A MACERATA PER RINCORRERE UN SOGNO

MOTTA DI LIVENZA – Il sogno è una sorta di film immaginario, una pellicola che lentamente si srotola e viene proiettata nella nostra mente durante il sonno. Quel film a volte ce lo ricordiamo e ci fa stare bene, a volte non ne rimane traccia, ma ci pare comunque palpabile il viaggio e la sua bellezza.

L’HRK Motta sta vivendo il suo sogno, quel sogno cancellato anni fa da un brutto risveglio che però ha lasciato dentro a tutti la bellezza del viaggio fatto. Il sogno piano piano poi si è rifatto vivo ed oggi ci si appresta a vivere una delle trasferte più belle. Di certo non è assolutamente detto che il sogno diventi realtà, ma oggi conta il viaggio fatto fino a qui e ci sta che il finale non sia affatto scontato…anzi.

La Med Store Macerata dal canto suo ha il proprio sogno da inseguire, anche per loro un viaggio pazzesco che li ha portati a vivere questa finale con uno step in più da fare rispetto ai biancoverdi: trovare la vittoria per allungare la serie a gara tre.

Gara uno è andata a Scaltriti e compagni con un 3 a 0 che non racconta l’effettivo andamento della gara. La Med Store ha dimostrato di essere squadra mai doma e di poter lottare fino alla fine, mantenendo altissime concentrazione e determinazione. Ne è stata palese dimostrazione il terzo set giocato al PalaGrassato dove gli ospiti sotto due set a zero non hanno per nulla alzato bandiera bianca, ma hanno dato vita ad un set finito solo ai vantaggi (34 a 32) con un’ace di De Marchi aiutato dal nastro. Al Banca Macerata Forum ci si aspetta dunque una battaglia durissima, come è giusto che sia.

Coach Adriano Di Pinto non dovrebbe cambiare nulla rispetto alla formazione vista al PalaGrassato domenica scorsa: Monopoli al palleggio e Dennis opposto, Ferri e Margutti attaccanti di posto quattro, Calonico e Pizzichini al centro e Gabbanelli libero. “El comandante” Lorizio potrebbe rispondere con Alberini a dirigere il traffico e Gamba sulla diagonale principe, Capitan Scaltriti e Saibene martelli ricevitori (con “Cico” De Marchi fresco dei 2200 punti in carriera pronto a dire la sua), Arienti e Luisetto centrali e Battista libero.

Direttori di gara il signor Nava Stefano e la signora Mesiano Marta.

Solo una cosa rende impossibile la realizzazione di un sogno: la paura di fallire. Sappiamo benissimo che entrambe le squadre scenderanno in campo con la voglia di realizzare ognuno il proprio sogno, meraviglioso, legittimo senza lasciare posto alla paura. E’ giusto che sia così, è bello che sia così…vogliamo sia così.

Appuntamento sabato sera ore 20.00 in diretta streaming su legavolley.tv.

Ufficio Stampa – Giuliano Bonadio – press@pallavolomotta.com