove metri (15). Il terzo set è il meno combattuto per merito della NBV che riesce a esaltarsi al servizio e nel lavoro fra muro e difesa.

MVP: Thomas Jaeschke (NBV Verona)

Simone Giannelli (Itas Trentino): “Abbiamo incassato una sconfitta pesante, che fa male e ci fa arrabbiare perché non siamo riusciti a esprimere il nostro gioco e, soprattutto, non siamo stati capaci di ribattere colpo su colpo a una NBV Verona in grado di esprimersi molto bene. Complimenti a loro, ma noi stasera dobbiamo essere molto rammaricati per la sconfitta in tre set”.
Radostin Stoytchev (allenatore NBV Verona): “Sono molto contento della vittoria e per i ragazzi che l’hanno conquistata, ma per rispetto verso Trento preferisco non commentare troppo la partita in sé. Siamo stati solidi nei momenti giusti e al servizio abbiamo fatto il nostro dovere creando difficoltà agi avversari. Prospettiva per la sfida con Monza? Mi aspetto una partita molto complicata e da certi punti di vista anche più difficile di questa. Spero che il successo di oggi ci aiuti dal punto di vista psicologico nel lavoro. Non dobbiamo illuderci, abbiamo tanto su cui lavorare. Trento rimane una delle favorite per lo Scudetto con Civitanova e Perugia”.

Gas Sales Bluenergy Piacenza – Sir Safety Conad Perugia 1-3 (22-25, 17-25, 25-19, 20-25) – Gas Sales Bluenergy Piacenza: Izzo 2, Clevenot 10, Polo 10, Grozer 13, Russell 13, Candellaro 8, Fanuli (L), Scanferla (L), Antonov 0, Botto 0. N.E. Tondo, Shaw, Hierrezuelo. All. Bernardi. Sir Safety Conad Perugia: Travica 2, Leon Venero 19, Ricci 9, Ter Horst 11, Plotnytskyi 16, Solé 10, Russo (L), Piccinelli (L), Colaci (L), Vernon-Evans 0, Zimmermann 0. N.E. Atanasijevic, Biglino, Sossenheimer. All. Heynen. ARBITRI: Braico, Boris. NOTE – durata set: 34′, 27′, 29′, 26′; tot: 116′. MVP: Leon

Nella seconda giornata di SuperLega Credem Banca la Gas Sales Bluenergy Piacenza non riesce nell’impresa di battere i campioni della Sir Safety Conad Perugia. Privi dell’opposto titolare ma con tanti assi in squadra, gli umbri riescono a conquistare la seconda vittoria di fila nel torneo per 3-1, grazie anche a un Leon in grande spolvero, autore di 19 punti ed eletto MVP dai giornalisti. Una partita combattuta quella disputata al PalaBanca di Piacenza con i biancorossi capaci di strappare un set agli ospiti e di lottare fino alla fine del match, sostenuti dai propri tifosi. Nel primo set le squadre si battono colpo su colpo con gli umbri bravi nel finale a trovare lo sprint decisivo; il secondo parziale vede i padroni di casa faticare a tenere il ritmo di Leon e compagni. La reazione dei ragazzi di coach Bernardi arriva nel terzo parziale: Clevenot e compagni, nonostante una partenza in sordina, riescono a conquistare il set. Gli umbri non accusano il colpo e sono bravi al rientro in campo ad aggiudicarsi la vittoria e a conquistare i tre punti.

MVP: Wilfredo Leon Venero (Sir Safety Conad Perugia)

Alberto Polo (Gas Sales Bluenergy Piacenza): “Stiamo migliorando giorno dopo giorno anche se siamo ancora distanti da quello che vogliamo raggiungere. Peccato essere usciti da questa partita a mani vuote: sono contento del terzo set dove abbiamo dimostrato di saper reagire bene. Siamo stati un po’ in difficoltà in avvio del secondo e del quarto; c’è da lavorare”.
Fabio Ricci (Sir Safety Conad Perugia): “Non era facile qua a Piacenza contro un avversario allestito per disputare un buon Campionato. Abbiamo giocato molto bene. Peccato per il terzo set, nel quale abbiamo commesso qualche errore di troppo. Poi, nel quarto, abbiamo ripreso a fare il nostro gioco e ci portiamo a casa tre punti importanti”.

Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia – Leo Shoes Modena 0-3 (21-25, 26-28, 20-25) – Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia: Saitta 0, Rossard 12, Chinenyeze 12, Drame Neto 16, Defalco 2, Cester 2, Sardanelli (L), Rizzo (L), Almeida Cardoso 3, Gargiulo 2, Dirlic 0. N.E. Chakravorti, Corrado, Fioretti. All. Baldovin. Leo Shoes Modena: Christenson 2, Karlitzek 19, Stankovic 5, Vettori 9, Petric 14, Mazzone 10, Sanguinetti (L), Iannelli (L), Grebennikov (L), Lavia 0, Estrada Mazorra 1, Bossi 0. N.E. Lusetti, Sala. All. Giani. ARBITRI: Curto, Talento. NOTE – durata set: 25′, 37′, 28′; tot: 90′. MVP: Karlitzek

La Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia perde 3-0 nell’esordio interno al PalaMaiata contro La Leo Shoes Modena, ma anche in questa seconda giornata di Superlega Credem Banca la squadra calabrese resta in gara fino alla fine perdendo quota nei momenti topici del match. Tra le fila di Vibo in evidenza sempre il trio Abouba (16), Rossard e Chinenyeze (entrambi con 12 punti). Baldovin schiera Saitta in regia e Abouba opposto. Al centro Chinenyeze e Cester, con Rossard in coppia con il recuperato Defalco, il libero è Rizzo (330 presenze oggi in Superlega). Risponde Giani con la diagonale Christenson-Vettori, Stankovic-Mazzone al centro, Petric-Karlitzek in posta-4, il libero è Grebennikov. La gara è caratterizzata da un costante equilibrio nell’evolversi dei set. A tratti è la formazione calabrese a condurre nel punteggio, in particolare nel secondo parziale. Saitta e compagni volano alto con il massimo vantaggio di +6 (20-14) e mettono sul piatto due set-point per chiudere il gioco e raggiungere la parità, ma l’attacco è accusa una flessione. Modena macina gioco trascinata dal tedesco Karlitzek, MVP del match. Così al terzo set-point la squadra di Giani riesce a chiudere, costringendo all’errore Birigui (28-26). La Callipo cerca di riscattarsi in un terzo parziale molto tirato. Dopo il 19 pari viene ancora fuori la maggiore concretezza ed esperienza di Modena, sospinta dai soliti Karlitzek e da un ottimo muro. Vettori diventa protagonista con i due punti che chiudono il match.

MVP: Moritz Karlitzek (Leo Shoes Modena)

Giovanni Gargiulo (Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia): “La partita è stata molto equilibrata, soprattutto primo set, che ha visto Modena venir fuori nel finale. Nel secondo parziale sono stati anche capaci di rimontarci nonostante avessimo un vantaggio di diversi punti. A noi è mancata quella dose di cattiveria nei momenti decisivi, mentre i nostri avversari sono stati molto più desiderosi di prendersi la vittoria. Ora ci aspetta un periodo molto impegnativo con due trasferte ravvicinate: prima Milano poi Padova. Sarà doveroso da parte nostra dare il meglio e farci trovare pronti”.
Andrea Giani (allenatore Leo Shoes Modena): “Abbiamo fatto una buona partita, dobbiamo trovare confidenza con il nuovo sistema di gioco, ma sono soddisfatto della vittoria. Devo dire che nel secondo set abbiamo portato a termine un recupero strepitoso riuscendo a sfruttare bene i due posti quattro e lavorando con precisione sulla fase break. Stiamo dando tempo a Vettori per tornare al top e dobbiamo migliorare, mentre in alcuni momenti lasciamo punti all’avversario. Quella vista oggi è la nostra squadra e dobbiamo partire da chi siamo per migliorare. La SuperLega Credem Banca è un Campionato difficilissimo e i risultati di questa domenica lo dimostrano ampiamente”.

Top Volley Cisterna – Kioene Padova 0-3 (22-25, 16-25, 18-25) – Top Volley Cisterna: Seganov 0, Tillie 6, Szwarc 3, Onwuelo 3, Randazzo 6, Krick 4, Rondoni (L), Cavuto 9, Cavaccini (L), Sottile 0, Rossato 0, Rossi 1. N.E. All. Tubertini. Kioene Padova: Shoji 4, Wlodarczyk 6, Vitelli 9, Stern 16, Bottolo 16, Volpato 2, Gottardo (L), Danani La Fuente (L), Casaro 0, Merlo 0. N.E. Canella, Bellomo, Milan, Fusaro. All. Cuttini. ARBITRI: Vagni, Saltalippi. NOTE – durata set: 29′, 25′, 25′; tot: 79′. MVP: Bottolo

La Top Volley Cisterna cede in tre set alla Kioene Padova e resta a zero punti dopo due giornate della Superlega Credem Banca. Il sestetto veneto attacca meglio e difende tantissimi palloni, piazzando anche otto muri punto e sette ace. Di contro la Top Volley, con due sole battute vincenti e nove errori al servizio, totalizza la metà dei muri vincenti patendo molto Bottolo e Stern. Ancora senza Sabbi, coach Lorenzo Tubertini schiera Seganov in palleggio opposto a Onwuelo, di banda Tillie e Randazzo, centrali Krick e Szwarc, Cavaccini libero. La Top Volley cede nel primo set 22-25, Padova attacca meglio (42% contro il 37%) ed è letale dai nove metri con quattro ace. Cisterna cede anche nel secondo spicchio di gara (16-25), con i patavini che trovano ben quattro muri punto e una migliore concretezza in attacco (45% contro il 27% dei laziali). Il terzo set è un po’ la fotocopia del precedente. Gli ospiti danno vita a un monologo (18-25) salendo in cattedra con Bottolo (MVP di serata) e Stern, decisivi con 10 punti equamente distribuiti nel parziale.

MVP: Mattia Bottolo (Kioene Padova)

Oreste Cavuto (Top Volley Cisterna): “Le etichette del volley mercato dobbiamo lasciarle fuori dal palazzetto, questa squadra merita sicuramente di più. Il Campionato è appena iniziato, l’obiettivo è di entrare nei Play Off senza aspettare regali dagli avversari. Siamo tre o quattro schiacciatori, possiamo giocare tutti e dobbiamo spingere in allenamento per giocare bene in partita”.
Marco Volpato (Kioene Padova): “Siamo un bel gruppo e questo si è visto oggi in campo, abbiamo giocato molto bene e ora ci aspetta un vero tour de force. Avremo poco tempo per allenarci ma siamo sulla buona strada. Non posso chiedere di meglio a quello che stiamo facendo. I nuovi si sono integrati molto bene”.

Giocata sabato 3 ottobre 2020 :
Vero Volley Monza – Allianz Milano 1-3 (22-25, 25-21, 19-25, 20-25) – Vero Volley Monza: Orduna 0, Dzavoronok 10, Galassi 10, Lagumdzija 22, Sedlacek 18, Holt 6, Beretta 2, Federici (L), Brunetti 0, Calligaro 0. N.E. Falgari, Ramirez Pita. All. Soli. Allianz Milano: Sbertoli 1, Ishikawa 17, Kozamernik 8, Patry 13, Maar 16, Piano 6, Meschiari (L), Pesaresi (L), Daldello 0, Weber 0. N.E. Basic, Staforini, Mosca. All. Piazza. ARBITRI: Sobrero, Caretti. NOTE – durata set: 29′, 32′, 29′, 27′; tot: 117′. MVP: Ishikawa

Classifica
Allianz Milano 6, Sir Safety Conad Perugia 6, Cucine Lube Civitanova 5, Leo Shoes Modena 3, Itas Trentino 3, Kioene Padova 3, Vero Volley Monza 3, Gas Sales Bluenergy Piacenza 3, NBV Verona 3, Consar Ravenna 1, Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia 0, Top Volley Cisterna 0.

SuperLega Credem Banca
3a giornata di andata
Mercoledì 7 ottobre 2020, ore 20.30
Cucine Lube Civitanova – Itas Trentino
Diretta RAI Sport
Diretta streaming su raiplay.it
(Santi-Saltalippi) Terzo arbitro: Morganti
Addetto al Video Check: La Delia Segnapunti: De Dato

Sir Safety Conad Perugia – Kioene Padova
Diretta Eleven Sports
(Luciani-Piperata) Terzo arbitro: Bolici
Addetto al Video Check: Arcangeli Carosi Segnapunti: Pacifici

Allianz Milano – Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia
Diretta Eleven Sports
(Goitre-Pozzato) Terzo arbitro: Pernpruner
Addetto al Video Check: Ferrara Segnapunti: Salvo

NBV Verona – Vero Volley Monza
Diretta Eleven Sports
(Zanussi-Rapisarda) Terzo arbitro: Libardi
Addetto al Video Check: Cardoville Segnapunti: Dalle Vedove

Top Volley Cisterna – Gas Sales Bluenergy Piacenza
Diretta Eleven Sports
(Cappello-Zavater) Terzo arbitro: Adamo
Addetto al Video Check: Paris Segnapunti: Restaino

Giovedì 8 ottobre 2020, ore 20.30
Consar Ravenna – Leo Shoes Modena
Diretta Eleven Sports
(Puecher-Florian) Terzo arbitro: Pettenello
Addetto al Video Check: Avanzolini Segnapunti: Schino